Tribunale di Udine, bancarotta

Tribunale di Udine – Responsabilità penale per i reati di bancarotta fraudolenta per distrazione e di bancarotta semplice della titolare di impresa individuale fallita, dell’amministratrice di fatto e dei soggetti estranei.

 

Tribunale di Udine 03 maggio 2016 – Pres. Est. Di Silvestre.

 

Bancarotta per distrazione – Imprenditore dissestato - Contratto di locazione d’azienda – Scopo di far rimanere il bene in ambito familiare – Impossibilità per la fallita di proseguire l’attività –  Situazione debitoria - Nessuna garanzia di ripiano -  Integrazione del reato – Responsabilità penale anche dell’amministratrice di fatto.

 

Data di riferimento: 
03/05/2016

Tribunale di Udine – Concordato preventivo: limiti del giudizio di convenienza del tribunale e competenze di attestatore e commissario in relazione agli illeciti di carattere penale inerenti la gestione dell’impresa.

 

Tribunale di Udine, 23 aprile 2015 – dott. Alessandra Bottan, presidente – dott. Andrea Zuliani, giudice – dott. Lorenzo Massarelli, giudice rel.

 

Concordato preventivo – Convenienza - Limiti della valutazione del Tribunale.

 

Concordato preventivo - Segnalazione di illeciti penalmente rilevanti antecedenti alla domanda - Competenza dell’attestatore - Insussistenza

 

Data di riferimento: 
23/04/2015

Tribunale di Udine – Istruttoria prefallimentare - Questioni processuali - Presupposti per l’esonero dalla “fallibilità”.

Tribunale di Udine, 23 novembre 2012 - dott. Alessandra Bottan Griselli, presidente - dott. Gianfranco Pellizzoni, giudice - dott. Mimma Grisafi, giudice relatore.

Spostamento della sede legale - Istanza di fallimento del P.M. - Stato di insolvenza - Fallimento di altra società del gruppo - Indagini penali per bancarotta.

Data di riferimento: 
23/11/2012

Tribunale di Udine – Requisiti oggettivi e soggettivi dell’esdebitazione.

Tribunale di Udine, 18 maggio 2012 - dott. Alessandra Bottan Griselli Presidente - dott. Gianfranco Pellizzoni Relatore

Esdebitazione - Istanza successiva all'approvazione del rendiconto finale - Principio del contraddittorio nei confronti di tutti i creditori ammessi al passivo.

Data di riferimento: 
18/05/2012

Tribunale di Udine – Bancarotta- Amministratore e dimostrazione della legittima destinazione dei beni non rivenuti dal curatore.

Tribunale di Udine, 31.3.2008 - Pres. Feruglio - Est. Faleschini Barnaba.

Grava sugli amministratori, di diritto o di fatto, della società fallita l'onere di dimostrare l'eventuale destinazione all'attività d'impresa dei beni non rinvenuti o del loro ricavato, così come è a loro carico l'onere di fornire la prova che la mancanza degli stessi, desumibile dalle scritture contabili, dipenda da causa a loro non imputabile o sia comunque giustificata alla luce di prestazioni rese in favore della società. (avv. Lorenzo Cudini - Riproduzione riservata).

Data di riferimento: 
31/03/2008

DECRETO DEL TRIBUNALE DI UDINE - AMMINISTRATORE DI S.R.L. - CONSEGUENZE DELLA CONDANNA

Non essendo applicabile né l'art. 2382 c.c. né alcuna altra norma, nel caso delle s.r.l. una eventuale condanna di un amministratore all'inabilitazione all'esercizio di uffici direttivi, non comporta l'automatica decadenza ddalla carica, a meno che tale requisito non sia specificamente previsto dallo statuto della società.

Data di riferimento: 
14/02/2008