Tribunale di Milano

TRIBUNALE DI MILANO - EMISSIONE E NOTIFICA DELLA CARTELLA ESATTORIALE - NON NECESSITA'

In caso di fallimento del contribuente, il concessionario non deve necessariamente emettere e notificare la cartella di pagamento, ma può presentare domanda di ammissione in base al ruolo.

Data di riferimento: 
10/01/2008
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

TRIBUNALE DI MILANO - NON AMMISSIBILITA' DEL CREDITO PER INTERESSI DI MORA

Nell'ipotesi in cui la cartella esattoriale sia stata notificata al contribuente dopo la dichiarazione di fallimento non è ammissibile il riconoscimento di un debito per interessi ed indennità di mora sui tributi.

Data di riferimento: 
28/12/2007
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

TRIBUNALE DI MILANO - PRIVILEGIO PER L'IRAP E PER LA TARSU

Deve essere riconosciuto il privilegio al credito per IRAP ed al credito per la TARSU essendo entrambe le fattispecie da ricomprendere a pieno titolo nella categoria omogenea delle norme richiamate dall'art. 2752 c.c. con la locuzione "legge per la finanza locale".

Data di riferimento: 
28/12/2007
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

DECRETO DEL TRIBUNALE DI MILANO - PREVISIONE DI INSUFFICIENTE REALIZZO - NON NECESSITA' DI ACCERTAMENTO DEL PASSIVO

Tribunale di Milano 27 settembre 2007 - Pres. Grossi, Rel. Vitiello.

Fallimento - Previsione di insufficiente realizzo - Esclusione del procedimento di accertamento del passivo - Condizioni.

Data di riferimento: 
27/09/2007
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Trib. di Milano- "Grey market"- Obbligo di informazione- Inadempimento- Danno- Fissazione dell'udienza.

Tribunale di Milano, Sez. VI civ. - Pres. Alda Vanoni, Rel. Carla Romana Raineri - 9 novembre 2005. (213)

Processo societario - Nullità dell'istanza di fissazione udienza - Acquiescenza.

Deve ritenersi che abbia prestato acquiescenza alla istanza di fissazione dell'udienza eventualmente viziata da nullità la parte che abbia presentato la nota contenente la definitiva formulazione delle istanze e delle conclusioni ai sensi dell'art. 10 d. lgs. n. 3/05. (fb)

Data di riferimento: 
09/11/2005
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Milano - Mutamento del rito-Riassunzione del processo - Notifica della memoria di replica.

Ove sia disposto il mutamento dal rito ordinario a quello speciale, la riassunzione del processo avviene mediante notifica della memoria di replica nei termini di cui all'art. 6 del d. lgs. n. 5/03 decorrenti dalla comunicazione dell'ordinanza. Detta notifica costituisce infatti al contempo atto di riassunzione e di prosecuzione del processo. (fb)

(provvedimento, titolo e massima tratti dalla rivista on-line www.ilcaso.it )

 

 

Data di riferimento: 
23/04/2005
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Trib.Milano-Mutamento del rito - Cancellazione causa dal ruolo - Prosecuzione con scambio di memorie.

Rientra nell'ambito dei rapporti societari, e deve quindi essere applicato il rito previsto dal d. lgs. n. 5/03, la controversia avente ad oggetto la responsabilità di un amministratore di società per azioni per atti compiuti dopo la cessazione della carica e ciò in quanto le norme sulla opponibilità della cessazione dalla carica e sulla sua iscrizione tutelano l'affidamento dei terzi. (fb)

Nuovo processo societario - Mutamento del rito - Cancellazione della causa dal ruolo - Prosecuzione con scambio di memorie - Differenze - Fattispecie.

Data di riferimento: 
21/04/2005
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Trib. Milano - Omologazione degli accordi di ristrutturazione di gruppi di società - Attestazione dell'esperto:contenuto.

Tribunale di Milano, 15 ottobre 2009 - Pres. Lamanna - Rel. Perrotti.
Segnalazione del Prof. Avv. Stefano Ambrosini

Accordi di ristrutturazione - Gruppo di società - Accordi reciprocamente condizionati al passaggio in giudicato dei singoli provvedimenti di omologa - Riunione dei procedimenti - Necessità.

Accordi di ristrutturazione - Pendenza del procedimento per dichiarazione di fallimento - Pregiudizialità - Sussistenza.

[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Pagine