Tribunale di Roma – Contratto di leasing risolto prima del fallimento e limiti di efficacia del giudicato endofallimentare.

Versione stampabileVersione stampabile
Data di riferimento: 
07/09/2017

Tribunale Roma, 07 Settembre 2017. Est. Angela Coluccio.

Accertamento del passivo – Contratto di Leasing risolto prima del fallimento – Valutazione applicazione art. 72 quater l.f. – Decisione giudice delegato – Efficacia extrafallimentare – Esclusione.

Il decreto di approvazione dello stato passivo ha solo efficacia preclusiva all’interno della procedura fallimentare nel senso che esso, ove non sia modificato in sede di opposizione, di impugnazione o di revocazione, accerta i diritti dei creditori anche in ordine all’ammontare ed al rango del credito, ai soli fini del concorso e non ha pertanto efficacia extrafallimentare come chiaramente espresso dall’art. 99 L.F. [Nel caso specifico è stata negata efficacia al di fuori del concorso della procedura fallimentare alla decisione resa dal G.D. in sede di verifica dello stato passivo del fallimento in merito all’applicazione dell’art. 72 quater l.f. in tema di leasing risolto prima del fallimento]. (Francesco Gabassi – Riproduzione riservata)

http://www.ilcaso.it/giurisprudenza/archivio/18137.pdf

Uffici Giudiziari: 
Concetti di diritto fallimentare: