Tribunale di Udine – Richiesta del termine ex art. 161 sesto comma avanti a tribunale palesemente incompetente.

Versione stampabileVersione stampabile
Data di riferimento: 
27/09/2012

Tribunale di Udine, 27 settembre 2012 - dott. G. Pellizzoni, presidente relatore - dott. F. Venier, giudice, dott. M. Grisafi, giudice.

Concordato preventivo - Deposito del ricorso con riserva di presentazione della proposta, del piano e della documentazione - Competenza nel caso di contemporanea pendenza di procedure presso tribunali diversi - Dichiarazione di fallimento.

Pur essendo la concessione del termine ai sensi dell'art. 161 sesto comma un atto dovuto, senza possibilità per il tribunale di sindacare, anche in presenza di procedure per la dichiarazione di fallimento già pendenti, la fondatezza o meno della richiesta, quando il ricorso per l'ammissione al concordato sia con tutta evidenza meramente strumentale e dilatorio e volto a procrastinare la dichiarazione di fallimento, essendo stato presentato davanti ad un tribunale palesemente incompetente, lo stesso non preclude la dichiarazione di fallimento, ove ne sussistano tutti i presupposti. (Francesco Gabassi - Riproduzione riservata).

Provvedimento segnalato dall'avv. Marino Ferro.

Uffici Giudiziari: 
AllegatoDimensione
PDF icon Tribunale di Udine 27 settembre 2012.pdf787.8 KB