Tribunale di Firenze

Tribunale di Firenze – Fallimento e azione di responsabilità nei confronti degli amministratori: natura, presupposti e onere probatorio. Richiesta di sequestro preventivo e riscontro della sussistenza del requisito del periculum in mora.

Tribunale Ordinario di Firenze, Tribunale delle imprese, 10 gennaio 2022 (data della pronuncia) Giudice Stefania Grasselli.

Fallimento di società per azioni – Azione di responsabilità ex art. 146, secondo comma, L.F. - Natura risarcitoria – Scopo – Reintegrazione del patrimonio sociale – Depauperamento causato dagli amministratori – Presupposto – Violazione degli obblighi su loro gravanti - Contenuto.

Data di riferimento: 
10/01/2022
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Firenze – Presupposti perché risulti possibile la conferma da parte del tribunale, anche qualora le trattative per la composizione della crisi non siano state avviate, delle misure protettive previste dall'art. 6 del D. L. 118/2021.

Tribunale Ordinario di Firenze, Ufficio Ruolo Generale di Volontaria Giurisdizione, 29 dicembre 2021 (data della pronuncia) – Giud. Maria Novella Legnaioli.

Decreto Legge 24 agosto 2021, n. 118– Imprenditore insituazione di squilibrio patrimoniale o  economico-finanziario  - Composizione negoziata – Ipotesi di trattative non ancora avviate e d piano di risanamento ancora in costruzione – Conferma delle misure protettive richieste ex art. 6 – Presupposti necessari.

Data di riferimento: 
29/12/2021
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Firenze – Fallimento: scelte gestionali compiute nel tempo in presenza delle quali la responsabilità risarcitoria degli amministratori va riconosciuta o può essere esclusa.

Tribunale di Firenze, Sez. Imprese, 21 dicembre 2021 – Pres. Rel. Niccolò Calvani, Giud. Laura Maione e Stefania Grasselli.

Fallimento – Azione di responsabilità ex art. 146 L.F. – Amministratori – Sistematica omissione del pagamento di imposte – Utilizzo degli introiti della società per altri scopi -  Scelte operative compiute nel tempo – Conseguenze negative - Applicazione di sanzioni e interessi -Illeciti comportanti obbligo di risarcimento del danno

Data di riferimento: 
21/12/2021
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Firenze – Fallimento: diritto del creditore ipotecario, laddove il bene su cui grava il privilegio non risulti ancora liquidato, di concorrere nelle ripartizioni delle somme già disponibili e limiti di sindacabilità delle scelte del curatore

Tribunale di Firenze, Sez. V - Collegio Fallimentare, 09 luglio 2021 – Pres. Patrizia Pompei, Rel. Cristian Soscia, Giud. Maria Novella Legnaioli.

Fallimento – Reclamo avverso gli atti del curatore – Reclamo al tribunale contro i decreti del giudice delegato - Sindacabilità delle scelte del curatore - Natura e limiti.

Data di riferimento: 
09/07/2021
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Firenze – Fallimento: considerazioni in tema di motivazione del decreto di esecutività dello stato passivo e di proponibilità dell'eccezione di inadempimento nei confronti dell'amministratore della società fallita.

Tribunale di Firenze, Sez. V civ., 22 gennaio 2021 – Pres. Rosa Selvarolo, Rel. Cristian Soscia, Giud. Pasqualina Principale.

Fallimento – Giudice delegato – Stato passivo - Verifica sommaria e non definitiva – Motivazione mancante, incongrua o incompleta – Vizio comportante nullità del giudizio – Esclusione – Previsione legislativa in tal senso - Mancanza.

Data di riferimento: 
22/01/2021
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Firenze – Azione di responsabilità nei confronti di amministratori e sindaci della società fallita per illecita gestione: a fini risarcitori occorre riscontrare se e in che misura i singoli sono responsabili degli specifici danni.

Tribunale di Firenze, Sez. Imprese, 02 luglio 2020 – Pres. Patrizia Pompei, Rel. Niccolò Calvani, Giud. Roberto Monteverde.

Fallimento – Responsabilità in ambito civile e penale – Differenze – Comportamento illecito tenuto dagli amministratori e dai sindaci di una società fallita – Azione di responsabilità – Obblighi risarcitori ricadenti sui singoli gestori - Danni causati indistintamente da tutte le condotte e danni causati dai singoli atti – Necessità di operare una tale distinzione.

Data di riferimento: 
02/07/2020
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Firenze – Fallimento: riconoscibilità dei crediti per IVA di rivalsa e CAP a favore dell'avvocato che ha assistito il soggetto poi fallito in sede di presentazione di una domanda di concordato preventivo e nel corso dello stesso.

Tribunale di Firenze,  Sez. III civ., 19 novembre 2019 - Giudice Massimo Maione Mannamo.

Domanda di concordato preventivo - Avvocato che ha assistito il cliente - Compenso spettantegli  -  IVA  e CAP  - Accessori di legge che gli devono essere riconosciuti.

Domanda di concordato preventivo - Avvocato che ha assistito il cliente - Compenso spettantegli  -  IVA  e CAP  - Successivo fallimento - Prededucibilità anche di quel credito.

Data di riferimento: 
19/11/2019
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Firenze – Concordato in continuità: possibilità che il pagamento dei crediti privilegiati avvenga, previa classazione e riconoscimento del diritto di voto, con dilazione ultrannuale.

Tribunale Ordinario di Firenze, Sez. V civ. Collegio fallimentare, 13 novembre 2019  - Pres. Sivia Governatori, Rel. Cristian Soscia, Giud. Rosa Selvarolo.

Concordato in continuità - Pagamento dei creditori privilegiati - Previsione di una dilazione ultrannuale - Classazione e riconoscimento del diritto di voto - Presupposti necessari.

Data di riferimento: 
13/11/2019
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Firenze – Presupposto perchè alla banca sia consentito operare la compensazione tra quanto recuperato a fronte di un mandato all'incasso e quanto dovutole.

Tribunale Ordinario di Firenze, Sez. III civ., 05 novembre 2019 - Giud. Marco Ferreri.

Concordato preventivo - Banca - Anticipazione erogata al cliente -  Riscossione di somme in virtù di mandato all'incasso - Compensazione tra quanto da essa dovuto e quanto dovutole dal cliente - Presupposto necessario -  Patto di elisione nel conto di partite di segno opposto.

Data di riferimento: 
05/11/2019
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Firenze – Concordato preventivo con cessione dei beni e azione di responsabilità esperita dai liquidatori sociali e giudiziali nei confronti degli amministratori della società: difetto di legittimazione attiva.

Tribunale di Firenze, Sez. Imprese, 03 ottobre 2019 - Pre. Rel. Niccolò Calvani, Giud. Roberto Monteverde e Laura Maione.

Piano di concordato preventivo – Crediti inclusi – Omogazione – Modifica  - Inserimento di altri crediti- Credito risarcitorio, in particolare -  Inammissibilità  -  Eventuale inclusione – Azione di responsabilità nei confronti degli amministrtori - Giudicato non vincolante.

Data di riferimento: 
03/10/2019
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Pagine