Corte di Cassazione (212/2019) - Inammissibilità della proposizione del ricorso per cassazione ex art. 111 Cost. avverso il decreto del giudice delegato che ha negato a soggetti interessati l'accesso al fascicolo fallimentare.

Versione stampabileVersione stampabile
Data di riferimento: 
08/01/2019

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 08 gennaio 2019, n. 212 – Pres. Rosa Maria Di Virgilio, Rel. Eduardo Campese.

Fallimento – Provvedimento del giudice delegato – Diniego di accesso al fascicolo fallimentare – Reclamo al tribunale  ex art. 26 L.F. - Accoglimento – Ricorso straordinario ex art. 111, comma 7, Cost.  - Decisione sulle spese – Censura non sollevata – Cassazione - Inammissibilità del ricorso – Motivo della pronuncia.

È inammissibile, ai sensi dell'art. 111, comma 7, Cost., il ricorso per cassazione proposto nei confronti del decreto del tribunale che accoglie il reclamo ex art. 26 l.fall. avverso il provvedimento del giudice delegato di diniego all'accesso, ex art. 90, comma 3, l.fall., al fascicolo del fallimento, trattandosi di provvedimento non decisorio in quanto non incide su un diritto soggettivo dell'istante e non suscettibile di divenire definitivo, contrariamente alla statuizione sulle spese giudiziali che ha ad oggetto posizioni giuridiche soggettive di debito e credito derivanti da un rapporto obbligatorio autonomo ed avverso la quale non è previsto alcun mezzo di impugnazione (Massima ufficiale) [nello specifico, la Corte ha dichiarato inammissibile, per insussistenza dei requisiti della decisorietà e definitività e per non essere stata sollevata alcuna censura avverso la statuizione sulle spese, il ricorso straordinario ex art. 111 Cost. che i Fallimenti delle società appartenenti ad uno stesso gruppo, in persona del curatore, avevano esperito avverso la decisione del tribunale che, in accoglimento del reclamo  proposto ex art. 26 L.F.  da due soggetti imputati di bancarotta fraudolenta cui il giudice delegato aveva negato l'accesso ex art. 90 L.F. ai fascicoli fallimentari, aveva viceversa ordinato di dar corso favorevole a quelle istanze]. (Pierluigi Ferrini – Riproduzione riservata)

http://www.ilcaso.it/giurisprudenza/archivio/21544.pdf

Uffici Giudiziari: 
Concetti di diritto fallimentare: