Corte Costituzionale - Illegittimità costituzionale della efficacia retroattiva delle modifiche all'articolo 2752 c.c..

Versione stampabileVersione stampabile
Data di riferimento: 
04/07/2013

Corte Costituzionale 04 luglio 2013, n. 170 - Pres. Gallo - Est. Cartabia.

Privilegi - Crediti erariali - Sanzioni - Modifica all'articolo 2752 c.c. - Retroattività - Illegittimità costituzionale.

È costituzionalmente illegittimo l’art. 23, comma 37, ultimo periodo, e comma 40, del decreto-legge 6 luglio 2011, n. 98 (Disposizioni urgenti per la stabilizzazione finanziaria), convertito, con modificazioni, dalla legge 15 luglio 2011, n. 111, per violazione dei principi di uguaglianza e di ragionevolezza di cui all’art. 3 Cost. e per violazione dell’art. 117, comma 1, Cost., in relazione all’art. 6 della CEDU, nella parte in cui consente di applicare il nuovo regime dei privilegi erariali di cui al nuovo testo dell’art. 2752 c.c. anche nelle procedure fallimentari in cui lo stato passivo esecutivo sia già divenuto definitivo, così superando il cosiddetto giudicato “endo-fallimentare”. (1) (Franco Benassi) (riproduzione riservata)

Segnalazione del Dott. Dante Lanfredi                                                   

 

 

 

 

(Provvedimento, titolo e massima tratti dalla rivista on-line www.ilcaso.it – riproduzione riservata)

 

Uffici Giudiziari: 
Concetti di diritto fallimentare: 
AllegatoDimensione
PDF icon Corte Costituzionale 4 luglio 2013.pdf214.91 KB