Cerca facile per: Diritto Fallimentare

Corte di Cassazione (27074/2022) – Irrevocabilità della rimessa effettuata dal terzo datore di pegno, con denaro proveniente dalla vendita del bene costituito in garanzia, nel conto corrente del debitore, poi fallito, senza rivalersi nei suoi confronti.

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 14 settembre 2022, n. 27074 – Pres. Magda Cristiano, Rel. Guido Mercolino.

Fallimento – Terzo datore di pegno – Vendita del bene costituito in garanzia – Versamento del ricavato nel di lui conto corrente – Non esercizio della rivalsa nei confronti del debitore garantito – Non suscettibilità di revoca di tale rimessa – Fondamento.

Data di riferimento: 
14/09/2022
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (27070/2022) – Amministrazione straordinaria e azione revocatoria ex art. 67, comma 2, L.F. di pagamento: prova della conoscenza dello stato d'insolvenza mediante presunzioni.

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 14 settembre 2022, n. 27070 – Pres. Magda Cristiano, Rel. Guido Mercolino.

Amministrazione straordinaria - Azione revocatoria di pagamento ex art. 67, comma 2, L.F. - Prova della scientia decoctionis da parte del terzo - Ricorso a presunzioni - Ammissibilità – Necessario riferimento allo specifico status del beneficiario.

Data di riferimento: 
14/09/2022
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (30284/2022) – Situazioni da cui desumere lo stato di insolvenza di una società non in liquidazione.

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 14 ottobre 2022, n. 30284 – Pres. Andrea Scaldaferri, Rel. Marco Vannucci.

Società non in liquidazione – Elementi da cui desumere il suo stato di insolvenza – Rapporto tra attivo e passivo –Rilevanza limitata - Possibilità dell’impresa di continuare ad operare proficuamente sul mercato – Adempimento delle obbligazione mediante utilizzo di mezzi ordinari - Circostanza decisiva. 

Data di riferimento: 
14/10/2022
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di L'Aquila – Ricorso per l'accesso alla procedura di ristrutturazione dei debiti presentato dopo il 15/07/2022: applicabilità delle disposizioni del CCII e necessaria presentazione ad opera dell'OCC.

Tribunale Ordinario di L'Aquila, 04 agosto 2022 (data della pronuncia) – Giud. Niccolò Guasconi.

Procedure di composizione della crisi - Ricorso per l'accesso – Disposizioni applicabili – Codice della crisi o normativa precedente – Criterio da adottarsi e momento a cui fare riferimento.

Data di riferimento: 
04/08/2022
[Questo provvedimento si riferisce al Codice della crisi]

Corte di Cassazione (31999/2022) – E' ammissibile che il P.M. che esercita le funzioni penali presso un tribunale possa richiedere l'apertura di una procedura fallimentare avanti ad un diverso tribunale.

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 28 ottobre 2022, n. 31999 – Pres. Andrea Scaldaferri, Rel. Eduardo Campese.

Pubblico Ministero – Svolgimento di funzioni penali avanti ad un tribunale – Notizia dello stato insolvenza di un imprenditore appresa istituzionalmente – Richiesta di apertura di una procedura fallimentare presso un diverso tribunale – Ammissibilità – Necessità che il P.M. intervenuto in quella sede riformuli tale richiesta – Esclusione.

Data di riferimento: 
28/10/2022
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Reggio Emilia – Fallimento del datore di lavoro e opposizione allo stato passivo proposta da un dipendente-socio con riferimento al credito per mancato pagamento di retribuzioni: considerazioni in tema di prescrizione e postergazione.

Tribunale di Reggio Emilia, Sez. Fallimentare, 30 agosto 2022 (data della pronuncia) – Pres. Francesco Parisoli, Rel. Niccolò Stanzani Maserati, Giud. Damiano Dazzi.

Fallimento – Opposizione allo stato passivo – Prescrizione del credito insinuato - Eccezione del curatore sollevata solo in quella sede – Presupposto perché possa risultare improponibile – Progetto di stato passivo - Precedente implicita rinuncia.

Data di riferimento: 
30/08/2022
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (26543/2022) – Qualora sia stata regolarmente notificata, anche la citazione in un giudizio successivamente estinto produce l'effetto dell'interruzione della prescrizione del diritto azionato.

Corte di Cassazione, Sez. VI civ. - 3, 09 settembre 2022, n. 26543 – Pres. Enrico Scoditti, Rel. Paolo Porreca.

Azione revocatoria – Esperimento – Vizi afferenti la vocatio in ius - Giudizio estinto per tale motivo – Interruzione della prescrizione del diritto azionato – Effetto che comunque si produce – Fondamento - Mancato ottemperamento all'ordine di rinnovazione – Irrilevanza.

Data di riferimento: 
09/09/2022
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Rimini – Accordo di composizione della crisi da sovraindebitamento: considerazioni in tema di recepimento da parte del giudice delle conclusioni dell'OCC e di presupposti perché decida per l'omologazione.

Tribunale di Rimini, 02 novembre 2022 (data della pronuncia) – Giudice delegato Lorenzo Maria Lico. -

Sovraindebitamento – Piano di accordo di composizione della crisi - Relazione del professionista – Contenuto - Argomentazioni coerenti con il contenuto del piano – Giudice - Possibile recepimento delle conclusioni dell'OCC.

Sovraindebitamento – Piano di accordo di composizione della crisi – Giudice – Valutazione di fattibilità – Omologazione.

Data di riferimento: 
02/11/2022
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Bologna - Fallimento: considerazioni in tema di esenzione da revocatoria in caso di pagamenti eseguiti dal soggetto poi fallito in conformità di un piano attestato.

Tribunale di Bologna, Sez. IV civ., 21 ottobre 2022 – Giudice Alessandra Mirabelli

Fallimento – Pagamenti eseguiti in conformità di un piano attestato – Evidente inidoneità dello stesso a consentire il risanamento dell'impresa in crisi – Riscontrabilità possibile - Esenzione da revocatoria prevista  dall'art. 67, terzo comma, lettera d) L.F. - Inoperatività di tale copertura – Inefficacia degli atti dispositivi posti in essere in periodo sospetto.

Data di riferimento: 
21/10/2022
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Forlì – Liquidazione controllata: ammissibilità dell'accesso congiunto. Effetti che conseguono all'apertura di una procedura di quel tipo e, in termini di esdebitazione, al suo protrarsi per una durata superiore ai tre anni.

Tribunale Ordinario di Forlì, Sez. Civile – Procedure Concorsuali, 20 ottobre 2022 (data della pronuncia) – Pres. Rel. Barbara Vacca, Giud. Emanuele Picci e Maria Cecilia Branca. 

Liquidazione controllata – Apertura di una procedura familiare – Ammissibilità -  Fondamento - Convivenza e/o origine comune del sovraindebitamento – Presupposti necessari.

Data di riferimento: 
20/10/2022
[Questo provvedimento si riferisce al Codice della crisi]

Pagine