Art. 101. - Domande tardive di crediti., tardiva

Corte di Cassazione (535/2016) – Parere favorevole del curatore all’ammissione di un credito al passivo e dovere del giudice delegato, per disattenderlo, di verificare specificamente e non in via astratta gli elementi sui quali detto parere si basa.

Cassazione civile, sez. VI, 14 Gennaio 2016, n. 535. Est. Genovese.

Accertamento del passivo - Parere favorevole del curatore all’ammissione di un credito - Obbligo per il giudice delegato di verificare specificamente e non in via astratta gli elementi sui quali detto parere si basa - Sussistenza. 

Data di riferimento: 
14/01/2016
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Cassazione civile – Termine per l’insinuazione al passivo fallimentare dei crediti sorti in corso di procedura.

Corte di Cassazione, Sez. I, 31 luglio 2015, n. 16218 –  Pres. Forte, Est. De Chiara.

Fallimento – Insinuazione tardiva al passivo – Crediti sorti in data successiva alla dichiarazione di fallimento -  Deposito del decreto di esecutività - Termine di decadenza annuale – Inapplicabilità.

Fallimento – Insinuazione tardiva al passivo – Credito sopravvenuto - Non imputabilità del ritardo e applicabilità dell’art. 101, ultimo comma L.F. – Insostenibilità.

Data di riferimento: 
31/07/2015
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Vicenza - Cessazione del rapporto di lavoro dopo il fallimento quale causa di non imputabilità dell’ultraritardo.

Tribunale Vicenza, 24 settembre 2012 - Pres. Colasanto - Est. Limitone.

Fallimento - Stato passivo - Domanda tardiva - Ultratardiva - Credito di lavoro - Decorrenza del termine annuale ex art. 101 l.f. - Cessazione del rapporto di lavoro dopo il fallimento - Causa di non imputabilità dell'ultraritardo - Sussistenza.

Data di riferimento: 
24/09/2012
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Cagliari - Domanda tardiva del credito di lavoro e sospensione feriale dei termini.

Tribunale Cagliari, 02 maggio 2012 - Pres. Maria Mura - Est. Tamponi.

Fallimento - Accertamento dello stato passivo - Domanda tardiva - Termine di decadenza ex art. 101, commi 1 e 4, L. Fall. - Sospensione dei termini nel periodo feriale - Applicabilità.

Fallimento - Accertamento dello stato passivo - Domanda avente ad oggetto un credito di lavoro - Sospensione dei termini nel periodo feriale - Applicabilità - Fondamento.

Data di riferimento: 
02/05/2012
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione – Insinuazione “supertardiva” e causa non imputabile del ritardo.

Cassazione civile, sez. I, 19 marzo 2012 n. 4310 - dott. Fioretti Francesco Maria, Presidente - dott. Di Virgilio Rosa Maria, Relatore

Insinuazione tardiva - Domanda "supertardiva" - Decorrenze del termine - Causa non imputabile - Riparto dell'attivo - Comunicazione ex art. 92 l.f. -

Data di riferimento: 
19/03/2012
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Vicenza - Chiusura del fallimento e mancata interruzione del processo.

Tribunale di Vicenza, 2 marzo 2009 - Pres. Bozza - Est. Limitone.

Fallimento - Chiusura - Processi pendenti - Effetti - Improcebilità - Sussistenza.

La chiusura del fallimento, senza che sia stata dichiarata l'interruzione del processo pendente, determina l'inutilità dell'accertamento del diritto al concorso nei confronti della inesistente massa dei creditori e la dichiarazione di improcedibilità della relativa domanda per cessazione della materia del contendere. (gl) (riproduzione riservata)

Data di riferimento: 
02/03/2009
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Udine - Reclamo contro il progetto di riparto: non accoglibilità.

 Tribunale di Udine, 02 ottobre 2008 - dott. Gianfranco Pellizzoni

Non appare meritevole di accoglimento il reclamo avverso il progetto di ripartizione parziale nell'ipotesi in cui sia presumibile che il creditore tardivo non ancora ammesso, con il successivo riparto, possa ricevere quanto a lui sarebbe spettato nel precedente riparto parziale.

Data di riferimento: 
02/10/2008
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Pagine