Tribunale di Milano, spese processuali

Tribunale di Milano - Il creditore fondiario che procede all’esecuzione individuale pendente la procedura fallimentare, deve partecipare al pagamento di una quota del compenso del curatore.

Tribunale Milano, 18 Ottobre 2018. Est. Giani.

Esecuzione immobiliare pendente alla data del fallimento – Partecipazione del creditore fondiario alla quota del compenso del curatore

Il creditore fondiario che procede alla esecuzione individuale pendente la procedura fallimentare deve partecipare al pagamento di una quota del compenso del curatore oltre che alle spese riconducibili alla conservazione ed alla liquidazione del bene immobile. (Francesco Gabassi - riproduzione riservata)

Data di riferimento: 
18/10/2018

Tribunale di Milano – Fallimento revocato: liquidazione nell'ambito di un giudizio contenzioso ordinario del compenso spettante al difensore della procedura per l'attività anteriormente svolta.

Tribunale di Milano, Sez. II civ., 13 febbraio 2018 – Giudice Est. Filippo D'Aquino.

Fallimento revocato – Difensore incaricato dal curatela – Attività svolta - Compenso  spettante – Pagamento in capo all'Erario – Art. 147 del D.P.R. 115/2002 – Interpretazione estensiva – Liquidazione - Giudizio contenzioso ordinario.

Data di riferimento: 
13/02/2018

Tribunale di Milano - Istanza del creditore per la dichiarazione di fallimento: necessità dell'assistenza tecnica di un difensore. Prededucibilità di tale costo in sede di formazione dello stato passivo.

Tribunale di Milano, Sez. II, 23 novembre 2017 – Pres. Rel. Filippo D'Aquino, Giudici Federico Rolfi e Sergio Rossetti.

Fallimento – Istanza di un creditore - Assistenza tecnica di un  difensore – Necessità - Procedimento camerale contenzioso.

Fallimento – Istanza di un creditore - Assistenza tecnica di un  difensore  - Costo insinuabile al passivo – Prededucibilità.

Data di riferimento: 
23/11/2017

Tribunale di Milano – Fallimento e richiesta di insinuazione al passivo in prededuzione del creditore istante litisconsorte necessario: inaccoglibilità.

Tribunale di Milano, Sez. Fallimentare, 04 maggio 2017 – Pres. Alida Paluchowski, Giud. Rel. Francesca Mammone , Giud. Sergio Rossetti.

Fallimento – Reclamo – Rigetto – Creditore istante – Litisconsorte necessario - Costituzione in giudizio - Liquidazione delle spese a suo favore – Insinuazione al passivo in prededuzione – Credito nei confronti della società e non della massa - Ammissione - Esclusione.

Data di riferimento: 
04/05/2017

Tribunale di Milano – Esclusione dal creditore dal progetto di stato passivo. Conseguenze della mancata comunicazione via PEC al creditore del progetto di stato passivo.

 

Tribunale di Milano 11 dicembre 2014  - Pres. Est. Macchi.

 

 Fallimento –  Impugnazione  ex art. 98 L.F. - Progetto di stato passivo   – Creditore escluso - Indirizzo PEC regolarmente comunicato - Mancata comunicazione da parte del curatore -   Conseguente impossibilità del deposito ex art. 95 L.F. di documentazione integrativa – Produzione in sede di ricorso – Accoglimento – Condanna della fallimento alle spese.

 

Data di riferimento: 
11/12/2014

Tribunale di Milano – Il pagamento del compenso al curatore del fallimento revocato

Tribunale di Milano, 19 luglio 2012 n.8835 - Est. Fontana

In relazione alla revoca del fallimento, ove non sia emersa alcuna responsabilità né del creditore istante, né del fallito, l'onere relativo al pagamento del compenso del curatore grava sullo Stato.

(Provvedimento e massima tratti dalla rivista ""Il Fallimento e le altre procedure concorsuali" - IPSOA - MILANO n. 2/2013 con osservazioni di Cristina Bellomi Riproduzione riservata)

Data di riferimento: 
19/07/2012

Tribunale di Milano - Revoca del fallimento e liquidazione del compenso del legale.

Tribunale di Milano 25 settembre 2008 - Est. Quatraro. Segnalazione del Presidente Bartolomeo Quatraro

Fallimento - Revoca -Compenso del legale del fallimento - Liquidazione degli oneri della massa - Necessità.

Il giudice delegato dovrà provvedere alla liquidazione degli oneri gravanti sulla massa anche nel caso in cui il fallimento venga revocato. (fb) (Provvedimento, titolo e massima tratti dalla rivista on line http://www.ilcaso.it/)

Data di riferimento: 
25/09/2008