competenza

Corte di Cassazione – Concordato preventivo e abuso del diritto. Dichiarazione del fallimento di società insolvente apparentemente trasferita all’estero.

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 07 marzo 2017 n. 5677 - Pres. Aniello Nappi, Rel. Francesco Terrusi.

Società di capitali costituita in Italia – Trasferimento solo apparente  della sede all’estero – Insolvenza – Giurisdizione -  Dichiarazione di fallimento da parte del giudice italiano.

Concordato preventivo – Debitore - Presentazione nel tempo di più istante – Scopo di differire il fallimento – Inammissibilità.

Data di riferimento: 
07/03/2017

Corte di Cassazione – Applicabilità al processo fallimentare del principio di non contestazione di cui all’art. 115 c.p.c.

Cassazione civile, sez. I, 28 Febbraio 2017, n. 5067. Antonio Didone, pres. - Francesco Terrusi, pres.

Procedimento per dichiarazione di fallimento – Principio di non contestazione – Applicabilità

Data di riferimento: 
28/02/2017

Tribunale di Pordenone – Sequestro ex D. Lgs. 159/2011 di beni dell’attivo fallimentare: limite della prevalenza del procedimento penale- preventivo. Nuove ipotesi di chiusura della procedura fallimentare.

Tribunale di Pordenone  17 gennaio 2017 - G.D. Monica Biasutti.

Dichiarazione di fallimento - Sequestro preventivo ai  sensi del D. Lgs. 159/2011 – Provvedimento successivo - Principio della prevalenza – Poteri dell’amministratore giudiziario e del giudice delegato al nuovo procedimento.

Data di riferimento: 
17/01/2017

Corte di Cassazione - Dichiarazione di fallimento di impresa fittiziamente trasferita all’estero e termine annuale di cui all’art. 10 l.f.

Cassazione civile, sez. I, 04 Gennaio 2017, n. 43. Aniello Nappi, pres. - Massimo Ferro, rel.

Fallimento – Dichiarazione – Procedimento – Fittizio trasferimento della sede all’estero – Decorso del termine annuale ex art. 10 l.f. – Esclusione – Giurisdizione Italiana ex art. 9 l.f. - Sussistenza

Data di riferimento: 
04/01/2017

Corte di Cassazione Sezioni Unite – Spettanza alla massa fallimentare delle somme riscosse dalla società concessionaria del servizio di riscossione delle imposte fallita e giurisdizione della Corte dei Conti .

Cassazione civile sez. unite civili  16 novembre 2016 n. 23302, pres. Canzio – rel. Didone

Fallimento società concessionaria del servizio di riscossione delle imposte - Domanda del curatore di accertamento di spettanza alla massa delle somme riscosse e depositate presso la Cassa Depositi e Prestiti - - Giurisdizione della Corte dei Conti - Sussistenza

Data di riferimento: 
16/11/2016

Tribunale di Savona – Esclusione dell’ammissione al passivo fallimentare di un credito in ragione del grave ritardo nella proposizione della domanda e dell’inadeguatezza della motivazione addotta.

Tribunale di Savona 08 novembre 2016 -  Pres. Soave, Rel. Poggio

Fallimento – Curatore –  Recupero di un credito del fallito – Giudizio ordinario – Controcredito del terzo – Mancato accertamento in sede fallimentare - Giurisprudenza prevalente –  Eccezione riconvenzionale di compensazione – Ammissibilità – Domanda riconvenzionale – Istanza di pagamento dell’eccedenza – Proponibilità solo mediante domanda di ammissione al passivo – Orientamento giurisprudenziale minoritario – Inammissibilità in entrambi i casi.

Data di riferimento: 
08/11/2016

Corte di Cassazione – Revocatoria fallimentare e fallimento del convenuto: competenza per le decisioni.

Cassazione civile, sez. II 04 ottobre 2016, n. 19795 - Pres. Lina Matera - Est. Falabella.

Fallimento – Azione revocatoria fallimentare – Fallimento del convenuto –– Competenza

 

Data di riferimento: 
04/10/2016

Corte di Cassazione – Fallimento e prosecuzione dei contratti di lavoro subordinato: decisione rimessa al curatore. Rispetto della doppia competenza esclusiva del tribunale del lavoro e fallimentare: ipotesi possibili.

Corte di Cassazione, Sez. IV lavoro, 29 settembre 2016 n. 19308 - Pres. Vittorio Nobile, Rel. Federico De Gregorio.

Fallimento del datore di lavoro – Liquidazione coatta amministrativa dell’azienda – Risoluzione del contratto di lavoro - Automatismo – Esclusione - Decisione demandata al curatore.

Data di riferimento: 
29/09/2016

Corte di Cassazione – Fallimento: azioni di responsabilità esercitate dal curatore ex art. 146 L.F. e competenza funzionale del tribunale delle imprese.

Corte di Cassazione, Sez. VI civ., 29 settembre 2016 n. 19340 - Pres. Vittorio Ragonesi, Rel. Giacinto Bisogni.

Fallimento – Società per azioni – Amministratori -  Azioni di responsabilità promosse dal curatore – Formazione dello stato passivo – Non inerenza - Vis attractiva del giudice fallimentare – Esclusione – Competenza del tribunale delle imprese.

Data di riferimento: 
29/09/2016

Tribunale di Prato - Sovraindebitamento – Atti in frode ai creditori e scioglimento di fondo patrimoniale – Problematiche inerenti la competenza e la presenza di precedenti ricorsi dichiarati inammissibili.

Tribunale di Prato, 28 Settembre 2016 – Ada Raffaella Mazzarelli, pres. - Raffaella Brogi, giudice rel. – Maria Iannone, giudice.

Sovraindebitamento – Scioglimento di fondo patrimoniale – Atto in frode ai creditori – Esclusione – Condizioni.

Sovraindebitamento - Requisiti - Assenza di atti in frode ai creditori - Decorrenza del termine quinquennale – Data del compimento dell’atto.

Data di riferimento: 
28/09/2016

Pagine