Tribunale di Vicenza – Pagamento parziale di un credito ad opera del fideiussore del fallito: diritto di questi di insinuarsi al passivo, limiti in tema di pagamento. Decisione sulle spese.

Versione stampabileVersione stampabile
Data di riferimento: 
16/04/2019

Tribunale Ordinario di Vicenza , Sez. I civ., 16 aprile 2019 – Pres. Giuseppe Limitone, Rel. Giulio Borella, Giud. Luca Emanuele Ricci.

Fideiussore di società fallita – Effettuazione di un pagamento parziale – Credito di rivalsa -  Diritto all'insinuazione al passivo- Sede di riparto – Pagamento condizionato – Necessità dell'integrale soddisfazione del creditore.

Tribunale - Decisione non in sintonia con la giurisprudenza – Compensazione delle spese processuali.

Il fideiussore della società fallita che abbia effettuato a favore del creditore della stessa un pagamento parziale ha diritto, ai sensi dell'art. 61, secondo comma, di insinuarsi al passivo a titolo di regresso per la somma pagata, ma l'effettivo pagamento a suo favore rimane, ai sensi del terzo comma,  in sede di riparto, condizionato all'avere il creditore ottenuto il pagamento integrale del suo credito, in quanto laddove ciò non sia avvenuto le somme teoricamente spettanti al fideiussore dovranno essere destinate al creditore a copertura di quanto ancora dovutogli. (Pierluigi Ferrini – Riproduzione riservata)

Laddove una specifica decisione giudiziale si muova in senso contrario rispetto all'orientamento condiviso dalla giurisprudenza, le spese processuali vanno compensate [nello specifico, la giurisprudenza era orientata a negare al coobbligato del fallito, che avesse effettuato un pagamento parziale, il diritto al concorso fino a che il creditore non fosse stato integralmente soddisfatto]. (Pierluigi Ferrini – Riproduzione riservata)

http://www.ilcaso.it/giurisprudenza/archivio/21635.pdf

[cfr. in questa rivista: Cassazione civile, Sez. I, 17 ottobre 2018, n. 26003 https://www.unijuris.it/node/4523

Uffici Giudiziari: 
Concetti di diritto fallimentare: