Art. 161. - Domanda di concordato., esecuzione

Tribunale di Verona – Necessaria sospensione delle procedure esecutive individuali che siano state avviate anteriormente alla presentazione da parte del debitore di una domanda di concordato preventivo, anche "in bianco".

Tribunale di Verona, Sez. II, 15 aprile 2019 – Giudice unico Luigi Pagliuca

Debitore – Proposizione di una domanda di concordato preventivo – Procedure esecutive individuali avviate nei suoi confronti – Nacessaria sospensione fino al momento dell'omologa – Effetti di un'eventuale non conclusione della procedura.

Data di riferimento: 
15/04/2019
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Milano – Concordato avviato da un debitore già interessato ad una espropriazione presso terzi, conclusasi con l'assegnazione: inammissibilità della proposizione da parte sua di una opposizione all'esecuzione.

Tribunale di Milano, Sez. III civ., 01 ottobre 2018 – Giud. Sivia Vaghi.

Espropriazione presso terzi – Assegnazione delle somme pignorate – Debitore esecutato –  Procedura di concordato preventivo -  Avvio – Opposizione all'esecuzione – Pagamento non ancora avvenuto -  Proposizione comunque inammissibile - Procedimento esecutivo concluso -   Ammissione del debitore alla procedura concordataria – Pagamento successivo da parte del terzo – Irrilevanza.

Data di riferimento: 
01/10/2018
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Udine – Concordato preventivo: nozione di patrimonio del debitore ex art. 168 L.F. e non prospettabilità, in corso di procedura, dell’azione di risoluzione di contratti ad esecuzione continuata.

Tribunale di Udine, 26 Settembre 2017 - Giudice: dott.ssa Annalisa Barzazi.

Concordato Preventivo – Presentazione del ricorso -  Pubblicazione – Art. 168 L.F. - Improponibilità di azioni esecutive  e cautelari – Beni interessati al divieto -  Patrimonio del debitore – Interpretazione estesa - Beni di terzi utilizzati dal debitore – Riferimento necessario.

Data di riferimento: 
26/09/2017
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Asti – Concordato preventivo: divieto, in corso di procedura, per l’esattore, di porre in essere azioni esecutive per il recupero di imposte conseguenti a fatti già verificatisi.

 

Tribunale di Asti 04 novembre 2016 - Est. Caineri.

 

Concordato preventivo – Apertura della procedura – Crediti conseguenti a fatti già verificatisi – Esercizio di azioni esecutive individuali – Inammissibilità – Necessità del recupero concorsuale.

 

Concordato preventivo – Apertura della procedura –  Imposte – Presupposti di credito già verificati - Esecuzione esattoriale – Divieto.

 

Data di riferimento: 
04/11/2016
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Siracusa – Concordato preventivo e divieto di iniziare o proseguire azioni esecutive e cautelari.

Tribunale di Siracusa, 26 luglio 2013 – Est. Mangano.

 Concordato preventivo – Art. 168 L.F. – Divieto di iniziare o proseguire azioni esecutive e cautelari – Inosservanza – Nullità degli atti – Concordato con riserva – Applicazione del divieto.

Data di riferimento: 
26/07/2013
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]