liquidazione coatta amministrativa

Corte di Cassazione (18119/2017) – Regime processuale delle opposizioni allo stato passivo nella liquidazione coatta amministrativa delle assicurazioni private.

Cassazione civile, sez. VI, 21 Luglio 2017, n. 18119. Pres. Aniello Nappi - rel. Francesco Terrusi.

Assicurazioni private – Liquidazione coatta amministrativa – Opposizione allo stato passivo – Impugnazione – Applicazione dell’art. 99 l.f. – Esclusione

Data di riferimento: 
21/07/2017
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Bologna – Procedura di risoluzione di Ente creditizio: diritto dei creditori ad indennizzo laddove subiscano perdite superiori a quelle che avrebbero sopportato in caso di liquidazione coatta amministrativa.

Tribunale di Bologna , Sez. Spec. in materia di impresa civile, 12 luglio 2017 – Pres. Fabio Florini, Rel. Anna Maria Rossi, Giud. Sivlia Romagnoli.

Ente creditizio – Stato di crisi o insolvenza – Banca d'Italia – Procedura di risoluzione – Criteri concorsuali -   Par condicio creditorum –  Liquidazione coatta amministrativa – Mancato ricorso - Creditori danneggiati –  Diritto ad indenizzo -  Rapporti contrattuali estinti – Fondo di Risoluzione – Legittimazione passiva.

Data di riferimento: 
12/07/2017
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (15066/2017) – Liquidazione coatta amministrativa o amministrazione straordinaria: improponibilità o impreseguibilità innanzi al giudice del lavoro delle azione dirette ad ottenere una condanna pecuniaria.

Corte di Cassazione, Sez. Lavoro, 19 giugno 2017, n. 15066 – Pres. Luigi Macioce, Rel. Lucia Tria.

Società datrice di lavoro – Imprese bancarie incluse -  Liquidazione coatta amministrativa o  amministrazione straordinaria -  Azioni del lavoratore – Domanda di condanna pecuniaria – Durata della procedura – Improponibilità o improcedibilità davanti al giudicede lavoro – Contestuali domande strumentali di accertamento o costitutive – Irrilevanza.

Data di riferimento: 
19/06/2017
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Napoli – Modalità di riassunzione di un giudizio intentato nei confronti di una banca in l.c.a. interessata ad una procedura di riassunzione e risanamento ex D. Lgs. 180/2015.

Tribunale di  Napoli, Sez. II civ., 28 aprile 2017 – Est. Grazia Bisogni.

Azienda  bancaria in risoluzione – Art. 43, quarto comma, del D.Lgs. 180/2015 -  Cessione di attività e passività ad un ente ponte – Successione a titolo particolare – Riassunzione di un processo intentato nei confronti della cedente – Notifica del ricorso anche nei suoi confronti – Necessità.

Data di riferimento: 
28/04/2017
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (7037/17) – Liquidazione coatta amministrativa: improponibilità o improcedibilità di una domanda di risarcimento danni proposta innanzi al giudice ordinario anziché in sede concorsuale.

Corte di Cassazione, Sez. III civ., 20 marzo 2017 n. 7037 - Pres. Angelo Spirito, Rel. Luigi Alessandro Scarano.

Liquidazione coatta amministrativa – Crediti – Riconoscimento in sede concorsuale - Procedimento di verifica affidato al commissario liquidatore – Giudice ordinario – Competenza in sede di opposizione od impugnazione – Domanda proposta in una diversa sede - Improponibilità o improcedibilità.

Data di riferimento: 
20/03/2017
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (5598/2017) – Liquidazione coatta amministrativa ed insinuazione al passivo da parte di una banca di interessi corrispettivi e moratori da considerarsi complessivamente usurari.

Corte di Cassazione, Sez. VI civ., 06 marzo 2017 n. 5598 – Pres. Massimo Dogliotti, Rel. Rosa Maria Di Virgilio.

Società in liquidazione coatta amministrativa - Mutui ipotecari - Banca mutuante – Insinuazione al passivo – Interessi corrispettivi e moratori pattuiti – Superamento nella totalità del tasso soglia di usura - Nullità della relative clausole contrattuali.

Data di riferimento: 
06/03/2017
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione – Domanda di insinuazione generica e divieto di far valere un credito diverso o di diverso ammontare in sede di opposizione allo stato passivo.

Cassazione civile, sez. I, 19 Gennaio 2017, n. 1331 – Aniello Nappi, pres. - Rosa Maria Di Virgilio, rel..

Liquidazione coatta amministrativa - Accertamento del passivo – Domanda di ammissione al passivo – Opposizione allo stato passivo - Mutamento della connotazione del credito (chirografario o privilegiato) – Inammissibilità

Data di riferimento: 
19/01/2017
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (22880/2016) – Richiesta di ammissione al passivo nella liquidazione coatta amministrativa con atto di opposizione anziché con domanda tardiva e principio di conservazione dei mezzi processuali.

Cassazione civile, sez. VI, 09 Novembre 2016, n. 22880. Pres. Vittorio Ragonesi, rel. Carlo De Chiara.

Formazione dello stato passivo nella liquidazione coatta amministrativa - - Opposizione allo stato passivo - Inammissibilità – Casistica - Qualificazione della domanda come insinuazione tardiva – Ammissibilità.

Data di riferimento: 
09/11/2016
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Pagine