Art. 1. - Imprese soggette al fallimento e al concordato preventivo.

Corte di Cassazione (7397/2019) - Amministrazione straordinaria delle grande imprese in crisi: inapplicabilità dell' art. 10, comma 6, del D. Lgs. 504/1999 che prevede l'esigibilità differita dell'ICI.

Corte di Cassazione, Sez. V tributaria civile, 15 marzo 2019,  n. 7397 – Pres. Giacomo Maria Stalla, Rel. Anna Maria Fasano.

Amministrazione straordinaria per le grandi imprese – Pagamento dell' ICI – Differimento ex art. 10, comma 6, del d.lgs. n. 504 del 1999 -  Norma riferita al solo fallimento e alla liquidazione coatta amministrativa – Possibile applicazione analogica – Esclusione.

Data di riferimento: 
03/05/2019

Tribunale di Grosseto – Sovraindebitamento: ammissione alla procedura di liquidazione di artigiano, privo di beni mobili e immobili, che possa fare affidamento solo su redditi futuri e sull'accesso al beneficio della c.d. "pace fiscale".

Tribunale di Grosseto, Sez. Fall., 30 aprile 2019 - Giudice Claudia Frosini.

Sovraindebitamento – Composizione della crisi – Ricorso alla procedura ex art. 14 ter L. 3/2012 – Artigiano privo di beni immediatamente liquidabili – Capacità di produrre reddito da assegnare ai creditori – Prospettiva di liquidazione solo di redditi futuri –  Fissazione di un preciso  lasso di tempo – Possibilità di accedere al beneficio della "pace fiscale" – Tribunale  -  Ammissione alla procedura.

Data di riferimento: 
30/04/2019

Tribunale di Benevento – Liquidazione del patrimonio ex art. 14 ter e ss. L. 3/2012: indentificazione degli atti in frode che escludono l'apertura di quella procedura. Confronto con il nuovo Codice della Crisi e dell'Insolvenza.

Tribunale di Benevento, Ufficio preposto ai fallimenti, 23 aprile 2019 – giudice Michele Monteleone.

Crisi da sovraindebitamento – Liquidazione del patrimonio – Apertura della procedura – presupposto necessario – Ultimi cinque anni - Assenza di atti in frode – Identificazione – Differenza rispetto ai meri atti pregiudizievoli – Rilevanza.

Data di riferimento: 
23/04/2019

Corte di Cassazione (10095/2019) - Ammissibilità del ricorso in Cassazione ex art. 111 Cost. avverso il provvedimento che accoglie il reclamo contro il decreto di omologa di un piano del consumatore.

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 10 aprile 2019., n. 10095 – Pres. Antonio Didone, Rel. Aldo Angelo Dolmetta.

Crisi da sovraindebitamento – Composizione – Piano del consumatore – Omologazione – Reclamo  -  Accoglimento – Ricorso in Cassazione – Ammissibilità.

Data di riferimento: 
10/04/2019

Tribunale di Mantova – Azione ordinaria esistente nel patrimonio di un'impresa italiana fallita, proposta antecedentemente nei confronti di un consumatore appartenente ad un diverso Stato dell'UE: competenza giurisdizionale.

Tribunale Ordinario di Mantova, Sez. II, 26 marzo 2019 – Giudice Mauro Pietro Bernardi.

Ambito UE - Decisioni in materia civile commerciale – Azioni nei confronti di un consumatore – Competenza giurisdizionale.

Regolamento (UE) n. 1215/2012 e  n. 848/2015 – Ambito d'applicazione - Esclusione delle procedure d'insolvenza – Limiti – Azioni non revocatorie già esistenti nel patrimonio del fallito – Esclusione.

Data di riferimento: 
26/03/2019

Corte d'Appello di Palermo – Necessità che il giudice, prima di decidere della fallibilità di un'impresa che si professi agricola, esamini in concreto, a prescindere da quanto statutariamente previsto, l'atteggiarsi dell'attività svolta.

Corte d'Appello di Palermo, Sez. III civ., 13 marzo 2019 – Pres. Michele Perriera, Cons. Rel. Giuseppe Di Gregorio, Cons. Gioacchino Mitra.

Fallimento dell'impresa agricola – Valutazione del giudice – Esame delle clausole statutarie – Controllo insufficiente -  Atteggiarsi in  concreto dell'attività d'impresa – Riscontro necessario.

Data di riferimento: 
13/03/2019

Corte di Cassazione (6991/2019) - Utilizzabilità da parte dell'imprenditore quale prova del possesso dei requisiti di non fallibilità di documenti diversi dai bilanci di esercizio. Poteri officiosi di indagine in caso di incompletezza della prova.

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 11 marzo 2019,  n. 6991 – Pres. Antonio Didone, Rel. Aldo Angelo Dolmetta.

Società di persone – Requisiti di non fallibilità – Verifica della sussistenza – Semplificazione o esenzione fiscale – Irrilevanza - Bilanci d'esercizio – Necessaria tenuta  - Unico strumento probatorio possibile – Esclusione – Ammissibilità del ricorso a strumenti alternativi.

Data di riferimento: 
11/03/2019

Tribunale di Mantova – Il dipendente che chiede il fallimento di un’impresa non tenuta al deposito dei bilanci non va condannato alle spese nel caso di rigetto dell’istanza di fallimento per mancato superamento dei parametri dimensionali.

Tribunale di Mantova, Sez. II civile e fallim., 07 marzo 2019 – Pres. Andrea Gibelli, Rel. Marco Benatti, Giud. Mauro Pietro Bernardi.

Impresa non tenuta al deposito dei bilanci - Lavoratore dipendente – Istanza di fallimento –   Accertamento della Guardia di Finanza - Mancanza dei requisiti di fallibilità -Tribunale – Rigetto del ricorso – Compensazione delle spese processuali – Motivazione.

Data di riferimento: 
07/03/2019

Tribunale di Rimini – Sovraindebitamento e piano del consumatore: ammissibilità del soddisfacimento dei creditori mediante ricorso a un finanziamento. Relazione dell'OCC e riscontro del requisito della "meritevolezza".

Tribunale di Rimini, Sez. Unica Civile, 01 marzo 2019 – Giudice Delegato Silvia Rossi.

Crisi da sovraindebitamento – Consumatore – Struttura  del piano – Soddisfazione dei creditori - Ricorso a finanziamento – Strumento compatibile coll'istituto – Requisito della "meritevolezza" – Comportamento degli enti finanziatori – Rilevanza.

Data di riferimento: 
01/03/2019

Corte di Cassazione (5342/2019) – Fallibilità dell’impresa agricola con esercizio di attività commerciale prevalente che ha cessato l’attività commerciale al momento del deposito di una domanda di fallimento.

Cassazione civile, sez. I, 22 Febbraio 2019, n. 5342. Pres. Antonio Didone, rel. Paola Vella.

Impresa agricola con esercizio di attività commerciale prevalente – Cessazione dell’attività commerciale al momento del deposito di una domanda di fallimento – Fallibilità.

Data di riferimento: 
22/02/2019

Pagine