Art. 45. - Formalita' eseguite dopo la dichiarazione di fallimento., rapporti pendenti

Tribunale di Livorno – Proposta di concordato preventivo e istanza di autorizzazione allo scioglimento di un precedente preliminare di vendita: considerazioni in tema di ammissibilità e di effetti che conseguono al suo accoglimento.

Tribunale di Livorno, Ufficio fallimentare, 07 febbraio 2022 (data della pronuncia) – Giudice Delegato Franco Pastorelli.

Concordato preventivo – Deposito della domanda di ammissione - Contratto preliminare di vendita ad effetti anticipati – Precedente stipula – Istanza di autorizzazione allo scioglimento – Mancata completa esecuzione da parte di entrambi i contraenti – Vantaggiosità per il richiedente – Presupposti perché possa trovare accoglimento – Sussistenza – Fondamento.

Data di riferimento: 
07/02/2022
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Massa – Domanda di concordato preventivo da parte del promittente venditore di un immobile: possibilità che, a fronte di un preliminare trascritto, il tribunale possa evitare l’apertura della procedura competitiva di cui all'art. 163 bis L.F.

Tribunale di Massa, Sez. Fallimentare, 08 marzo 2021 (data della pronuncia) – Pres. Paolo Puzone, Rel. Alessandro Pellegri, Giud. Elisa Pinna.

Contratto preliminare di vendita immobiliare – Trascrizione ex art. 2645 bis c.c. -  Successiva domanda di concordato preventivo – Deposito da parte del promittente venditore – Tribunale - Procedura competitiva ex art. 163 bis, L.F. - Mancata attivazione – Fondamento.

Data di riferimento: 
08/03/2021
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Reggio Emilia – Concordato preventivo proposto da un correntista che in precedenza aveva stipulato un contratto di anticipazione bancaria: esito della domanda di restituzione delle somme successivamente incassate dalla banca.

Tribunale di Reggio Emilia, Sez. II civ.,20 gennaio 2021 (data della pronuncia) – Giudice Gianluigi Morlini.

Anticipazioni su ricevute bancarie regolate in conto corrente - Ammissione del correntista alla procedura di concordato preventivo - Incasso della banca successiva al deposito della domanda - Compensazione con altri crediti della banca verso il correntista - Patto di compensazione o di annotazione ed elisione nel conto di partite di segno opposto -Stipula in sede di contratto – Presupposto necessario.

Data di riferimento: 
20/01/2021
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Milano – Domanda di risoluzione contrattuale che contempli anche istanze risarcitorie o restitutorie, proposta in sede di giudizio ordinario nei confronti di soggetto inadempiente poi fallito: competenza a decidere.

Tribunale Ordinario di Milano, Sez. XI civ., 23 gennaio 2020 – Giudice Francesca Avancini.

Giudizio ordinario – Domande di risoluzione contrattuale - Connessione o meno a domande restitutorie o risarcitorie – Successivo fallimento del soggetto inadempiente   – Competenza a decidere.

Data di riferimento: 
23/01/2020
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte d'Appello di Bari – Domanda ex art. 2932 c.c. di un contratto preliminare in caso di successivo fallimento del promittente venditore: conseguenze possibili dell'istanza di scioglimento proposta dal curatore.

Corte d'Appello di Bari, Sez. II civ., 28 maggio 2019 – Pres. Egiziano Di Leo, Cons. Rel. Carmela Romano, Cons. Matteo Antonio Sansone.

Preliminare di compravendita – Esecuzione dell'obbligo di contrarre – Domanda proposta dal promissario acquirente ex art. 2932 c.c. – Trascrizione - Successivo fallimento del promissario venditore – Curatore – Istanza  di scoglimento del preliminare – Accoglimento o meno della domanda di esecuzione forzata -  Conseguenze possibili.

Data di riferimento: 
28/05/2019
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (10294/2018) – Presupposto di opponibilità alla massa di una domanda di risoluzione di un contratto traslativo di un bene immobile, proposta anteriormente al fallimento del soggetto inadempiente.

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 27 aprile 2018 n. 10294 – Pres. Antonio Didone, Rel. Paola Vella.

Contratto traslativo di bene immobile – Fallimento del soggetto inadempiente  - Domanda giudiziale di risoluzione - Proposizione ante fallimento – Trascrizione anch'essa in data anteriore – Opponibilità alla massa – Presupposto necessario - Proposizione posteriore – Inopponibilità.

Data di riferimento: 
27/04/2018
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Udine – Concordato preventivo: nozione di patrimonio del debitore ex art. 168 L.F. e non prospettabilità, in corso di procedura, dell’azione di risoluzione di contratti ad esecuzione continuata.

Tribunale di Udine, 26 Settembre 2017 - Giudice: dott.ssa Annalisa Barzazi.

Concordato Preventivo – Presentazione del ricorso -  Pubblicazione – Art. 168 L.F. - Improponibilità di azioni esecutive  e cautelari – Beni interessati al divieto -  Patrimonio del debitore – Interpretazione estesa - Beni di terzi utilizzati dal debitore – Riferimento necessario.

Data di riferimento: 
26/09/2017
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Mantova – Concordato preventivo e presupposti per lo scioglimento di un contratto preliminare di compravendita immobiliare ad effetti anticipati

Tribunale di Mantova, 17 Gennaio 2017 – dott. Laura De Simone, est.

Concordato preventivo - Contratto preliminare ad effetti anticipati pendente a’ sensi dell’art. 169 bis l.f. - Caratteristiche

Concordato preventivo – Domanda giudiziale avanzata dal promissario acquirente per ottenere l'esecuzione in forma specifica dell'obbligo di concludere il contratto - Trascrizione successiva alla data di deposito della domanda di concordato – Inopponibilità alla massa dei creditori

Data di riferimento: 
17/01/2017
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (17627/2016) – Fallimento: intervento del curatore nel procedimento ex art.2932 c.c. riassunto e opponibilità nei suoi confronti di una trascrizione anteriore ai fini dello scioglimento dal preliminare ex art.72 l.f.

 Corte di Cassazione, Sez. VI, 05 settembre 2016 - Pres. Vittorio Ragonesi, Rel. Maria Acierno.

Fallimento – Contratto preliminare – Domanda di esecuzione forzata – Anteriore trascrizione – Interruzione del processo - Riassunzione – Curatore – Richiesta di scioglimento dal contratto – Effetti nei confronti del promissario acquirente – Inaccoglibilità.

Data di riferimento: 
05/09/2016
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Pagine