Tribunale di Treviso – Fallimento chiuso per definitiva ripartizione dell’attivo e presupposti per l’accoglimento dell’istanza di esdebitazione.

Versione stampabileVersione stampabile
Data di riferimento: 
08/06/2017

Tribunale di Treviso, Sez. II civ., 08 giugno 2017 – Pres. Antonello Fabbro, Giud. Rel. Petra Uliana,

Giud. Caterina Passarelli.

Fallimento - Chiusura per definitiva ripartizione dell’attivo – Fallito - Istanza di esdebitazione – Valutazione del tribunale - Percentuale di soddisfacimento dei creditori – Accertamento - Non significatività – Rigetto della domanda.

Stante che l’art. 142, secondo comma, L.F. nel recitare che “L’esdebitazione non può essere concessa qualora non siano stati soddisfatti, neppure in parte, i creditori concorsuali” e dal momento che detta disposizione nulla stabilisce, in termini quantitativi, in ordine all’entità dei crediti rispetto al totale, il cui soddisfacimento è richiesto come presupposto indispensabile ai fini del riconoscimento del suddetto beneficio, si deve ritenere che sia rimesso al Tribunale il compito di stabilire il punto di equilibrio tra i contrapposti interessi, quelli del fallito e quelli dei di lui creditori [nello specifico, con riferimento ad un fallimento chiuso ex art. 118, primo comma, n. 3 L.F. per definitiva ripartizione dell’attivo, il tribunale, rilevato che l’attivo realizzato e distribuito era pari alla quota del 9% rispetto all’entità del passivo accertato e che, in particolare risultavano pagati crediti ipotecari nella misura del 48% e crediti con privilegio ex art. 2751 bis n. 1 c.c. nella misura del 20%, ha considerato tali percentuali, alla luce di un’interpretazione restrittiva dell’istituto dell’esdebitazione imposta dal suo carattere eccezionale, non significative in quanto deroganti ai principi della responsabilità patrimoniale generale di cui all’art. 2740 c.c. e di sopravvivenza delle obbligazioni insoddisfatte di cui all’art. 120 L.F.]. (Pierluigi Ferrini – Riproduzione riservata)

 

http://www.fallimentiesocieta.it/sites/default/files/Trib.%20Treviso%208%20giugno%202017.pdf

Uffici Giudiziari: 
Concetti di diritto fallimentare: