Art. 44 - Accesso al concordato preventivo e al giudizio per l'omologazione degli accordi di ristrutturazione., Tribunale di Verona

Tribunale di Verona – Necessaria sospensione delle procedure esecutive individuali che siano state avviate anteriormente alla presentazione da parte del debitore di una domanda di concordato preventivo, anche "in bianco".

Tribunale di Verona, Sez. II, 15 aprile 2019 – Giudice unico Luigi Pagliuca

Debitore – Proposizione di una domanda di concordato preventivo – Procedure esecutive individuali avviate nei suoi confronti – Nacessaria sospensione fino al momento dell'omologa – Effetti di un'eventuale non conclusione della procedura.

Data di riferimento: 
15/04/2019
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Verona – Requisiti di ammissibilità di un accordo di ristrutturazione di debiti sottoposto a condizione sospensiva.

 

Tribunale di Verona 11 dicembre 2015- Pres. Rel. Platania

 

Provvedimenti giurisdizionali sottoposti a condizione sospensiva - Ammissibilità – Accordo di ristrutturazione – Omologazione - Efficacia condizionata – Natura privatistica dell’accordo – Criterio insufficiente – Avveramento o meno della condizione – Informativa dei terzi - Iscrizione nel Registro delle Imprese – Necessità.

 

Data di riferimento: 
11/12/2015
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Verona – Caratteristiche privatistiche della procedura ex art. 182 bis L.F. e non prededucibilità del credito dei professionisti che hanno predisposto l'accordo di ristrutturazione dei debiti.

 

Tribunale di Verona 16 febbraio 2015 – Pres. Est. Fontana.

 

Accordo di ristruttura dei debiti ex art. 182 bis L.F. . Procedura privatistica – Credito dei professionisti – Inammissibilità della prededuzione ex art. 111 L.F.

 

Data di riferimento: 
16/02/2015
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]