concordato fallimentare, Art. 127. - Voto nel concordato.

Corte di Cassazione SS.UU. (17186/2018) - Ammissibilità delle proposte di concordato fallimentare provenienti da creditori o terzi avanzate oltre il biennio dal decreto di esecutività dello stato passivo.

Corte di Cassazione, SS. UU., 28 giugno 2018 n. 17186 – Primo Pres. f.f. Renato Rordorf, Pres. Sez.  Francesco Tirelli, Rel. Carlo De Chiara.

Fallimento -Stato passivo – Decreto di esecutività -  Concordato fallimentare – Presentazione della proposta -  Fallito – Biennio – Termine – Creditori o terzi – Non preclusione temporale.

Concordato fallimentare – Creditore proponente - Diritto di voto – Esclusione -  Conflitto d'interessi rispetto agli altri creditori.

Data di riferimento: 
28/06/2018

Corte di Cassazione (9411/17) – Termine di presentazione della proposta di concordato fallimentare e legittimazione all’opposizione. Espressione del voto: questione rimessa all’esame del primo presidente della Cassazione.

Corte di Cassazione, Sez. I civ.,  12 aprile 2017 n. 9411 - Pres. Aniello Nappi, Rel. Francesco  Antonio Genovese.

Fallimento di una società e dei suoi soci – Proposta di concordato fallimentare – Approvazione – Socio escluso – Diritto di opposizione – Legittimazione – Interesse personale – Sussistenza – Presupposto necessario.

Data di riferimento: 
12/04/2017

Corte d'Appello di Palermo – Natura pubblicista del concordato fallimentare. Modifica della proposta intervenuta dopo la comunicazione ai creditori: necessaria riproposizione.

 

Corte d'Appello di Palermo 18 gennaio 2016 – Prew. Marino, Est. De Giacomo.

 

Concordato fallimentare – Natura contrattuale – Esclusione - Natura pubblicistica – Omologazione definitiva – Efficacia della proposta.

 

Data di riferimento: 
18/01/2016