Art. 177. - Maggioranza per l'approvazione del concordato., classi

Tribunale di Firenze – Concordato in continuità: possibilità che il pagamento dei crediti privilegiati avvenga, previa classazione e riconoscimento del diritto di voto, con dilazione ultrannuale.

Tribunale Ordinario di Firenze, Sez. V civ. Collegio fallimentare, 13 novembre 2019  - Pres. Sivia Governatori, Rel. Cristian Soscia, Giud. Rosa Selvarolo.

Concordato in continuità - Pagamento dei creditori privilegiati - Previsione di una dilazione ultrannuale - Classazione e riconoscimento del diritto di voto - Presupposti necessari.

Data di riferimento: 
13/11/2019
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Napoli – Concordato continuità aziendale: verifica da parte del tribunale della fattibilità del piano in specie con riferimento alla formazione delle classi e con riguardo alla proponibilità di domande concorrenti.

Tribunale di Napoli, 02 febbraio 2018 – Giudice Fabio Maffei.

Concordato preventivo – Presentazione di domande concorrenti  - Soggetto non creditore -  Mandato conferitogli - Gestione di crediti altrui – Cessione di crediti  meramente "nominale " – Carenza di legittimazioneConsiderazione necessaria - Soggetto già creditore, anche acquirente di ulteriori crediti – Presupposto necessario.

Data di riferimento: 
02/02/2018
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Treviso – Omologazione di un concordato preventivo approvato dai creditori: opposizione da parte di un creditore appartenente ad un classe che aveva espresso voto favorevole alla proposta.

 

Tribunale di Treviso, Sez. II civ., 21 aprile 2017 - Pres. Rel. Caterina Passarelli, Giudici Elena Rossi e Gianluigi Zulian.

Concordato preventivo – Approvazione – Voto favorevole della maggioranza dei creditori e delle singole classi – Opposizione da parte di un creditore – Appartenenza a classe favorevole – Motivo del dissenso - Non convenienza del piano - Inammissibilità.

Data di riferimento: 
21/04/2017
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (23882/2016) – Concordato liquidatorio e diniego di omologazione: limiti del sindacato di fattibilità economica da parte del tribunale in presenza di opposizioni.

Corte di Cassazione, Sez. VI civ., 23 novembre 2016 n. 23882 – Pres. Vittorio Ragonesi, Rel. Magda Cristiano.

Concordato liquidatorio – Omologazione – Proposizione di opposizioni – Fattibilità economica - Limiti del sindacato assegnato al tribunale.

Data di riferimento: 
23/11/2016
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (10819/2016) – Fallimento: appello ex art. 18 L.F. e ruolo del P.M.. Maggioranza per l’approvazione del concordato che preveda diverse classi di creditori.

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 25 maggio 2016 n. 10819 - Pres. Di Palma, Rel. Di Marzio.

Sentenza dichiarativa di fallimento – Deposito post D.Lgs. 9 gennaio 2006 n.5 - Impugnazione –  Opposizione – Esclusione - Appello ex art. 18 L.F. – Mezzo necessario.

Sentenza dichiarativa di fallimento - Appello ex art. 18 L.F. – Notifica al PM. ed esercizio delle funzioni – Art. 70 del R.D. n. 12 del 1941.

Data di riferimento: 
25/05/2016
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]