Art. 182-ter. - Trattamento dei crediti tributari e contributivi.

Corte di Cassazione – Concordato preventivo: inammissibilità in sede di transazione fiscale della falcidia del debito per IVA anche in ipotesi di incapienza dei beni su cui grava il privilegio generale mobiliare.

 

Corte di Cassazione 22 settembre 2016 n. 18561 - Pres. Nappi, Rel. Didone.

 

Concordato preventivo – Transazione fiscale - Concessionario della riscossione e Agenzia delle Entrate - Certificazione” dell’esposizione debitoria – Effetto - Cristallizzazione dei debiti tributari – Contribuente - Onere di adesione  – Ammissibilità del pagamento in misura ridotta – Rispetto dei limiti ex art. 182 ter L.F..

 

Data di riferimento: 
22/09/2016
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione – Impugnabilità del decreto di inammissibilità del concordato e della, non contestuale, successiva sentenza di fallimento. Questione rimessa alle S.U..

 

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 22 settembre 2016 n. 18558 - Pres. Nappi, Rel. Di Virgilio.

 

Concordato preventiva – Impugnabilità del decreto di inammissibilità – Questione già rimessa alle SS.UU. – Pronuncia  non ancora emessa - Ulteriori problematiche connesse da risolversi – Ulteriore remissione alle SS.UU..

 

Data di riferimento: 
22/09/2016
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione – Concordato preventivo: inammissibilità della transazione fiscale che preveda, in luogo della mera dilazione, la falcidia dei crediti IVA.

 

Corte di Cassazione 22 settembre 2016 n. 18561 - Pres. Nappi, Rel. Didone.

 

Concordato preventivo - Omologazione – Approvazione di una transazione fiscale – Cristallizzazione dei crediti tributari – Liti fiscali – Estinzione – Certificazione del crediti – Debitore- Necessaria adesione.

 

Data di riferimento: 
22/09/2016
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Pisa – Concordato preventivo: possibile esito positivo della procedura pur in presenza di manifestazioni di voto contrario da parte dell’Agenzia delle Entrate e dell’Inail.

Tribunale di Pisa 19 settembre 2016 - Est. Giovanni Zucconi.

Concordato preventivo – Transazione fiscale – Esito negativo - Voto contrario dell’Agenzia delle Entrate – Possibile irrilevanza ai fini dell’omologazione.

Data di riferimento: 
19/09/2016
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte d'Appello di Genova – Concordato preventivo: pagamento integrale, in deroga al principio della gradazione dei privilegi, dell’IVA e delle ritenute operate e non versate, senza fare ricorso a finanza esterna.

Corte d'Appello di Genova 28 luglio 2015 - Pres. Bonavia, Est. Bruno.

Proposta di concordato preventivo - Patrimonio del debitore – Destinazione delle risorse – Pagamento dei crediti privilegiati e chirografari -  Principio della gradazione dei crediti – Rispetto  necessario.

Data di riferimento: 
28/07/2016
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (11316/2016) - Transazione fiscale a’ sensi del comma 6 dell’art. 182 ter l.fall. in sede di accordo di ristrutturazione dei debiti e sorte dei giudizi in corso.

Cassazione civile, sez. V, tributaria, 31 Maggio 2016, n. 11316. Pres. Aurelio Cappabianca, rel. Lucio Luciotti.

Transazione fiscale a’ sensi del comma 6 dell’art. 182 ter l.fall. in sede di accordo di ristrutturazione dei debiti - Sorte dei giudizi in corso. 

Data di riferimento: 
31/05/2016
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Cassino – Ammissione al concordato preventivo “in bianco” e diritto ad ottenere il DURC anche in ipotesi di sospensione dei pagamenti contributivi.

 

Tribunale di Cassino 27 maggio 2016 - Est. Gualtieri.

 

Concordato preventivo “in bianco” – Sospensione dei pagamenti a seguito di disposizioni legislative – D.M. 24/10/2007 – Ora D.M. 30/01/2015 – Proponente – Diritto al rilascio del DURC positivo.

 

Data di riferimento: 
27/05/2016
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione – Inammissibilità della proposta concordataria che escluda da qualunque prospettiva di pagamento un credito IVA per accessori.

 

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 04 maggio 2016 n. 8804 – Pres. Nappi, Rel. Ferro.

 

Concordato preventivo - Corte di giustizia EU – Falcidia dell’IVA – Ammissibilità – Proposta del debitore - Credito dello Stato per accessori dell’IVA – Omessa considerazione – Transazione fiscale – Obiettivo possibile  - Rinuncia al credito da parte dell’Agenzia delle Entrate – Vulnerata completezza della proposta – Esclusione ingiustificata.

 

Data di riferimento: 
04/05/2016
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Livorno- Sentenza CGUE del 7 aprile 2016: ammissibilità della proposta di concordato preventivo che preveda di pagare solo parzialmente un debito per IVA e ritenute operate e non versate.

 

Tribunale di Livorno 13 aprile 2016 - Pres. Nannipieri - Est. Marinai

 

Concordato preventivo -  Liquidazione del patrimonio –  Art. 182 ter L.F. - Pagamento parziale dell’IVA e delle ritenute operate e non versate – Sentenza della CGUE del 7 aprile 2016 – Assenza di transazione fiscale – Ammissibilità.

 

Data di riferimento: 
13/04/2016
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Giustizia dell'UE - Concordato preventivo e falcidia dell'IVA: ammissibilità.

Corte di Giustizia dell'Unione Europea 7 aprile 2016, in C-546/14, Degano Trasporti s.a.s. di Ferruccio Degano & C. in liquid.

Concordato preventivo - IVA - Falcidia - Ammissibilità.

Data di riferimento: 
07/04/2016
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Pagine