concordato preventivo, Art. 44. - Atti compiuti dal fallito dopo la dichiarazione di fallimento.

Corte di Cassazione (18729/2018) - Fallimento: revocatoria delle cessioni di credito pro solvendo. Precedente concordato preventivo: inefficacia dei pagamenti eseguiti dopo il deposito della domanda e prima dell'apertura.

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 13 luglio 2018 n. 18729 – Pres. Antonio Didone, Rel. Aldo Ceniccola.

Fallimento - Imprenditore fallito – Cessioni di crediti pro solvendo – Periodo sospetto - Condizioni di revocabilità  -  Scopo di pagamento o di garanzia - Accertamento necessario.

Data di riferimento: 
13/07/2018

Tribunale di Milano – Domanda di concordato preventivo: inefficacia nei confronti della massa del pagamento effettuato dal debitore a favore dei creditori anteriori, anche se mediante consegna di cambiali tratte .

Tribunale Ordinario di Milano, Sez. II civ., 06 giugno 2018 – G.U. Filippo D'Aquino.

Concordato preventivo - Imprenditore – Deposito della domanda di ammissione – Pubblicazione – Pagamento di creditori anteriori – Inefficacia – Violazione della par condicio creditorum.

Debitore concordatario – Pagamento di creditori anteriori – Autorizzazione da parte degli organi della procedura - Ammissibilità se configuranti atti di straordinaria amministrazione.

Data di riferimento: 
06/06/2018

Commissione tributaria provinciale di Modena – Concordato preventivo e fallimento: modalità di pagamento in corso di procedura di pregressi debiti tributari e della relativa sanzione per il ritardo, laddove applicabile.

Commissione tributaria provinciale di Modena, 21 settembre 2017 – Pres. Rel. Vittorio Zanichelli, Giud. Enrico Saracini e Riccardo Uzzo.

Concordato preventivo – Pregresso debito tributario -  Apertura della procedura - Scadenza successiva – Mancato puntuale pagamento – Sanzionabilità – Esclusione.

Data di riferimento: 
21/09/2017

Tribunale di Lucca – Limiti di efficacia dei pagamenti relativi a debiti anteriori al deposito della domanda di concordato.

Tribunale di Lucca, 27 Gennaio 2017 – dott. Antonio Mondini, est.

Concordato preventivo – Debiti sorti prima della procedura – Pagamenti - Inefficacia – Limiti

Data di riferimento: 
27/01/2017

T.A.R. Toscana – Firenze – Ordinanza di assegnazione del credito ex art. 553 c.p.c. e pagamento del terzo debitore.

T.A.R. Firenze, 5 marzo 2014, n. 437 – Pres. Buonvino, Est. Grauso.

Giudizio di ottemperanza – Titolo – Ordinanza di assegnazione del credito ex art. 553 c.p.c. –Ammissibilità.

Fallimento – Ordinanza di assegnazione del credito ex art. 553 c.p.c. – Trasferimento coattivo del credito – Assegnazione pro solvendo – Liberazione del debitore esecutato solo a seguito di pagamento del debitore assegnato.

Data di riferimento: 
05/03/2014

Corte di Cassazione – Concordato preventivo, anticipazioni in conto corrente e patto di compensazione.

Cassazione civile, Sez. I, 01 settembre 2011 n. 17999 - Dott. Plenteda Presidente - Dott. Di Virgilio Relatore

Amministrazione controllata - Concordato preventivo - Conto corrente - Anticipazioni su ricevute bancarie - Compensazione - Clausola "salvo buon fine" - Interpretazione di atto negoziale o di clausola contrattuale - Insussistenza di un obbligo di restituzione.

Data di riferimento: 
01/09/2011