Art. 95. - Progetto di stato passivo e udienza di discussione.

Corte di Cassazione (20182/2017) – Fallimento del beneficiario: natura concorsuale del credito per la restituzione del finanziamento, per la promozione e lo sviluppo dell’imprenditoria giovanile, concessogli.

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 18 agosto 2017 n. 20182 – Pres. Antonio Didone, Rel. Guido Mercolino.

Promozione e sviluppo dell’imprenditoria giovanile – Concessione di un finanziamento -  Sopravvenuta crisi o cessazione dell’attività imprenditoriale -  Insolvenza del beneficiario – Dichiarazione di fallimento – Revoca da tale momento dell’agevolazione – Obbligo restitutorio – Natura concorsuale del credito.

Data di riferimento: 
18/08/2017
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (14648/2017) – Fallimento e stato passivo: ammissione con riserva, in attesa della decisione del giudice fornito di giurisdizione, dei crediti tributari di cui il curatore eccepisca la prescrizione.

Corte di Cassazione, SS. UU. civili, 13 giugno 2017 n. 14648 - Pres. Renato Riordorf, Rel. Rosa Maria Di Virgilio.

Fallimento – Crediti tributari – Curatore – Eccezione di prescrizione – Ammissione al passivo con riserva – Valutazione – Competenza del giudice tributario.

Fallimento – Formazione dello stato passivo – G.D. – Accoglimento di domanda di insinuazione – Appostazione di condizioni – Potere del giudice.  

Data di riferimento: 
13/06/2017
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (10662/2017) – Fallimento ed istanza di ammissione allo stato passivo: non decisività della mancata contestazione del credito da parte dal curatore.

Corte di Cassazione, Sez. VI Sottosezione 1, 02 maggio 2017 n. 10662 - Pres. Rosa Maria Di Virgilio - Rel. Mauro Di Marzio.

Fallimento –  Credito dell’istante - Curatore – Mancata contestazione - Giudice delegato - Verificazione dello stato passivo – Istruzione probatoria – Risultanze contrarie – Prevalenza.

Data di riferimento: 
02/05/2017
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (8860/17) - Inapplicabilità del termine decadenziale di cui all’art.69-bis l.fall. alle azioni revocatorie ordinarie promosse dal curatore fallimentare ex art. 66 l.fall.

Cassazione civile, sez. III, 04 Aprile 2017, n. 8680. Pres. Roberta Vivaldi - Est. Chiara Graziosi.

Azione revocatoria ordinaria promossa dal curatore ex art. 66 l.f. – Decadenza dall'azione – Applicazione dell’art. 69-bis l.f. – Esclusione

Data di riferimento: 
04/04/2017
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Treviso – Riconoscimento della prededuzione delle spese giudiziali al creditore la cui istanza risulti essere stata prioritaria e comunque decisiva ai fini della dichiarazione di fallimento.

Tribunale di Treviso 07 marzo 2017 – G.D. Antonello Fabbro.

Fallimento – Creditore istante –  Spese processuali - Ammissione al passivo – Riconoscimento del privilegio mobiliare o immobiliare – Equiparazione al processo esecutivo - Esclusione –Riconoscimento della prededuzione - Funzionalità del credito – Criterio decisivo.

Fallimento – Pluralità di istanze – Crediti ammessi alla prededuzione – Essenzialità o priorità dell’iniziativa – Criteri determinanti.

Data di riferimento: 
07/03/2017
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Massa – Effetti della non contestazione di un credito da parte del curatore in sede di ammissione al passivo. Prededucibilità dei crediti derivanti da finanziamenti ai sensi dell’art. 182 quater L.F.

Tribunale di Massa, 23 novembre 2016 – Pres. Rel. Paolo Puzone, Giudici Alessandro Pellegri e Elisa Pinna.

Fallimento - Verifica dello stato passivo – Curatore – Mancata contestazione del credito – G. D. – Necessaria automatica ammissione – Esclusione – Possibile diversa valutazione.

Data di riferimento: 
23/11/2016
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione – Insinuazione al passivo da parte del dipendente per retribuzioni e per contributi previdenziali non versati dal datore di lavoro.

Corte di Cassazione, Sez. I civ. 17 novembre 2016 n. 23426 – Pres. Bernabei, Rel. Di Marzio.

Ammissione al passivo - Credito - Dipendente - Legittimazione attiva - Retribuzione - Contributi previdenziali - Quota a carico del lavoratore.

 

Data di riferimento: 
17/11/2016
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Napoli Nord – Deposito dell’originale del titolo di credito in sede di opposizione. Ammissione al passivo delle spese sostenute dal creditore per la procedura espropriativa immobiliare poi proseguita dal solo creditore fondiario.

Tribunale di Napoli Nord, III Sezione civile, 16 novembre 2016 - Pres. Lamonica, Rel./Est. Di Giorgio.

Insinuazione al passivo - Originale titolo di credito - Mancato deposito - Opposizione - Deposito successivo originale titolo.

Insinuazione al passivo -  Credito - Procedura esecutiva ex art 41 T.U.B. - Creditore fondiario.

Ammissione al passivo - Opposizione - Spese - Procedura esecutiva individuale - Creditore non fondiario - Privilegio.

Data di riferimento: 
16/11/2016
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Treviso – Locazione finanziaria e fallimento dell’utilizzatore: diritto della concedente alla restituzione del bene, ma non al pagamento dei canoni nel frattempo maturati.

 

Tribunale di Treviso 21 settembre 2016 - Pres. Rel. Fabbro.

 

Contratto di leasing – Fallimento dell’utilizzatore -  Clausola risolutiva espressa – Automatismo – Esclusione - Curatore – Richiesta di scioglimento – Cessazione del rapporto – Causa reale..

 

Data di riferimento: 
21/09/2016
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Pagine