istruttoria prefallimentare, Tribunale di Padova

Tribunale di Padova – Presupposti richiesti per la dichiarazione di fallimento, quale socio occulto, di un familiare dell’imprenditore fallito.

Tribunale di Padova, Sez. I civ., 12 febbraio 2018 – Pres. Rel. Manuela Elburgo, Giud. Caterina Zambotto e Micol Sabino.

Socio occulto di società fallita – Dichiarazione di fallimento – Termine annuale per la pronuncia – Inapplicabilità.

Socio occulto di società fallita – Dichiarazione di fallimento – Elementi probatori – Riscontro dell’affectio societatis – Esclusione dell’ affectio familiaris – Presupposti necessari.

Data di riferimento: 
12/02/2018

Tribunale di Padova – Fallimento di una holding occulta su istanza di una controllata fallita: abbreviazione dei termini di comparizione, tribunale competente, prescrizione del credito e presupposto dell’insolvenza.

Tribunale di  Padova, Sez. I civ., 01 agosto 2017 – Pres. Francesco Spaccasassi, Rel. Micol Sabino, Giud. Federico Fiorillo.

Holding occulta -  Società controllata  – Istanza di fallimento – Termini di comparizione – Abbreviazione – Ammissibilità.

Holding occulta – Dichiarazione di fallimento – Tribunale - Competenza – Sede delle controllate.

Data di riferimento: 
01/08/2017

Tribunale di Padova – Inammissibilità della pronuncia di fallimento su istanza del proponente di un concordato preventivo non revocato o, in ipotesi di concordato liquidatorio, in caso di pagamenti inferiori alla proposta.

Tribunale di Padova 30 marzo 2017 - Pres. M.A. Maiolino, Rel. c. Zambotto.

Concordato preventivo omologato e non revocato – Adempimento -  Pendenza del termine ex art. 186 L.F. – Risoluzione - Possibile anticipata richiesta -   Dichiarazione di fallimento – Inammissibilità.

Concordato liquidatorio  - Proposte di pagamento – Mancato totale adempimento – Pagamenti in percentuale inferiore  - Risoluzione – Presupposto non sufficiente – Dichiarazione di fallimento – Esclusione.

Data di riferimento: 
30/03/2017

Tribunale di Padova – Dichiarazione di fallimento di una holding occulta: modalità di notifica e presupposti di accoglibilità dell’istanza a tal fine avanzata nei suoi confronti.

Tribunale di Padova, Sez. I civ., 24 novembre 2016 - Pres. Francesca Spaccasassi, Rel. Maria Antonia Maiolino.

Procedimento prefallimentare - Holding occulta – Avvio - Termine di un anno - Società non iscritte nel registro delle imprese – Applicabilità - Criterio dell’effettività.

Procedimento prefallimentare - Avvio - Impellente scadenza del termine - Abbreviazione del termine a comparire - Ragione giustificativa – Validità.

Data di riferimento: 
24/11/2016

Tribunale di Padova - Ritardato pagamento di alcuni lavoratori subordinati e giudizio di merito inerente i presupposti dello stato di insolvenza.

 

Tribunale Padova 19 novembre 2015 - - Pres., est. Maria Antonia Maiolino.

 

Dichiarazione di fallimento - Ritardato pagamento dei lavoratori subordinati - Stato d'insolvenza - Esclusione

 

 

 

Data di riferimento: 
19/11/2015

Tribunale di Padova – Fallibilità di una impresa individuale trasformata in società a responsabilità illimitata.

 

Tribunale di Padova 05 novembre 2015 -  Pres. Est. Maiolino.

 

Fallimento – Impresa individuale – Trasformazione in società a responsabilità illimitata – Efficacia – Cancellazione dal registro delle imprese – Decorrenza del termine annuale di fallibilità – Questione di illegittimità costituzionale art. 10 L.F. –Nessun effetto concreto - Irrilevanza.

 

Data di riferimento: 
05/11/2015

Tribunale di Padova - Accertamento della fallibilità sulla base dei bilanci non prodotti con la domanda di concordato.

Tribunale di Padova 04 aprile 2014 – Pres. Santinello – Est. Maiolino.

Dichiarazione di fallimento – Accertamento dei parametri dimensionali – Produzione dei bilanci approvati e depositati – Irrilevanza di quanto dichiarato in sede di precedente richiesta di ammissione a concordato preventivo – Non assoggettabilità a fallimento.

Data di riferimento: 
04/04/2014

Trib. di Padova – Fallimento su istanza del P.M. – Revoca del fallimento – Transazione fra uno dei coobbligati e il creditore.

Tribunale di Padova, 08 febbraio 2011 - Pres., est. Caterina Santinello.

Il P.M. è legittimato a proporre istanza di fallimento ai sensi dell'art. 7, n. 2, LF, anche quando il procedimento civile di cui al suddetto articolo è un procedimento per la dichiarazione di fallimento conclusosi con decreto d'improcedibilità. (dott.ssa Irma Giovanna Antonini - Riproduzione riservata)

Data di riferimento: 
08/02/2011