Corte di Cassazione (9365/2018) – Inidoneità all’ammissione al passivo dell’istituto di credito della produzione dei soli estratti conto dalla data del passaggio del conto a sofferenza.

Versione stampabileVersione stampabile
Data di riferimento: 
16/04/2018

Cassazione civile, sez. I, 16 Aprile 2018, n. 9365. Pres. Antonio Didone, rel. Francesco Terrusi.

Ammissione al passivo del credito della banca - Produzione dei soli estratti conto dalla data del passaggio del conto a sofferenza – Insufficienza. Produzione degli estratti conto a partire dalla data dell’ apertura del conto  – Necessità.

Nel contratto di conto corrente bancario, la banca che assuma di essere creditrice del cliente ha l'onere di produrre in giudizio i relativi estratti conto a partire dalla data della sua apertura, non potendo pretendere l'azzeramento delle eventuali risultanze del primo degli estratti utilizzabili, in quanto ciò comporterebbe l'alterazione sostanziale del medesimo rapporto, che vede nella banca l'esecutrice degli ordini impartiti dal cliente, i quali si concretizzano in operazioni di prelievo e di versamento ma non integrano distinti e autonomi rapporti di debito e credito tra cliente e banca, rispetto ai quali quest'ultima possa rinunciare azzerando il primo saldo. (massima ufficiale) [Il Tribunale aveva rigettato l’opposizione allo stato passivo ritenendo inidonea la produzione dei soli estratti conto dalla data del passaggio del conto a sofferenza].

http://www.ilcaso.it/giurisprudenza/archivio/21287.pdf

Uffici Giudiziari: 
Concetti di diritto fallimentare: 
Articolo Legge: