Corte d'Appello di Venezia

Corte d'Appello di Venezia – Infondatezza delle eccezioni sollevate, in sede di ricorso ex art. 18 L.F., dalla società debitrice in particolare con riguardo all’accoglimento da parte del giudice delle valutazioni del CTU.

 

Corte d'Appello di Venezia 14 luglio 2016 - Pres. Bruni, Est. Di Francesco.

 

Concordato preventivo – Proponente -  Rinuncia alla domanda –– Richiesta di fallimento - Perdita della legittimazione attiva del PM nell’ambito del concordato – Ininfluenza – Possibilità dell’iniziativa ex art. 7 n. 1 L.F.

 

Fallimento – Stato di insolvenza – Nozione giuridica -  Regolare soddisfazione delle obbligazioni – Incapacità del debitore – Rilevanza dei fatti esteriori  che la comprovano.

 

Data di riferimento: 
14/07/2016
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte d'Appello di Venezia - Reclamo ex art. 183 L.F. avverso l’omologazione di una domanda di concordato: accoglimento per riscontrata violazione del divieto di alterazione delle cause di prelazione.

 

Corte d'Appello di Venezia 12 maggio 2016 – Pres. Est. Di Francesco.

 

Concordato preventivo - Reclamo ex art. 183 L.F. – Ricorso ex art. 18 L.F. – Legittimazione attiva – Proponibilità da parte del solo soccombente – Proponibilità da parte di qualsiasi interessato – Decorrenza dei termini iniziali per l’impugnazione – Difformità -  Notificazione o pubblicazione nel registro delle imprese – Conoscenza reale o presuntiva.

 

Data di riferimento: 
12/05/2016
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte d’Appello di Venezia – Reclamo contro il diniego all’estensione del fallimento al socio accomandante ed efficacia sanante dell’autorizzazione a stare in giudizio sopravvenuta in data successiva.

Corte d’Appello di Venezia, 18 Novembre 2015. Est. Paola Di Francesco.

Fallimento – Richiesta di estensione al socio accomandante – Diniego - Reclamo promosso dal curatore in assenza di autorizzazione del giudice delegato – Sopravvenuta autorizzazione del giudice delegato – Efficacia sanante retroattiva – Interruzione del termine previsto per l’impugnazione.

Data di riferimento: 
18/11/2015
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte d'Appello di Venezia – Modalità di notifica del ricorso per la dichiarazione di fallimento e del decreto del tribunale nei confronti di società cancellata in ipotesi di indirizzo PEC disattivato.

 

Corte d'Appello di Venezia 12 novembre 2015 – Pres. Rel. Bruni.

 

Fallimento – Notifica del ricorso e del decreto – Società cancellata – Disattivazione dell’indirizzo PEC – Inapplicabilità delle modalità sussidiarie ex art. 15 L.F. – Notificazione da effettuarsi nelle forme ordinarie.

 

Data di riferimento: 
12/11/2015
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte d’Appello di Venezia – Presupposti per la dichiarazione di fallimento delle fondazioni.

 

Appello Venezia 20 luglio 2015 - - Pres., est. Paola Di Francesco.

 

Fondazione – Dichiarazione di fallimento - Presupposti

Una fondazione può svolgere attività imprenditoriale di natura commerciale quale modalità di realizzazione dei propri scopi statutari, attesa la compatibilità tra lo scopo lucrativo, tipico della fondazione, e lo svolgimento dell’attività economica previsto dall'articolo 2082 c.c. (Francesco Gabassi – Riproduzione riservata)

Data di riferimento: 
20/07/2015
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte d'Appello di Venezia - Revocabilità del fallimento in caso di accertata non operatività della fallita, già sottosoglia nel periodo coperto dai bilanci depositati. Infondatezza della questione di costituzionalità dell'art. 15, terzo comma, L.F.

Reclamo ex art. 18 L.F.

Corte d'Appello di Venezia 09 aprile 2015 – Pres. Rossi – Est. Bruni.

Fallimento – Carenza documentale – Reclamo – Triennio rilevante ai fini della pronuncia – Prova della non operatività – Accoglimento.

Fallimento -Notifica del ricorso e del decreto di convocazione tramite PEC - Art 15, terzo comma, L.F. - Costituzionalità della norma – Scopo – Velocizzazione delle notifiche.

Data di riferimento: 
09/04/2015
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte d’Appello di Venezia –Sospensione ex art. 169 bis l.f. dei contratti bancari pendenti e diritto all’incasso dei crediti ceduti.

Corte di Appello di Venezia  11 marzo 2015 – Pres. Rossi  - Est. P. Di Francesco

Concordato preventivo – Contratti in corso di esecuzione – Contratti bancari -  Art 169 bis l.f. – Effetti sulla cessione di credito.

Data di riferimento: 
11/03/2015
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte d’Appello di Venezia 19 febbraio 2015 – Ricorso per la dichiarazione di fallimento: rigetto per prescrizione del credito dell’istante.

 

Corte d’Appello di Venezia 19 febbraio 2015 – Ricorso per la dichiarazione di fallimento: rigetto per prescrizione del credito dell’istante.

 

Reclamo ex art. 22 L.F.

 

Corte d’Appello di Venezia 19 febbraio 2015 – Pres. Rossi – Est. Di Francesco

 

Fallimento – Istanza ex art. 6 L.F. - Rilevanza della contestazione – Accertamento della sussistenza del credito - Necessità.

 

Data di riferimento: 
19/02/2015
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte d'Appello di Venezia – Impugnazione del provvedimento di autorizzazione alla sospensione dei contratti ex art. 169 bis L.F. - Estraneità del contratto di conto corrente bancario con patto di compensazione dal novero di quelli "in corso di esecuzione

Corte d'Appello di Venezia 23 dicembre 2014 – Pres. Rossi – Est. Di Francesco.

Concordato preventivo "in bianco" – Autorizzazione alla sospensione di contratti bancari – Impugnazione – Insussistenza della legittimatio ad causam del commissario giudiziale.

Concordato preventivo "in bianco"- Contratto di conto corrente bancario con patto di compensazione – Anticipazioni bancarie – Esaurimento di una delle prestazioni – Impossibilità della sospensione.

Data di riferimento: 
23/12/2014
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte d’Appello di Venezia - Impedimento per i pubblico ministero a richiedere il fallimento ex art. 173 L.F. in caso di revoca da parte del debitore della domanda di concordato preventivo.

 

Corte d’Appello di Venezia 10.12.2014 – Pres.  Rossi –  Est.  Santoro

 

Concordato preventivo – Revoca della domanda  - Venir meno di un presupposto necessario.

 

Concordato preventivo – Revoca della domanda – Accettazione del pubblico ministero e dei creditori – Non necessita.

 

Data di riferimento: 
10/12/2014
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Pagine