misure protettive

Tribunale di Bergamo - Il deposito di un’istanza di liquidazione giudiziale preclude al debitore l’accesso alla composizione negoziata a prescindere dall’autore della domanda.

Tribunale Bergamo, 23 Gennaio 2024. Pres. Panzeri. Est. Fuzio.

Composizione negoziata della crisi d'impresa - Deposito di un’istanza di liquidazione giudiziale - Inammissibilità a prescindere dal soggetto ricorrente.

Data di riferimento: 
23/01/2024
[Questo provvedimento si riferisce al Codice della crisi]

Tribunale di Verona – Accesso alla composizione negoziata: la revoca o sospensione degli affidamenti bancari può essere dalla banca disposta solo in presenza di un giustificato motivo da comunicarsi per iscritto al ricorrente.

Tribunale Ordinario di Verona, 22 gennaio 2024 (data della pronuncia) – Giudice Monica Attanasio.

Composizione negoziata della crisi d'impresa - Rapporti con banche e intermediari finanziari - Revoca o sospensione degli affidamenti – Effetto non immediato – Possibilità comunque da parte di quelli di avvalersene – Necessità che comunichino per iscritto all'imprenditore le ragioni della loro iniziativa – Conseguenze che derivano da tale omissione.

Data di riferimento: 
22/01/2024
[Questo provvedimento si riferisce al Codice della crisi]

Tribunale di Piacenza – Composizione negoziata: il giudice per decidere dell'istanza del debitore di proroga delle misure protettive non ha necessità né di instaurare un contraddittorio con gli interessati, né di acquisire il parere dell'esperto.

Tribunale di Piacenza, Sez. civile, 05 gennaio 2024 – Pres. Stefano Brusati, Rel. Stefano Aldo Tiberti, GOP Paola Bailo.

Composizione negoziata – Misure protettive confermate – Istanza del debitore di proroga della loro durata – Esame da parte del giudice della sua accoglibilità sostanziale – Non necessità dell'instaurazione di un contraddittorio con gli interessati  _ Non necessità neppure dell'acquisizione del parere dell'esperto – Motivi sottostanti.

Data di riferimento: 
05/01/2024
[Questo provvedimento si riferisce al Codice della crisi]

Tribunale di Bologna – Apertura di una liquidation in Inghilterra nei confronti di una società capogruppo con controllate in Italia: possibile riconoscimento di misure cautelari ex art. 54 C.C.I. nel caso il COMI si ritenga fissato in Italia.

Tribunale di Bologna, Sez. IV civ. e procedure concorsuali, 19 dicembre 2023 (data della pronuncia) – Giudice relatore delegato Maurizio Atzori.

Società che controlla società in Italia – Apertura di una liquidation nei suoi confronti in Inghilterra - Fissazione in Italia del COMI - Diverso procedimento per la dichiarazione dello stato di insolvenza – Possibile apertura nei confronti delle controllate – Ammissibilità del riconoscimento di misure cautelari ex art 54 C.C.I.

Data di riferimento: 
19/12/2023
[Questo provvedimento si riferisce al Codice della crisi]

Tribunale di Torino – Composizione negoziata: la domanda di altre misure cautelari può essere proposta non solo nella fase iniziale, ma, per asserite esigenze sopravvenute, anche nel successivo corso della procedura.

Tribunale di Torino, Sez. VI civ., 05 dicembre 2023 (data della pronuncia) – Giudice Maurizia Giusta.

Composizione negoziata – Istanza di riconoscimento di altre misure cautelari – Possibile formulazione non solo nella fase iniziale,ma anche in seguito – Ragioni sottostanti.

Data di riferimento: 
05/12/2023
[Questo provvedimento si riferisce al Codice della crisi]

Tribunale di Oristano – Ristrutturazione dei debiti del consumatore: l’art. 70 co. 4 CCII, detta una speciale disciplina per la disposizione delle misure protettive, da ritenersi prevalente sulle disposizioni di cui agli artt. 54 e 55 CCII.

Tribunale Oristano, 30 Novembre 2023. Est. Bonetti.

Ristrutturazione dei debiti del consumatore – Misure protettive – Art. 70 co. 4  CCII– Applicabilità - Durata - Fissazione del termine - Esclusione.

Data di riferimento: 
30/11/2023
[Questo provvedimento si riferisce al Codice della crisi]

Tribunale di Napoli – Composizione negoziata: riproponibilità dell'istanza di conferma a modifica delle misure protettive e cautelari e presupposti perché venga accolta.

Tribunale di Napoli, Sez. VII civ., 27 novembre 2023 – Giudice designato Livia De Gennaro.  

Composizione negoziata della crisi d’impresa – Misure protettive e cautelari –  Istanza di conferma o modifica – Riproponibilità – Modalità.

Composizione negoziata della crisi d’impresa – Misure protettive e cautelari –  Istanza di - conferma o modifica - Presupposti perché venga accolta.

Data di riferimento: 
27/11/2023
[Questo provvedimento si riferisce al Codice della crisi]

Tribunale di Sondrio – Concordato preventivo: la domanda di misure protettive tipiche può in corso di procedura, restando nel limite dei dodici mesi, essere rinnovata, anche se siano scadute quelle in precedenza confermate dal giudice.

Tribunale di Sondrio, Sez. Unica Civile, 22 novembre 2023 (data della pronuncia) – Pres. Giorgio Barbuto, Rel. Maria Martina Marchini, Giud. Barbara Licitra.

Concordato preventivo – Istanza di proroga di misure protettive già scadute – Presentazione in corso di procedura – Accoglibilità nel limite massimo complessivo di durata di dodici mesi – Necessità della sua considerazione come istanza di rinnovo – Conseguente reiscrizione nel Registro delle Imprese – Ragione sottostante.

Data di riferimento: 
22/11/2023
[Questo provvedimento si riferisce al Codice della crisi]

Tribunale di Milano – Composizione negoziata della crisi: inammissibilità del riconoscimento di misure cautelari che abbiano un contenuto e degli effetti sovrapponibili a quelli delle misure protettive.

Tribunale Ordinario di Milano, Sez. II civ., 22 novembre 2023 (data della pronuncia) – Giudice designato Carmelo Barbieri.

Composizione negoziata – Riconoscimento di misure cautelari – Limiti di durata e contenuto non sovrapponibile a quello delle misure protettive – Ragione sottostante.

Data di riferimento: 
22/11/2023
[Questo provvedimento si riferisce al Codice della crisi]

Tribunale di Salerno – Composizione negoziata: al fine che le misure protettive possano essere prorogate risulta necessario fissare un'udienza per sentire i creditori che potrebbero essere pregiudicati.

Tribunale di Salerno, 14 novembre 2023 (data della pronuncia) – Giudice Sara Serretiello.

Composizione della crisi – Misure protettive riconosciute in fase d'accesso – Istanza di proroga delle stesse o di concessione di nuove misure – Creditori che potrebbero risultate pregiudicati dal loro riconoscimento - Necessaria instaurazione di un contraddittorio  nei confronti di quelli – Fissazione di un'apposita udienza.

Data di riferimento: 
14/11/2023
[Questo provvedimento si riferisce al Codice della crisi]

Pagine