Corte di Cassazione (11798/2017) Concessione abusiva di credito ed esclusione della legittimazione del curatore ad agire contro la banca.

Versione stampabileVersione stampabile
Data di riferimento: 
02/05/2017

Cassazione civile, sez. III, 02 Maggio 2017, n. 11798. Pres. Angelo Spirito – rel. Enrico Scoditti.

Fallimento - Abusiva concessione di credito che abbia danneggiato i creditori - Azione risarcitoria verso la banca - Legittimazione del curatore – Esclusione.

Il curatore fallimentare non è legittimato ad agire, ai sensi dell'art. 146 della legge fall., che si riferisce alle diverse azioni di cui agli artt. 2394 bis e 2476 c.c., nei confronti della banca, quale terzo responsabile del danno cagionato alla società fallita per effetto dell'abusivo ricorso al credito da parte dell'amministratore della società fallita, trattandosi di azione ricollegabile alla previsione di cui all’art. 2395 c.c., e pertanto non attribuita al Curatore dall’art. 146 l.f..

 

http://www.ilcaso.it/giurisprudenza/archivio/17425.pdf

Uffici Giudiziari: 
Concetti di diritto fallimentare: