Art. 161. - Domanda di concordato., affitto d'azienda

Tribunale di Rimini – Ammissibilità della proposta di concordato che preveda, contestualmente, sia la continuità aziendale diretta, sia quella indiretta, sia la cessione dei beni non funzionali all’esercizio dell’impresa.

Tribunale di  Rimini, Sez. Unica Civile, Uff. Fall., 09 novembre 2017 – Pres. Rel. Rossella Talia, Giudici Susanna Zavaglia e Costanza Perri.

Società articolata in tre rami aziendali – Proposta di concordato – Previsione della continuità aziendale – Diretta, indiretta e con cessione dei beni – Contestualità ammissibile – Rispetto della normativa.

Data di riferimento: 
09/11/2017
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Udine – Concordato preventivo: nozione di patrimonio del debitore ex art. 168 L.F. e non prospettabilità, in corso di procedura, dell’azione di risoluzione di contratti ad esecuzione continuata.

Tribunale di Udine, 26 Settembre 2017 - Giudice: dott.ssa Annalisa Barzazi.

Concordato Preventivo – Presentazione del ricorso -  Pubblicazione – Art. 168 L.F. - Improponibilità di azioni esecutive  e cautelari – Beni interessati al divieto -  Patrimonio del debitore – Interpretazione estesa - Beni di terzi utilizzati dal debitore – Riferimento necessario.

Data di riferimento: 
26/09/2017
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Bolzano – Inammissibilità della proposta di concordato liquidatorio che contenga stime inattendibili e che prospetti, in luogo della cessione dell'intero complesso aziendale, la meno conveniente vendita atomistica dei beni .

Tribunale di Bolzano, 18 luglio 2017 – Pres. Rel. Francesca Bortolotti, Giudici Elena Covi e Federico Paciolla.

Concordato preventivo liquidatorio – Proposta con stime non attendibili – Mancata integrazione - Tribunale -  Dichiarazione di inammissibilità  – Inidoneità a garantire i creditori – Art. 161, secondo comma, lettera e) L.F. -  "Assicurazione" necessaria.

Data di riferimento: 
18/07/2017
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Trento – Ingiustificata considerazione dell’apertura di una procedura competitiva quale forma di ammissione implicita al concordato con continuità. Problematiche inerenti l’applicazione degli artt. 169 bis, 182 ter e186 bis L.F.

Tribunale di Trento, Sez. Fallimentare , 06 luglio 2017 – Pres. Rel. Monica Attanasio, Giud. Adriana De Tommaso e Benedetto Sieff.

Domanda di concordato con riserva – Presentazione del piano - Continuità indiretta – Intera  azienda del debitore – Offerta di acquisto, previo affitto - Tribunale - Apertura di una procedura competitiva - Implicita ammissione della procedura – Esclusione - Manifestazione della volontà per fatti concludenti – Inammissibilità.

Data di riferimento: 
06/07/2017
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Roma – Proposizione, una dopo l’altra, di due istanze di concordato: ammissibilità o meno. Previsione della vendita mediante procedura competitiva di un ramo d’azienda che risulti già affittato: normativa applicabile.

Tribunale di Roma, 19 maggio 2017 – Pres. Antonino P. La Malfa, Rel. Claudio Tedeschi, Giudice  Giuseppe Di Salvo.

Concordato preventivo – Procedura pendente - Ulteriore domanda di concordato – Autonomia della richiesta -  Stesso imprenditore e stessa insolvenza - Inammissibilità - Unicità della procedura - Necessità.

Data di riferimento: 
19/05/2017
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte d'Appello di Firenze – Proposta di concordato preventivo e permanere del rischio d’impresa: presupposto necessario per la qualificare di concordato “in continuità”. Iter logico seguito dall’attestatore.

Corte d'Appello di Firenze, Sez. I civ, 05 aprile 2017 - Pres. Andrea Ricucci, Cons. Rel. Domenico Paparo, Cons. Edoardo Monti.

Concordato preventivo -  Contratto d’affitto d’azienda – Sussistenza - Qualificazione del piano –    Inquadramento come concordato con continuità – Prosecuzione dell’attività aziendale - Permanere del rischio d’impresa – Presupposti necessari.

Data di riferimento: 
05/04/2017
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Torino – Concordato preventivo: ragionevole certezza della specifica utilità per i creditori; affitto d’azienda e continuità.

Tribunale di Torino, 25 gennaio 2017 – Est. dott.ssa Maurizia Giusta.

Concordato preventivo – Art. 161, co. 2, lett. e) – Utilità specificamente individuata ed economicamente valutabile prospettata dal debitore a ciascun creditore – Ragionevole certezza.

Concordato preventivo – Continuità aziendale – Prosecuzione dell’attività d’impresa mediante società controllate – Liquidazione di beni non funzionali all’esercizio dell’impresa.

Data di riferimento: 
25/01/2017
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Rimini – Concordato preventivo con continuità aziendale: ammissibilità di una sua forma atipica non prevista dall’art. 186 bis L.F. Possibile non ricorso a procedura competitiva.

Tribunale di Rimini 01 dicembre 2016 - Pres. Rel. Rossella Talia.

Concordato preventivo – Obiettivo di risanamento – Gestione temporanea dell’azienda da parte di un terzo finanziatore - Previsione della sua restituzione al debitore – Ipotesi atipica di concordato in continuità – Ammissibilità – Contenuto necessario del piano.

Data di riferimento: 
01/12/2016
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Firenze – Ai fini dell’apertura di un procedimento competitivo ex art. 163-bis L.F. per la vendita d’azienda il deposito del piano di concordato è presupposto imprescindibile.

Tribunale di Firenze, 23 novembre 2016 – Pres. Rel. Dott.ssa Silvia Governatori

Domanda con riserva ex art. 161 comma 6 L.F. – Istanza di autorizzazione ex art. 161 comma 7 L.F. – Vendita d’azienda – Procedura competitiva ex art. 163-bis L.F. – Inammissibilità

Domanda con riserva ex art. 161 comma 6 L.F. – Istanza di autorizzazione ex art. 161 comma 7 L.F. – Affitto d’azienda – Procedura competitiva ex art. 163-bis L.F. – Ammissibilità

Data di riferimento: 
23/11/2016
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Padova – Presupposti di ammissibilità di un concordato liquidatorio che preveda, tra l’altro, il trasferimento dell’azienda del proponente all’attuale affittuario.

 

Tribunale di Padova , Sez. I civ., 22 giugno 2016 - Pres. Rel. Maiolino.

 

Concordato integralmente liquidatorio – Trasferimento dell’azienda e di altri immobili - Soddisfazione di almeno il 20% dei creditori chirografari – Presupposto necessario – Previsione dell’attivo conseguibile – Stima e valutazione del proponente – Condizione perché siano considerate plausibili.

 

Data di riferimento: 
22/06/2016
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Pagine