bancarotta

Corte di Cassazione – Ipotesi di concorso in bancarotta fraudolenta societaria da parte di un amministratore di fatto o di un soggetto in qualità di extraneus. Riesame del provvedimento cautelare degli arresti domiciliari.

 

Corte di Cassazione, Sez. V pen., 21 marzo 2016 n. 11919 – Pres. Marasca, Rel. Pistorelli.

 

Società fallita – Amministratore di fatto - Cassazione – Caratteristiche  dell’attività gestoria –  Bancarotta fraudolenta – Concorso legato a tale qualifica -  Concorso quale extraneus - Differenti ipotesi di imputabilità.

 

Data di riferimento: 
21/03/2016
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione - Concordato preventivo seguito da fallimento: circostanze che escludono la responsabilità penale del commissario giudiziale in ordine ai reati di omessa denuncia, favoreggiamento reale e concorso in bancarotta.

 

Corte di Cassazione, Sez. V pen., 21 marzo 2016 n. 11921 – Pres. Marasca, Rel. Miccoli.

 

Conversione del concordato preventivo - Fallimento – Successione delle vicende concorsuali –Disuguaglianza delle procedure – Assorbimento cronologico – Esclusione.

 

Data di riferimento: 
21/03/2016
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione – Pagamento effettuato dal socio-amministratore di una società fallita per estinguere uno specifico debito di questa: ipotesi di bancarotta preferenziale.

 

Corte di Cassazione, Sez. V pen., 23 febbraio 2016 n. 7075 – Pres. Savani, Rel. Micheli.

 

Socio amministratore di società fallita - Intervento surrogatorio consistente nel  pagamento di un debito della società già in stato di decozione – Successiva appropriazione di assegni della società – Finalità di recupero del precedente finanziamento – Ipotesi di bancarotta preferenziale.

 

Data di riferimento: 
23/02/2016
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione – Bancarotta “riparata”: irrilevanza penale della distrazione in ipotesi di restituzione mediante compensazione, prima della sentenza dichiarativa del fallimento, dei beni o dei valori distratti.

 

Corte di Cassazione, Sez. V pen.,  05 febbraio 2016 n. 4790 -Pres. Nappi, Rel. Zaza.

 

Fallimento – Amministratore della fallita – Imputazione di bancarotta impropria da reato societario -  Restituzione del debito da parte della beneficiaria -  Anteriorità rispetto alla sentenza dichiarativa del fallimento – Esclusione della rilevanza penale della condotta – Restituzione anche tramite compensazione – Ammissibilità.

 

Data di riferimento: 
05/02/2016
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione – Insussistenza di un nesso strutturale necessario tra “società di comodo” e reato di bancarotta fraudolenta.

 

Corte di Cassazione, Sez. V pen., 27 gennaio 2016 n. 3563 – Pres. Vessichelli, Rel. Pezzullo.

 

Fallimento – Bancarotta fraudolenta – Sequestro preventivo - Quote societarie appartenenti a persona estranea al reato – Irrilevanza - Gestione illecita del patrimonio sociale – Rischio di ulteriori reati – Ammissibilità della misura cautelare.

 

Data di riferimento: 
27/01/2016
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione – Cancellazione dall’albo professione dell’architetto fallito, in caso di sua interdizione perpetua dai pubblici uffici.

 

Corte di Cassazione, Se II, 22 gennaio 2016 n. 1204 – Pres. Nuzzo, Rel. Abete.

 

Fallimento – Architetto – Pena accessoria – Interdizione dai pubblici uffici – Conseguenze -Perdita del pieno godimento dei diritti civili – Cancellazione dall’albo  professionale.

 

Data di riferimento: 
22/01/2016
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Venezia – Accertamento incidenter tantum della responsabilità risarcitoria nascente dal reato previsto dagli artt. 217 e 224 L.F. da parte del giudice civile. Decorrenza della prescrizione.

Tribunale di Venezia (Sezione specializzata in materia di impresa) - 11 dicembre 2015 – dott. Luca Boccuni

Fallimento - Società per azioni – Azione di responsabilità - Stato di insolvenza – Accertamento incidenter tantum da parte del giudice civile di responsabilità risarcitoria per fatto da reato.Fallimento - Società per azioni – Azione di responsabilità - prescrizione.

Data di riferimento: 
11/12/2015
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione - False comunicazioni sociali - Art. 223 co. 2 l.f. - art. 2621 c.c. - Punibilità del c.d. falso valutativo

Corte di Cassazione, 13 novembre 2015 - Pres. Aniello Nappi, rel. Paolo Antonio Bruno.

Fallimento - Fatti di bancarotta fraudolenta - Art. 223 co. 2 l.f. - Art. 2621 c.c. - Modifiche apportate dall'art. 9 legge 27.5.2015 n. 69 - Falso valutativo - Punibilità.

Data di riferimento: 
13/11/2015
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione – Mancanza di legittimazione del curatore a proporre impugnazione contro il provvedimento di sequestro né a proporre gravame avverso il provvedimento di rigetto della richiesta di dissequestro.

Cassazione penale, 27 Ottobre 2015, n. 45519. Antonio Esposito, pres. - Marco Alma, rel..

Sequestro di bene di proprietà di società fallita – Rigetto di istanza di dissequestro – Appello del curatore – Difetto di legittimazione – Sussistenza.

Data di riferimento: 
27/10/2015
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Pagine