prededuzione, Tribunale di Treviso

Tribunale di Treviso – Riconoscimento della prededuzione delle spese giudiziali al creditore la cui istanza risulti essere stata prioritaria e comunque decisiva ai fini della dichiarazione di fallimento.

Tribunale di Treviso 07 marzo 2017 – G.D. Antonello Fabbro.

Fallimento – Creditore istante –  Spese processuali - Ammissione al passivo – Riconoscimento del privilegio mobiliare o immobiliare – Equiparazione al processo esecutivo - Esclusione –Riconoscimento della prededuzione - Funzionalità del credito – Criterio decisivo.

Fallimento – Pluralità di istanze – Crediti ammessi alla prededuzione – Essenzialità o priorità dell’iniziativa – Criteri determinanti.

Data di riferimento: 
07/03/2017
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Treviso – Fallimento della società appaltatrice di opere pubbliche e condizione per il riconoscimento della prededucibilità del credito della subappaltatrice.

 

Tribunale di Treviso 24 marzo 2016 – Pres. Fabbro, Rel. Passarelli.

 

Fallimento – Appalto di opere pubbliche – Credito della subappaltatrice – Prededucibilità -   Credito dell’ appaltatrice fallita – Sospensione del pagamento - Onere della prova – Correlazione tra pagamento della subappaltatrice e riscossione del credito nei confronti della stazione appaltante - Presupposto essenziale.

 

Data di riferimento: 
26/03/2016
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Treviso - Fallimento dell'affidario di un appalto e mancato subentro da parte del curatore: inapplicabilità dell'art. 118, terzo comma, del codice dei contratti pubblici.

Tribunale di Treviso, Sez. II, 24 marzo 2016 –  Pres. Antonello  Fabbro, Rel.  Caterina  Passarelli.

Contratto d'appalto – Fallimento dell'affidatario dei lavori -   Mancato subentro da parte del curatore – Interruzione del contratto - Art. 118, terzo comma, codice degli appalti – Ente appellante – Sospensione dei pagamenti a favore dell'appaltatore - Inapplicabilità – Compenso del subappaltatore – Curatore –  Pagamento in sede di riparto -  Rispetto della par condicio creditorum.

Data di riferimento: 
24/03/2016
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Treviso – Opposizione ex art. 98 L.F. ed esclusione della prededuzione del credito vantato dal professionista. Compensazione delle spese della procedura e raddoppio del contributo unificato dovuto dal soccombente.

 

Tribunale di Treviso 10 febbraio 2016 – Pres. Est. Fabbro

 

Fallimento – Stato passivo - Opposizione ex art. 98 L.F. - Credito del professionista - Prededuzione -  Giustificazione od esclusione – Vantaggio o danno per i creditori.

 

Data di riferimento: 
10/02/2016
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Treviso – Versamento ai professionisti di acconti spese in prededuzione in sede di concordato preventivo ex art. 161, sesto comma, L.F.

 

Tribunale di Treviso 09 dicembre 2015 – Pres. Rel. Fabbro.

 

Concordato preventivo ex art. 161, sesto comma, L.F. – Versamento acconti ai professionisti – Incarichi pertinenti  col piano e non lesivi della par condicio  – Necessità dell’autorizzazione del Tribunale o del G.D.-  Esclusione.

 

Data di riferimento: 
09/12/2015
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Treviso – Prededucibilità, se funzionale, del credito del professionista in caso di mancata ammissione del debitore al concordato in bianco.

 

Tribunale di Treviso 29 gennaio 2015 – Est. Fabbro

 

Concordato preventivo – Mancata ammissione – Credito del professionista – Prededucibilità – Condizioni.

 

Data di riferimento: 
29/01/2015
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Treviso – Piano di riparto parziale, crediti prededucibili, crediti privilegiati e criteri di esecuzione.

Tribunale di Treviso, Sez. II Civ., 11 giugno 2014, Pres. Rel. Fabbro. 

Piano di riparto – Distribuzione parziale – Criteri di esecuzione – Riparto finale – Eventuali conguagli.  

Creditore privilegiato – Interesse all’esecuzione collettiva – Incapienza del bene gravato – Degradazione del credito – Imputazione delle spese generali.  

Data di riferimento: 
11/06/2014
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]