Art. 81. - Contratto di appalto.

Corte di Cassazione (3203/2019) - Procedura concorsuale: necessità al fine del riconoscimento della prededuzione a favore del subappaltatore che i pagamenti da parte della stazione appaltante a favore dell'affidatario risultino sospesi.

Corte di Cassazione, Sez. VI civ., 4 febbraio 2019 n. 3203 – Rel. Aldo Angelo Dolmetta.

Liquidazione coatta o fallimento dell'appaltatore – Stazione appaltante pubblica – Pagamento dell'affidatario – Art. 118, terzo comma, del codice degli appalti – Inapplicabilità  - Credito del sub-appaltatore  - Prededuzione – Funzionalità alla procedura -  Esclusione – Sospensione dei pagamenti - Presupposto mancante.

Data di riferimento: 
04/02/2019
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (20398/2017) – Ammissione al passivo del committente a seguito dello scioglimento del contratto d’appalto.

Cassazione civile, sez. I, 25 Agosto 2017, n. 20398. Pres., rel. Aniello Nappi.

Contratto di appalto - Fallimento dell'appaltatore – Credito del committente per il corrispettivo già pagato all'appaltatore per opere non eseguite o mal eseguite – Ammissibilità al passivo – Determinazione dell’importo – Regime probatorio.

Data di riferimento: 
25/08/2017
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Treviso - Fallimento dell'affidario di un appalto e mancato subentro da parte del curatore: inapplicabilità dell'art. 118, terzo comma, del codice dei contratti pubblici.

Tribunale di Treviso, Sez. II, 24 marzo 2016 –  Pres. Antonello  Fabbro, Rel.  Caterina  Passarelli.

Contratto d'appalto – Fallimento dell'affidatario dei lavori -   Mancato subentro da parte del curatore – Interruzione del contratto - Art. 118, terzo comma, codice degli appalti – Ente appellante – Sospensione dei pagamenti a favore dell'appaltatore - Inapplicabilità – Compenso del subappaltatore – Curatore –  Pagamento in sede di riparto -  Rispetto della par condicio creditorum.

Data di riferimento: 
24/03/2016
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Milano – Esclusione della prededuzione a favore dei crediti dei subappaltatori in caso di fallimento dell’impresa appaltatrice.

Tribunale di Milano, 5 settembre 2014 – Pres. Lamanna, Rel. Savignano.

 

Fallimento – Appalti pubblici – Fallimento dell’impresa affidataria – Scioglimento ex art. 81, comma 2, L.F. del rapporto contrattuale – Art. 118, comma 3, d.lgs. 163/2006 – Irrilevanza –Prededuzione a favore delle imprese subappaltatrici – Esclusione.

 

Data di riferimento: 
05/09/2014
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Bolzano - Prededuzione e codice degli appalti. Pagamento dei subappaltatori da parte della P.A. in ipotesi di concordato preventivo e di fallimento degli appaltatori di opere pubbliche.

Tribunale di Bolzano  25 febbraio 2014 -  Est. Francesca Bortolotti

Procedure concorsuali – Crediti in prededuzione – Nesso teleologico e cronologico -  Crediti anteriori  – Esclusione – Attribuzione con norma  ai crediti anteriori di detta qualifica – Ammissibilità.

Codice degli Appalti – Contratti di lavori pubblici - Art.118, commi 3 e 3 bis – Crisi  dell'affidataria - Concordato preventivo con continuità aziendale – Prestazioni eseguite – Pagamento diretto da parte della stazione appaltante – Ammissibilità.

Data di riferimento: 
25/02/2014
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Bolzano – Appalti pubblici e fallimento della società progetto appaltatrice: scioglimento ipso iure del rapporto contrattuale ed estinzione del diritto di superficie della società fallita.

Tribunale di Bolzano, decr., 8 novembre 2013, G.D. Bortolotti.

Appalti pubblici – Fallimento della società progetto appaltatrice – Scioglimento del rapporto contrattuale – Esercizio provvisorio dell’impresa.

Contratto d’appalto pubblico – Scioglimento ipso iure – Irrilevanza dell’inadempimento del fallito – Esclusione dell’istanza risarcitoria.

Data di riferimento: 
08/11/2013
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

C.di Cass.–Prededucibilità dei crediti per somme riscosse dal Commissario di capogruppo ATI in amministrazione straordinaria.

Cassazione civile, sez. I, 15 febbraio 2013, n. 3834- Pres. Salmè, Rel. Cristiano.

Art. 74 LF - Contratto di somministrazione - Subentro del curatore - Prededuzione dei pagamenti per consegne già avvenute prima del fallimento - Norma eccezionale - Impossibilità di applicazione analogica.

Imprese costituite in ATI - Pagamento integrale alla mandataria - Adempimento della committente - Obbligo della mandataria di versare le somme riscosse in nome e per conto delle mandanti - Sussiste.

Data di riferimento: 
15/02/2013
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]