Cerca facile per: Diritto Fallimentare

Tribunale di Bologna – Istanza di misure protettive e cautelari formulata nel corso delle trattative volte alla conclusione di accordi di ristrutturazione dei debiti: presupposti per pervenire al loro riconoscimento.

Tribunale di Bologna, Sez. IV civ. e Proc. Concorsuali, 05 ottobre 2022 (data della pronuncia) – Giudice designato Antonella Rimondini.

Accordi di ristrutturazione dei debiti - Istanza di riconoscimento di misure protettive – Formulazione nel corso delle trattative – Ipotesi disciplinata dal Codice della crisi e dell'Insolvenza - Contraddittorio con i creditori – Instaurazione solo nei confronti di quelli indicati come interessati al riconoscimento di tali misure - Ammissibilità.

Data di riferimento: 
05/10/2022
[Questo provvedimento si riferisce al Codice della crisi]

Corte di Cassazione (36400/2022) - E’ infondata la pretesa erariale di compensare un proprio credito, maturato anteriormente all’apertura del fallimento, con un credito IRES spettante alla massa, maturato durante la gestione fallimentare.

Cass., Sez. 5, 13 dicembre 2022, n. 36400, Pres. Cirillo, Est. Crivelli

FALLIMENTO - Opponibilità in compensazione all'erario di crediti sorti antecedentemente all’apertura della procedura - Ammissibilità - Esclusione - Fondamento.

Data di riferimento: 
13/12/2022
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Asti – Decreto di apertura del concordato minore: presupposti che richiedono la nomina di un commissario giudiziale.

Tribunale di Asti, 28 ottobre 2022 (data della procedura) – Giudice designato Andrea Carena.

Concordato minore – Decreto di apertura – Assenza dei presupposti di cui all'art. 78, comma 2 bis, CCII  - Non necessità della nomina di un commissario giudiziale.

Data di riferimento: 
28/10/2022
[Questo provvedimento si riferisce al Codice della crisi]

Tribunale di Brindisi – Composizione negoziata della crisi: soggetti societari o imprenditori che possono avere accesso a quella procedura ed avvantaggiarsi delle misure protettive che possono essere loro riconosciute.

Tribunale di Brindisi, Sez. civile, 25 luglio 2022 – Pres. Fausta Palazzo, Rel. Antonio I. Natali, Giud.Stefano Marzo.

Composizione della crisi – Misure protettive – Soggetti che possono accedere a quella procedura e beneficiare di quelle misure – Esegesi dell'art. 12, primo comma, CCI.

Data di riferimento: 
25/07/2022
[Questo provvedimento si riferisce al Codice della crisi]

Corte d'Appello di Bari – Concordato preventivo omologato: al fine che risulti possibile addivenirne alla risoluzione l'aspetto che rileva è unicamente l'oggettiva gravità dell'inadempimento e non anche la sua ascrivibilità al debitore.

Corte d'Appello di  Bari, Sez. I civ., 06 dicembre 2022 – Pres. Maria Mitola, Cons. Rel. Gaetano Labianca, Cons. Alessandra Piliego.

Concordato preventivo omologato – Risoluzione - Consistenza ed estensione dell’inadempimento – Unico presupposto da prendere in considerazione - Profili soggettivi dell’inadempimento - Irrilevanza.

Data di riferimento: 
06/12/2022
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Roma – Concordato con cessione dei beni e proponibilità di un reclamo avverso l'operato del liquidatore. Determinazione della quota di oneri prededucibili che possono gravare sull'ammontare spettante al creditore ipotecario.

Tribunale di Roma, Sez. XIV Fallimentare, 13 ottobre 2022 (data della pronuncia) - Giud. Del. Claudio Tedeschi.

Concordato preventivo con cessione dei beni – Operato liquidatorio – Quantificazione del credito da riconoscersi ai singoli creditori – Reclamo ex art. 110 L. F. - Proponibilità - Fondamento.

Concordato preventivo – Atti posti in essere dal liquidazione – Termine entro il quale possono essere reclamati.

Data di riferimento: 
13/10/2022
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (34474/2022) – Legittimità costituzionale degli art. 45 L. fall. e art. 647 c.p.c. nella parte in cui postulano l’inopponibilità allo stato passivo del decreto ingiuntivo privo della clausola di esecutorietà.

Cass., Sez. 1, 23 novembre 2022, n. 34474, Pres. Ferro, Est. Amatore

STATO PASSIVO – Questione di legittimità costituzionale degli art. 45 L. fall. e art. 647 c.p.c. nella parte in cui postulano l’inopponibilità allo stato passivo del decreto ingiuntivo privo della clausola di esecutorietà – Manifesta infondatezza – Ragioni.

Data di riferimento: 
23/11/2022
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Milano – La proposta di concordato preventivo, una volta omologata, risulta immodificabile per quanto concerne il tempo, la misura e le modalità di soddisfacimento dei creditori.

Tribunale di Milano, Sez. II civ., 17 novembre 2022 (data della pronuncia) – Pres. Rel. Sergio Rossetti, Giud. Luca Giani e Rosa Grippo.

Concordato omologato – Differimento dei termini di pagamento – Istanza di autorizzazione presentata in tal senso dal debitore - Non accoglibilità - Immodificabilità del tempo, dei modi e delle modalità di soddisfacimento dei creditori.

Data di riferimento: 
17/11/2022
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Modena – Composizione negoziata: presupposti necessari perché il Tribunale possa verosimilmente addivenire alla conferma delle misure protettive.

Tribunale di Modena, Sez. III civ. Crisi e Insolvenza, 03 dicembre 2022 (data della pronuncia) – Giudice monocratico Carlo Bianconi. 

Composizione negoziata – Richiesta di conferma delle misure protettive – Condizioni per l’accoglimento – Presupposti estrinseci ed intrinseci.

Composizione negoziata crisi d'impresa – Risanamento dell'impresa - Finalità della procedura – Trattative con i creditori – Percorso necessario – Assenza di trattative – Non confermabilità delle misure protettive.

Data di riferimento: 
03/12/2022
[Questo provvedimento si riferisce al Codice della crisi]

Pagine