Art. 6. - Iniziativa per la dichiarazione di fallimento., fideiussione

Corte di Cassazione (16853/2022) – Reclamo avverso la dichiarazione di fallimento per asserita nullità del titolo contrattuale da cui è scaturito il credito azionato: necessario esame di tale eccezione da parte della Corte d'Appello.

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 25 maggio 2022, n. 16853 – Pres. Francesco A. Genovese, Rel. Guido Mercolino.

Istanza per la dichiarazione di fallimento – Nullità del titolo dal quale è scaturito il credito azionato – Circostanza rilevante per decidere della legittimazione dell'istante - Eccezione sollevata in sede di reclamo – Corte d'Appello – Necessaria valutazione della sua fondatezza.

Data di riferimento: 
25/05/2022
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (25317/2020) - Fideiussore escusso che non abbia provveduto al pagamento: non legittimazione a richiedere il fallimento del debitore principale.

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 11 novembre 2020, n. 25317 – Pres. Magda Cristiano, Rel. Massimo Ferro.

Data di riferimento: 
11/11/2020
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Treviso – Fallimento: stato di insolvenza desumibile in particolare da sentenza immune da vizi manifesti, seppure non definitiva.

 

Tribunale di Treviso, Sez. II civ., 04 novembre 2016 - Pres., Rel. Fabbro.

 

Fallimento – Istanza ex art. 6 L.F. – Debito di non modesta entità  - Accertamento giudiziale – Sentenza oggetto d’appello da parte della debitrice – Giudizio pendente – Inadempimento accompagnato da altri elementi – Cessazione dell’attività e cessione dei beni aziendali – Stato di dissesto irreversibile – Esibizione di una fideiussione bancaria – Non decisività - Assoggettabilità a fallimento.

 

Data di riferimento: 
04/11/2016
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]