Art. 85 - Presupposti per l'accesso alla procedura., Art. 182-ter. - Trattamento dei crediti tributari e contributivi.

Corte di Cassazione – Sezioni Unite Civili – Concordato preventivo senza transazione fiscale e falcidiabilita’ del credito IVA

Corte di Cassazione – Sezioni Unite Civili 27 dicembre 2016 n. 26988 – Presidente dott. Renato Rordorf, rel. dott. Aniello Nappi.

Concordato preventivo - Transazione fiscale - Assenza - Falcidiabilita' credito IVA - Ammissibilità.

La previsione dell’infalcidiabilita’ del credito IVA di cui all’articolo 182 ter legge fall. trova applicazione solo nell’ipotesi di proposta di concordato accompagnata da una transazione fiscale (Francesco Gabassi).

Provvedimento segnalato dall’avv. Massimiliano Ratti.

 

Data di riferimento: 
27/12/2016
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione – Concordato preventivo: inammissibilità in sede di transazione fiscale della falcidia del debito per IVA anche in ipotesi di incapienza dei beni su cui grava il privilegio generale mobiliare.

 

Corte di Cassazione 22 settembre 2016 n. 18561 - Pres. Nappi, Rel. Didone.

 

Concordato preventivo – Transazione fiscale - Concessionario della riscossione e Agenzia delle Entrate - Certificazione” dell’esposizione debitoria – Effetto - Cristallizzazione dei debiti tributari – Contribuente - Onere di adesione  – Ammissibilità del pagamento in misura ridotta – Rispetto dei limiti ex art. 182 ter L.F..

 

Data di riferimento: 
22/09/2016
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte d'Appello di Genova – Concordato preventivo: pagamento integrale, in deroga al principio della gradazione dei privilegi, dell’IVA e delle ritenute operate e non versate, senza fare ricorso a finanza esterna.

Corte d'Appello di Genova 28 luglio 2015 - Pres. Bonavia, Est. Bruno.

Proposta di concordato preventivo - Patrimonio del debitore – Destinazione delle risorse – Pagamento dei crediti privilegiati e chirografari -  Principio della gradazione dei crediti – Rispetto  necessario.

Data di riferimento: 
28/07/2016
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Cassino – Ammissione al concordato preventivo “in bianco” e diritto ad ottenere il DURC anche in ipotesi di sospensione dei pagamenti contributivi.

 

Tribunale di Cassino 27 maggio 2016 - Est. Gualtieri.

 

Concordato preventivo “in bianco” – Sospensione dei pagamenti a seguito di disposizioni legislative – D.M. 24/10/2007 – Ora D.M. 30/01/2015 – Proponente – Diritto al rilascio del DURC positivo.

 

Data di riferimento: 
27/05/2016
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione – Inammissibilità della proposta concordataria che escluda da qualunque prospettiva di pagamento un credito IVA per accessori.

 

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 04 maggio 2016 n. 8804 – Pres. Nappi, Rel. Ferro.

 

Concordato preventivo - Corte di giustizia EU – Falcidia dell’IVA – Ammissibilità – Proposta del debitore - Credito dello Stato per accessori dell’IVA – Omessa considerazione – Transazione fiscale – Obiettivo possibile  - Rinuncia al credito da parte dell’Agenzia delle Entrate – Vulnerata completezza della proposta – Esclusione ingiustificata.

 

Data di riferimento: 
04/05/2016
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Giustizia dell'UE - Concordato preventivo e falcidia dell'IVA: ammissibilità.

Corte di Giustizia dell'Unione Europea 7 aprile 2016, in C-546/14, Degano Trasporti s.a.s. di Ferruccio Degano & C. in liquid.

Concordato preventivo - IVA - Falcidia - Ammissibilità.

Data di riferimento: 
07/04/2016
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Santa Maria Capua Vetere - Concordato preventivo: possibilità del pagamento ridotto dell’IVA in assenza di transazione fiscale. Inammissibilità del pagamento integrale in danno dei creditori anteriori.

Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, III Sez. civ., 17 febbraio 2016 - Pres. Gian Piero Scoppa, Rel. Loredana Ferrara.

Concordato liquidatorio – Proposta  - Pagamento ridotto dell’IVA – Convenienza rispetto al fallimento – Condizione di ammissibilità.

Concordato preventivo –Transazione fiscale - Falcidia dell’IVA e delle  ritenute operate e non versate – Divieto – Assenza di transazione fiscale – Ammissibilità della proposta – Erario – Possibilità di voto contrario od opposizione.

Data di riferimento: 
17/02/2016
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Massa – Concordato con continuità aziendale: Soddisfazione non integrale di crediti privilegiati e dilazione dei crediti IVA e per ritenute previdenziali ed assistenziali.

 

Tribunale di Massa 04 febbraio 2016 – Pres. Est. Fabbrizzi.

 

Concordato preventivo con continuità – Crediti privilegiati – Soddisfazione non integrale non reversibile – Ricavato dalla gestione aziendale – Applicazione necessaria degli artt. 2740 e 2741 c.c. – Esclusione.

 

Concordato preventivo con continuità aziendale -  Crediti per IVA e per contributi INPS e INAIL – dilazione di pagamento superiore all’anno – Compensazione col diritto di voto.

 

Data di riferimento: 
04/02/2016
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte d'Appello di Milano – Inammissibilità della proposta di concordato che per soddisfare integralmente i crediti per IVA e ritenute, alteri l’ordine delle cause legittime di prelazione.

 

Corte d'Appello di Milano 22 dicembre 2015 – Pres. Buono, Rel. Colombo.

 

Concordato preventivo – Art 182 ter L.F. – Crediti tributari – Possibilità di pagamento parziale – Eccezione - Crediti per IVA e per ritenute – Pagamento integrale - Non prededucibilità -  Ordine di graduazione ex art. 160, secondo comma, L.F. – Assoggettabilità.

 

Data di riferimento: 
22/12/2015
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Padova - Effetti sul concordato, pur approvato, della mancata accettazione da parte del Fisco della prospettata transazione fiscale. Revoca dell’ammissione ex art. 173 L.F.

 

Tribunale di Padova, Sez. I civ., 12 novembre 2015 – Pres. Rel. Maiolino.

 

Concordato preventivo – Credito erariale privilegiato – Capienza dell’attivo –– Utilizzo di sostanze del proponente - Necessità che la soddisfazione dei privilegiati preceda quella dei chirografari –  Credito per IVA - Transazione fiscale - Soddisfazione falcidiata -   Mancata accettazione da parte del Fisco –Approvazione della proposta da parte dei creditori - Irrilevanza.

 

Data di riferimento: 
12/11/2015
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Pagine