esdebitazione, Art. 143. - Procedimento di esdebitazione.

Corte di Cassazione (15586/2018) - Presupposto per il riconoscimento del beneficio dell'esdebitazione: soddisfazione almeno parziale di almeno una parte dei creditori concorsuali. Valutazione rimessa al giudice del merito.

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 14 giugno 2018 n. 15586 – Pres. Antonio Didone, Rel. Alberto   Pazzi.

Fallimento – Beneficio dell'esdebitazione – Riconoscimento – Presupposto necessario – Soddisfazione almeno parziale di tutti i creditori – Ipotesi da escludersi –  Art. 142, secondo comma, L. .F. - Presupposto necessario – Soddisfazione, almeno parziale dei creditori come massa, non come singoli.

Data di riferimento: 
14/06/2018

Corte di Giustizia dell'Unione Europea – Fallimento: concessione del beneficio dell’esdebitazione in caso di non integrale liquidazione dell’IVA (questione pregiudiziale e decisione sulle spese).

Corte di Giustizia dell'Unione Europea, VII Sezione, 16 marzo 2017 - Pres. A. Prechal, Rel E. Jarasiunas.

Diritto dell’UE – Necessaria armonizzazione delle legislazioni degli stati membri – Fallimento –Esdebitazione – Mancata integrale soddisfazione del credito per IVA –  Concessione del beneficio – Ammissibilità.

Giudizio dell’UE – Spese della procedura – Decisione demandata al giudice nazionale.

Data di riferimento: 
16/03/2017

Corte di Cassazione - Giudizio di esdebitazione e contradditori necessari. Requisito della almeno parziale soddisfazione dei creditori concorsuali.

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 08 agosto 2016 n. 16620 - Pres. Nappi, Est. Di Virgilio.

Fallimento - Giudizio di esdebitazione – Integrità del contradditorio  - Società estinta e subingresso dei soci – Non automatica sostituzione – Attivazione necessaria.

Fallimento - Esdebitazione - Beneficio della inesigibilità dei crediti non soddisfatti – Presupposto necessario – Soddisfazione almeno parziale dei creditori concorsuali – Criterio di riscontro.

Data di riferimento: 
08/08/2016

Tribunale di Treviso – Esdebitazione del socio illimitatamente responsabile di società fallita: presupposto necessario per la concessione di tale beneficio.

 

Tribunale di Treviso 10 maggio 2016 – Pres., Fabbro, Rel. Uliana.

 

Fallimento – Esdebitazione – Presupposto – Creditori concorsuali – Soddisfazione almeno parziale -  Totale insoddisfazione di alcuni creditori – Ammissibilità – Prudente valutazione del giudice -  Decisione basata sulla comparazione.

 

Data di riferimento: 
10/05/2016

Tribunale di Udine – Esdebitazione e requisiti di ammissibilità

Tribunale di Udine, 03 febbraio 2012 - Dott. GIANFRANCO PELLIZZONI.

Ai fini dell'accoglimento della richiesta di esdebitazione presentata dal debitore fallito, è necessario sentire tutti i creditori concorrenti ammessi al passivo e non integralmente soddisfatti, in ossequio a quanto stabilito nella sentenza della Corte Costituzionale del 30/05/2008 n. 181. (avv. Anna Serafini - Riproduzione riservata).

Data di riferimento: 
03/02/2012

Tribunale di Roma - Esdebitazione:requisiti oggettivi e soggettivi.

Tribunale di Roma, 21 settembre 2010 - Pres. Monsurrò - Est. Norelli. Segnalazione del Prof. Massimo Fabiani

Fallimento - Società - Socio illimitatamente responsabile dichiarato fallito in estensione - Beneficio dell'esdebitazione - Ammissibilità.

Fallimento - Esdebitazione - Ammissione - Presupposto oggettivo.

Fallimento - Esdebitazione - Pronuncia di inesigibilità - Efficacia di accertamento costitutivo.

Fallimento - Esdebitazione - Ammissione - Presupposto oggettivo.

Data di riferimento: 
21/09/2010

Tribunale di Vicenza - Esdebitazione ed autonomia del procedimento.

Tribunale di Vicenza, 26 febbraio 2010 - Pres. Bozza - Est. Limitone.

Fallimento pendente - Esdebitazione - Creditori - Integrazione del contraddittorio - Necessità - Iscrizione a ruolo - Necessità.

Il ricorso per l'esdebitazione va trattato con un fascicolo separato nell'ambito di una procedura autonoma per la quale deve essere versato il dovuto contributo unificato e integrato il contraddittorio nei confronti di tutti i creditori, e non solo del comitato dei creditori. (gl) (riproduzione riservata)

Data di riferimento: 
26/02/2010

Tribunale di Vicenza - Esdebitazione, pagamento dei creditori privilegiati e motivi di opposizione dei creditori.

Tribunale di Vicenza, 1 dicembre 2009 - Pres. Bozza - Est. Limitone.

Fallimento - Esdebitazione - Presupposti - Creditori concorsuali - Privilegiati e chirografari.

Data di riferimento: 
01/12/2009

Tribunale di Pescara - Esdebitazione e assistenza tecnica del difensore:necessità.

Tribunale di Pescara 5 febbraio 2009 - Pres. Zaccagnini - Rel. Filocamo.

Fallimento - Esdebitazione - Procedimento introdotto dopo la chiusura del fallimento - Natura contenziosa - Assistenza tecnica del difensore - Necessità.

Data di riferimento: 
05/02/2009

Tribunale di Udine - Esdebitazione - Inammissibilità dell'istanza per omessa notifica del ricorso ai creditori

Tribunale di Udine, 17.10.2008 - est. Pellizzoni Gianfranco.

In applicazione del disposto della sentenza di data 30.05.2008, n. 181 della Corte Costituzionale, che ha dichiarato illegittimo l'art. 143 l. fall. nella parte in cui non prevede la notificazione del ricorso ai creditori, qualora il ricorrente non abbia provveduto nel termine concesso ad effettuare le previste notificazioni l'istanza deve essere dichiarata inammissibile.

Data di riferimento: 
17/10/2008

Pagine