usura

Corte di Cassazione (5598/2017) – Liquidazione coatta amministrativa ed insinuazione al passivo da parte di una banca di interessi corrispettivi e moratori da considerarsi complessivamente usurari.

Corte di Cassazione, Sez. VI civ., 06 marzo 2017 n. 5598 – Pres. Massimo Dogliotti, Rel. Rosa Maria Di Virgilio.

Società in liquidazione coatta amministrativa - Mutui ipotecari - Banca mutuante – Insinuazione al passivo – Interessi corrispettivi e moratori pattuiti – Superamento nella totalità del tasso soglia di usura - Nullità della relative clausole contrattuali.

Data di riferimento: 
06/03/2017

Corte di Cassazione (1582/2017) – Fallibilità dell’imprenditore che abbia proposto domanda di elargizione delle provvidenze ex L. 44/1999. Presupposto di ricusazione dei magistrati componenti il collegio.

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 20 gennaio 2017 n. 1582 – Pres. Aniello Nappi, Rel. Guido Mercolino.

Procedimento prefallimentare – Imprenditore  vittima di richieste estorsive – Art. 20 della L. 44/1999 - Sospensione del procedimento – Esclusione – Esecuzione non ancora iniziata.

Data di riferimento: 
20/01/2017

Corte di Cassazione (507/17) – Procedura prefallimentare: inapplicabilità della sospensione dei procedimenti esecutivi prevista per le vittime delle richieste estorsive e dell’usura.

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 11 gennaio 2017 n. 507 - Pres. Nappi, Rel. Lamorgese.

Procedura prefallimentare – Natura cognitiva -  Legge 44/1999 art. 20 - Sospensione dei procedimenti esecutivi – Inapplicabilità.

Data di riferimento: 
11/01/2017

Tribunale di Udine – Incidenza del tasso di mora sulla determinazione del tasso effettivo globale annuo al fine dell'accertamento del superamento della soglia d'usura, con conseguente applicazione dell'art. 1815, secondo comma, c.c.

Tribunale di Udine, Seconda sezione civile, 26 settembre 2014 – Giudice Massarelli.

Tasso di interesse usurario  - Determinazione –   Remunerazioni richieste al cliente - Interessi moratori – Necessaria inclusione.

Soglia dell'usura – Rilevazioni periodiche della Banca d'Italia – Determinazione del TEGM -  Crierio basato sulla natura e tipologia del credito – Tasso medio di mora – Non incidenza.

Data di riferimento: 
26/09/2014

Corte di Cassazione – Decorrenza del termine per la proposizione del reclamo ex art. 26 l.f. III° comma.

Reclamo art. 26 l.f.

Cassazione civile, Sez. I, 28 maggio 2012 n. 8434 - Dott. Plenteda Presidente - Dott. Bernabai Relatore

Reclamo ex. art. 26 l.f. - Termine - Art. 136 c.p.c. - Art. 46 l.f. - Legittimazione al reclamo - Legge n.44/1999 - Danno da attività estorsiva - Beneficio sospensivo - Esecuzione forzata individuale - Vendita coattiva

Data di riferimento: 
28/05/2012

Corte d'Appello di Roma - Fallimento e sospensione dei termini per le vittime dell'usura.

Appello Roma, 31 maggio 2011 - Pres. Pandolfi - Est. Reali.

Fallimento - Giudizio di Reclamo - Effetto devolutivo - Preclusioni probatorie del giudizio di Appello - Inapplicabilità.

Fallimento - Giudizio di Reclamo - Produzione documentale successiva al deposito del ricorso - Inammissibilità.

Fallimento - Reclamo - Disposizioni concernenti il Fondo di solidarietà per le vittime delle richieste estorsive e dell'usura - Sospensione della procedure esecutive - Applicabilità alla procedura fallimentare.

Data di riferimento: 
31/05/2011

Trib. di Como - Clausole in deroga alla competenza territoriale e vincoli per la curatela. Autonomia delle azioni delle masse.

Tribunale di Como, 11 febbraio 2011 - dott. Alessandro D'Aniello.

La curatela non può ritenersi vincolata da una clausola di deroga alla competenza territoriale contenuta in un contratto sottoscritto dal fallito, laddove essa agisca con un'azione che non apparteneva all'imprenditore prima di fallire. (avv. Francesco Gabassi - Riproduzione riservata)

Data di riferimento: 
11/02/2011

Pagine