Corte d'Appello di Brescia

Corte d'Appello di Brescia – Revocatoria fallimentare di pagamento coattivo a seguito di esecuzione: presupposti perché possa presumersi la conoscenza dello stato d'insolvenza della debitrice nel momento dell'assegnazione del ricavato della vendita.

Corte d'Appello di Brescia, Sez. I civ., 28 marzo 2022 – Pres. Donato Pianta, Cons. Rel. Vittoria Gabriele, Cons. Giuseppe Magnoli.

Società fallenda – Unico inadempimento – Indice oggettivo dello stato di insolvenza - Ammissibilità

Data di riferimento: 
28/03/2022
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte d'Appello di Brescia – Legge Pinto: procedimento per il risarcimento dei danni, patrimoniali e non patrimoniali, derivanti dall’irragionevole durata del processo e onere della prova.

Corte d'Appello di Brescia, Sez. II civ., 24 gennaio 2022 – Pres. Rel. Daniela Fedele, Cons. Lucia Cannella e Vittorio Aliprandi.

Eccessiva durata di un processo – Soggetto leso – Equa riparazione – Riconoscimento automatico – Esclusione – Natura indennitaria - Danno patrimoniale o non patrimoniale – Causazione - Presupposto necessario.

Data di riferimento: 
24/01/2022
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte d'Appello di Brescia – Considerazioni in tema di riapertura di un fallimento che era stato chiuso ai sensi dell'art. 118, primo comma, nn. 3 e 4 L.F.

Corte d'Appello di Brescia, Sez. I civ., 11 gennaio 2022 – Pres. Donato Pianta, Cons. Rel. Annamaria Laneri, Cons. Giuseppe Magnoli.

Fallimento – Chiusura ex art. 181, nn. 3 e 4, L.F. - Istanza di riapertura - Proponibilità da parte di qualunque creditore, anche non destinatario di alcuna utilità – Stato passivo – Insinuazione – Necessità di una nuova istanza – Esclusione.

Data di riferimento: 
11/01/2022
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte d'Appello di Brescia – Fallimento: revocabilità dei pagamenti eseguiti da un soggetto terzo in periodo sospetto con denaro proveniente dal fallito.

Corte d'Appello di Brescia, Sez. I civ., 22 giugno 2021 – Pres. Donato Pianta, Cons. Rel. Maria Tumulello, Cons. Giuseppe Magnoli.

Fallimento – Creditori del fallito - Pagamenti eseguiti a loro favore da soggetto terzo – Utilizzo del denaro del fallito - Mezzo anomalo di estinzione di debiti – Revocabilità ex art. 67, primo comma, n. 2 L.F.

Data di riferimento: 
22/06/2021
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte d'Appello di Brescia – Procedura fallimentare considerata di durata eccessiva: ragioni per cui può risultare ingiustificata la richiesta di un creditore di riconoscimento di un indennizzo ex L. 89/2001.

Corte d'Appello di Brescia,  Sez. II civ., 29 marzo 2021 – Pres. Rel. Manuela Cantù, cons. Fedele Daniele, cons. Cannella Lucia.

Procedura fallimentare – Considerazione come di durata irragionevole – Creditore chirografario – Danno non patrimoniale subito – Richiesta di indennizzo ex L. 89/2001 – Motivi che ne giustificano il rigetto.

Data di riferimento: 
29/03/2021
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte d'Appello di Brescia – Ipotesi di inammissibilità della domanda di equa riparazione ex legge Pinto proposta da alcuni creditori in ragione della eccessiva durata della procedura fallimentare.

Corte d'Appello di Brescia, Sez. II civ., 02 dicembre 2019 - Pres. Daniela Fedele, Cons. Rel. Marco Benatti, Cons. Dora Bonifacio. 

Procedura fallimentare iniziata ante L. 221/2012 -  Decreto di chiusura - Avvenuto deposito in cancelleria  - Creditori che hanno omesso di comunicare il loro indirizzo PEC - Domanda di equa riparazione - Legge Pinto -  Istanza tardiva - Inammissibilità della richiesta.

Data di riferimento: 
02/12/2019
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte d'Appello di Brescia – Fallimento: irrilevanza di alcune ragioni poste a fondamento del reclamo proposto ex art. 18 L.F. e condanna alle spese, in caso di rigetto, del legale rappresentante della società opponente.

Corte d'Appello di Brescia 05 ottobre 2016 – Pres. Rel. Antonietta Miglio.

Istanza di fallimento – Deposito – Termine di fissazione dell’udienza – Mancato rispetto – Termine meramente ordinatorio – Eccezione del debitore – Irrilevanza.

Requisito di fallibilità – Ammontare del debito superiore ad euro cinquecentomila -  Riscontro – Pendenza di procedure esecutive – Importo superiore – Rilevanza.

Data di riferimento: 
05/10/2016
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte d'Appello di Brescia – Assoggettabilità a fallimento: società agricola che per un breve periodo ha svolto attività commerciale.

 

Corte d'Appello di Brescia 12 agosto 2016 - Pres. Pianta, Rel. Tulumello.

 

Fallimento –Assoggettabilità – Verifica del tipo di attività svolta - Presentazione dell’istanza –  Momento decisivo – Triennio antecedente – Irrilevanza.

 

Fallimento – Assoggettabilità – Svolgimento delle attività ex art. 2315 c.c. - Società agricola – Affitto di ramo d’azienda commerciale – Irrilevanza.

 

Data di riferimento: 
12/08/2016
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte d'Appello di Brescia – Concordato preventivo con riserva: possibilità dello scioglimento del proponente, ex art. 169 bis L.F., dai contratti bancari.

Corte d'Appello di Brescia, Sez. I civ.,  01 giugno 2016 - Pres. Pianta, Rel. Miglio.

Concordato preventivo – Scioglimento del rapporto principale di credito bancario – Patti accessori – Estensione.

Concordato preventivo – Proponente - Richiesta scioglimento da contratti pendenti  - Rituale comunicazione dell’istanza – Condizione necessaria - Controdeduzioni delle controparti – Rispetto del  termine concesso.

Data di riferimento: 
01/06/2016
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Pagine