istruttoria prefallimentare

Corte di Cassazione (30748/2017) - Translatio ad altro tribunale per ragioni di competenza, su iniziativa del giudice adito, del procedimento volto alla dichiarazione di fallimento e modalità possibili di tutela delle parti.

Corte di Cassazione, Sez. VI civ. - 1, 21 dicembre 2017 n. 30748 – Pres. Magda Cristiano, Rel. Loredana Nazzicone.

Procedimento per la dichiarazione di fallimento – Giudice adito – Dichirazione di incompetenza – Translatio d'ufficio a tribunale competente – Parti – Richiesta di regolamento di competenza – Iniziativa  esclusa – Tutela – Modalità possibili.

Data di riferimento: 
21/12/2017

Tribunale di Pistoia – Risoluzione del concordato preventivo: presupposto imprescindibile perché possa pronunciarsi la dichiarazione di fallimento rispetto all’originaria insolvenza.

Tribunale di  Pistoia, Sez. Civ., 20 dicembre 2017 – Pres. Raffaele D’Amora, Rel. Nicoletta Curci, Giud. Sergio Garofalo.

Concordato preventivo – Omologazione -  Soggetto ammesso alla procedura – Nuova insolvenza – Insorgenza - Dichiarazione di fallimento – Ammissibilità.

Concordato preventivo – Omologazione –  Chiusura della procedura - Dichiarazione di fallimento – Preclusione temporanea –  Risoluzione per inadempimento – Presupposto necessario.

Data di riferimento: 
20/12/2017

Corte di Cassazione (30297/2017) – Reclamo ex art. 18 L.F. di una società in liquidazione: problematiche relative alla notifica dell’istanza di fallimento, ai presupposti di fallibilità ed alla prova dell’insolvenza.

Corte di Cassazione, Sez. VI civ. - 1, 18 dicembre 2017 n. 30297 – Pres. Pietro Campanile, Rel. Rosa Maria Di Virgilio.

Fallimento – Società in liquidazione – Disattivazione della casella pec – Insussistenza della sede sociale – Notificazione ex art. 15 L.F. – Effettuazione  nei confronti del liquidatore – Validità.

Data di riferimento: 
18/12/2017

Corte di Cassazione (19654/2017) - Fallimento: presupposti per il riconoscimento dello stato d'insolvenza.

Corte di Cassazione, Sez. VI civ., 15 dicembre 2017 n. 19654 – Pres. Pietro Campanile, Rel. Andrea Scaldaferri.

Fallimento – Imprenditore commerciale – Insolvenza – Capacità di soddisfare regolarmente le obbligazioni – Presupposto richiesto – Esistenza di inadempimenti – Possibile irrilevanza.

Data di riferimento: 
15/12/2017

Tribunale di Bari – Necessità che il soggetto, PM compreso, che richiede che sia dichiarato il fallimento di un imprenditore dimostri la propria legittimazione e fornisca la prova dello stato d’insolvenza dello stesso.

Tribunale di  Bari,  Sez. IV civile, Uff. Fall.,12 dicembre 2017 – Pres. Nicola Magaletti, Rel. Antonio Ruffino, Giud. Luigi Claudio.

Pubblico Ministero – Istanza di fallimento – Legittimazione ex art. 7 L.F. – Allegazione e dimostrazione – Presupposto necessario.

Pubblico Ministero – Istanza di fallimento – Tribunale – Verifica della legittimazione – Potere officioso – Riscontro da effettuarsi prima della decisione.

Data di riferimento: 
12/12/2017

Corte di Cassazione (29630/2017) – Fallimento di società in liquidazione: necessità che la notifica del ricorso e del decreto di convocazione abbia luogo nel rispetto del disposto dell’art. 15 L.F.

Corte di Cassazione, Sez. VI civ., 11 dicembre 2017 n. 29630 – Pres. Andrea Scaldaferri, Rel. Massimo Ferro.

Fallimento – Società in liquidazione - Ricorso e decreto di convocazione – Notifica presso la sede sociale - Art. 15 L.F. –  Disciplina speciale - Modalità rispettosa - Artt.138 e seg. e 145 c.p.c. – Inapplicabilità.

Data di riferimento: 
11/12/2017

Corte di Cassazione (29632 /2017) – Fallimento dichiarato a seguito di inadempimento di un concordato preventivo omologato, a prescindere dalla sua risoluzione o del suo annullamento: ammissibilità.

Corte di Cassazione, Sez. VI - I civ., 11 dicembre 2017 n. 29632 – Pres. Andrea Scaldaferri, Rel. Massimo Ferro.

Concordato preventivo – Omologazione -  Inadempimento dei debiti riscritti o di quelli nuovi – Istanza di fallimento – Ammissibilità –  Necessaria preventiva risoluzione del concordato – Esclusione - Presupposti ex artt. 1 e 5. L.F. -  Verifica della sussistenza – Dichiarazione di fallimento.

Data di riferimento: 
11/12/2017

Corte di Cassazione (29628/2017) – Concordato preventivo: conseguenze dell’omesso tempestivo deposito, ad ammissione avvenuta, delle somme dovute dal proponente ai sensi dell’art. 163, terzo comma, L.F.

Corte di Cassazione, Sez. VI civ., 11 dicembre 2017 n. 29628 – Pres. Andrea Scaldaferri, Rel. Massimo Ferro.

Concordato preventivo – Decreto di ammissione - Somme necessarie alla procedura – Proponente -  Deposito del 50% - Termine improrogabile – Tardività – Procedura officiosa di revoca ex art. 173 L.F. –  Avvio -  Impulso di parte - Eventuale successiva dichiarazione di fallimento.

Data di riferimento: 
11/12/2017

Tribunale di Rovigo – Istanza di fallimento di società in concordato: ipotesi di accoglimento che prescinda dalla preventiva risoluzione. Dies a quo del termine annuale di cui all’art. 186 L.F.

Tribunale di Rovigo, 07 dicembre 2017 n. 86 – Pres. Rel. Mauro Martinelli, Giud. Pierangela Congiu e Valentina Vecchietti.

Concordato preventivo – Termine previsto - Decorso di un’ulteriore anno – Grave inadempimento – Istanza di fallimento – Creditori o P.M. - Riespansione del diritto – Proposizione possibile.

Data di riferimento: 
07/12/2017

Pagine