Art. 146. - Amministratori, direttori generali, componenti degli organi di controllo, liquidatori e soci di societa' a responsabilita' limitata.

Tribunale di Roma – Azione di responsabilità promossa dal curatore nei confronti dell’amministratore e del liquidatore di società fallita. Necessità della prova del pregiudizio patrimoniale. Natura del debito.

 

Tribunale di Roma, Sez. III civ., 7 giugno 2016  – Pres. Mannino, Rel. Bernardo.

 

Fallimento – Società di capitali - Inadempimenti degli amministratori, dei liquidatori e dei sindaci - Responsabilità contrattuale ed extra contrattuale – Curatore – Possibilità dell’esercizio ex art. 146 L.F.  di un’unica azione risarcitoria.

 

Data di riferimento: 
07/06/2016
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Roma – Fallimento di S.r.l.: azione di responsabilità contrattuale ed extracontrattuale esercitata dal curatore nei confronti degli amministratori e dei soci che si sono intromessi nella gestione. Ipotesi di bancarotta.

 

Tribunale di Roma, Sez. Spec. Impresa, 01 giugno 2016 - Pres. Mannino, Rel. Romano.

 

Fallimento di una S.r.l. – Amministratori – Responsabilità nei confronti della società e dei creditori sociali – Istanze  risarcitorie - Azione  esercitata dal curatore ex art. 146 L.F. – Carattere unitario ed inscindibile.

 

Data di riferimento: 
01/06/2016
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione – Legittimazione attiva all’esercizio dell’azione di responsabilità nei confronti degli amministratori e dei sindaci di una S.r.l. in caso di suo fallimento.

 

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 31 maggio 2016 n. 11264 - Pres. Bernabai, Rel. Didone.

 

Azione sociale nei confronti degli amministratori – Legittimazione dei soci – Natura derivativa rispetto a quella della società – Accoglimento – Vantaggio per il solo patrimonio sociale.

 

Società fallita - Azione nei confronti degli amministratori – Legittimazione del curatore ex art. 146 L.F. -  Ipotesi di applicazione specifica dell’art. 43 L.F.

 

Data di riferimento: 
31/05/2016
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Siena – Fallimento: azione revocatoria promossa dal curatore nei confronti degli amministratori di una società fallita che hanno conferito in trust i loro beni a beneficio dei propri familiari.

 

Tribunale di Siena 22 maggio 2015 - Est. Pattonelli.

 

Azione revocatoria ex art. 2901 c.c. – Crediti soggetti a condizione o a termine – Estensione legislativa della tutela - Mere aspettative – Crediti eventuali anche litigiosi – Credito nascente da atto illecito – Tutelabilità - Sentenza dichiarativa di inefficacia – Esecuzione  condizionata – Conferma dell’esistenza del credito – Necessità.

 

Data di riferimento: 
22/05/2016
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (25178/2015) - Fallimento e azione di responsabilità, da considerarsi solidale, nei confronti dei sindaci: proponibilità, entro i cinque anni dall'atto che avrebbero dovuto impedire, anche nei confronti di uno solo o di alcuni.

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 14 dicembre 2015 n. 25178 – Pres. Aldo Ceccherini, Rel. Massimo Ferro.

Fallimento – Curatore – Azione ex art. 146 L.F. nei confronti dei sindaci – Omessa vigilanza sull'operato degli amministratori - Natura solidale della responsabilità -  Proponibilità anche nei confronti di uno solo e di alcuni – Liticonsorzio necessario tra tutti e con gli amministratori - Necessità dell'integrazione del contradditorio – Esclusione.

Data di riferimento: 
14/12/2015
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Venezia – Accertamento incidenter tantum della responsabilità risarcitoria nascente dal reato previsto dagli artt. 217 e 224 L.F. da parte del giudice civile. Decorrenza della prescrizione.

Tribunale di Venezia (Sezione specializzata in materia di impresa) - 11 dicembre 2015 – dott. Luca Boccuni

Fallimento - Società per azioni – Azione di responsabilità - Stato di insolvenza – Accertamento incidenter tantum da parte del giudice civile di responsabilità risarcitoria per fatto da reato.Fallimento - Società per azioni – Azione di responsabilità - prescrizione.

Data di riferimento: 
11/12/2015
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte d'Appello di Lecce – Concordato preventivo: precedente mancata indicazione contabile di un credito successivamente prescritto e revocabilità dell’ammissione ex art. 173 L.F..

 

Corte d'Appello di Lecce 17 giugno 2015 - Pres. Dell'Anna, Est. Mele

 

Concordato preventivo – Comportamenti costituenti atti di frode –  Consenso informato dei creditori - Necessario pregiudizio – Precedente non veritiera appostazione contabile di un credito -  Nessuna incidenza sul voto dei creditori – Revoca ex art. 173 L.F. - Esclusione.

 

Data di riferimento: 
17/06/2015
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Venezia: Accordi di ristrutturazione - azione di responsabilità nei confronti dell’attestatore e provvedimenti cautelari.

 

Tribunale di Venezia – Sezione Specializzata per la Materia di Impresa, 19 maggio 2015 (data decisione) – dott.ssa Manuela Farini (presidente), dott.ssa Annamaria Marra (giudice), dott. Luca Boccuni (giudice est.)

 Fallimento - Società per azioni – Azione di responsabilità - Stato di insolvenza – Prosecuzione dell’attività – Aggravamento del dissesto - Responsabilità solidale degli amministratori, dei sindaci e dell’attestatore degli accordi di ristrutturazione del debito ex art. 182-bis L.F. - Procedimento per sequestro conservativo

Data di riferimento: 
19/05/2015
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Cassazione civile – Azione di responsabilità contro l’amministratore e liquidazione del danno; mancata tenuta delle scritture contabili.

Cassazione civile, sez. un., 6 maggio 2015, n. 9100 – Pres. dott. Rovelli, rel. dott. Rordorf

Azione di responsabilità – Amministratore – Liquidazione del danno – Mancata tenuta delle scritture contabili – Differenza tra attivo e passivo.

Data di riferimento: 
06/05/2015
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte d'Appello di L’Aquila – Reclamo proposto da un ex amministratore avverso la dichiarazione di fallimento di una società in house: ammissibilità e ragioni del suo accoglimento.

Corte d'Appello di L’Aquila 03 marzo 2015 – Pres. Giuseppe Iannaccone,  Rel. Luigi D'Orazio.

Dichiarazione di fallimento – Ex amministratore – Opposizione – Proponibilità  - Pregiudizio – Condizione necessaria.

Società in house – Equiparazione agli enti pubblici – Ricorrenza di particolari requisiti -  Assoggettabilità a fallimento – Esclusione.

Data di riferimento: 
03/03/2015
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Pagine