Tribunale di Ferrara – Liquidazione coatta amministrativa di istituto bancario ai sensi del D. Lgs. 180/2015: necessità, per poter riassumere un procedimento interrotto, che la società veicolo fornisca la prova della cessione del credito oggetto di causa.

Versione stampabileVersione stampabile
Data di riferimento: 
06/10/2016

Tribunale Ordinario di Ferrara, Sez. Civ., 06 ottobre 2016 – G.U. Sonia Porreca.

Liquidazione coatta amministrativa – Ente creditizio in risoluzione – Società veicolo - Cessione di attività e passività – Riassunzione di processo interrotto – Onere della prova - Necessità.

Laddove una società, che sia posta in liquidazione coatta amministrativa ai sensi dell'art. 38, terzo comma del D.Lvo 16 novembre 2015 n. 180 (Misure di risoluzione degli enti creditizi e delle imprese di investimento), sia  parte di un giudizio al momento della sua ammissione a quella procedura, la società veicolo, cui siano cedute le azioni, le partecipazioni, i diritti, nonché le attività o passività di quella ai sensi degli artt. 46 e 47 di detto decreto, deve, per poter  subentrare in quel rapporto processuale, provare che il credito oggetto della causa rientra tra quelli oggetto di cessione nei suoi confronti [nello specifico il tribunale, in assenza di una tale prova da parte della Nuova Cassa di Risparmio di Ferrara, che in qualità di mandataria della R.E.V. Gestione Crediti S.p.a., asseritamente cessionaria del credito di Carife S.p.a. in liquidazione coatta amministrativa,  aveva riassunto il processo di cui la Carife era stata parte, che risultava essersi interrotto nel momento stesso in cui la  mandataria aveva effettuato il suo intervento ai sensi dell’art. 110 c.p.c., ha dichiarato estinto ex art. 307, ultimo comma c.p.c quel procedimento, in quanto erano oramai decorsi da tale circostanza i tre mesi che l'art. 305 c.p.c. assegna per proseguire o riassumere il processo in caso di sua interruzione]. (Pierluigi Ferrini – Riproduzione riservata)

 

 http://www.ilcaso.it/giurisprudenza/archivio/19946.pdf 

Uffici Giudiziari: