Art. 85 - Presupposti per l'accesso alla procedura., prededuzione

Tribunale di Como – Procedura di liquidazione del patrimonio ex L. 3/2012: antergazione delle spese incontrate per la liquidazione di un bene ipotecato rispetto a quanto dovuto al creditore in ragione del suo diritto di poziorità.

Tribunale di Como, Prima Sezione Fallimenti, 18 dicembre 2019 – G. D. Alessandro Petronzi.

Sovraindebitamento - Procedura di liquidazione del patrimonio ex artt. 14 ter. L. 3/2012 – Concorsualità – Liquidazione di bene ipotecato – Riparto – Soddisfazione del creditore garantito – Applicazione dell’art. 111 ter L.F. - Antergazione delle spese prededucibili.

Data di riferimento: 
18/12/2019
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Firenze – Fallimento: riconoscibilità dei crediti per IVA di rivalsa e CAP a favore dell'avvocato che ha assistito il soggetto poi fallito in sede di presentazione di una domanda di concordato preventivo e nel corso dello stesso.

Tribunale di Firenze,  Sez. III civ., 19 novembre 2019 - Giudice Massimo Maione Mannamo.

Domanda di concordato preventivo - Avvocato che ha assistito il cliente - Compenso spettantegli  -  IVA  e CAP  - Accessori di legge che gli devono essere riconosciuti.

Domanda di concordato preventivo - Avvocato che ha assistito il cliente - Compenso spettantegli  -  IVA  e CAP  - Successivo fallimento - Prededucibilità anche di quel credito.

Data di riferimento: 
19/11/2019
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Prato – Concordato preventivo di società con soci illimitatamente responsabili sfociata nella dichiarazione di fallimento: presupposti per il riconoscimento della prededuzione a favore dell'attestatore.

Tribunale Ordinario di  Prato, Unico Fallimentare, 09 maggio 2019 – Pres. Rel. Raffaella Brogi, Giudici Giulia Simoni e Stefania Bruno.

Concordato preventivo – Mancata approvazione da parte dei creditori – Non convenienza rispetto all'alternativa fallimentare - Consecuzione tra procedure – Dichiarazione di fallimento - Assenza di contestazioni - Stato passivo – Credito privilegiato  del professionista attestatore – Riconoscibilità del beneficio della  prededuzione.

Data di riferimento: 
09/05/2019
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (18489/2018) - Fallimento: presupposto dell'ammissione in prededuzione dei crediti per finanziamenti erogati dai soci nella precedente fase di concordato preventivo.

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 12 luglio 2018 n. 18489 – Pres. Magda Cristiano, Rel. Giuseppe Fichera.

Concordato preventivo - Finanziamenti dei soci – Prededucibilità del  credito nel successivo fallimento – Deroga alla postergazione -  Art. 182 quater, terzo comma, L.F. - Dettato modificato - Necessaria applicazione ratione temporis.

Data di riferimento: 
12/07/2018
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Bergamo – Concordato preventivo: riconoscimento da parte del tribunale, in sede di ammissione, della prededucibilità, prevista dal piano, del finanziamento bancario per spese di procedura.

Tribunale di  Bergamo, Sez. II civ., 14 giugno 2017 – Pres. Mauro Vitiello, Rel. Giovanna Golinelli, Giud. Laura Giraldi.

Concordato Preventivo – Spese di procedura – Percentuale stabilita dal giudice  - Proponente – Obbligo  di deposito – Finanziamento bancario – Previsione di ricorso contenuta nel piano – Tribunale -  Sede di ammissione - Accoglimento della proposta – Prededucibilità del credito.

Data di riferimento: 
14/06/2017
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (13537/2017) – Non ricorribilità ex art. 111 Cost. del provvedimento di ammissione a concordato preventivo che ha negato la predudicibilità del credito dell’ attestatore.

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 30 maggio 2017 n. 13537 – Pres. Aniello Nappi, Rel. Francesco Terrusi.

Concordato preventivo – Tribunale – Decreto di ammissione – Non definitività - Credito dell’attestatore – Mancato riconoscimento della prededucibilità – Ricorribilità in cassazione – Esclusione.

Data di riferimento: 
30/05/2017
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Belluno – Non fattibilità giuridica di un piano di concordato con continuità che violi le cause legittime di prelazione, non rispetti le previsioni e preveda una moratoria anche per i crediti prededucibili.

Tribunale di Belluno 17 febbraio 2017 - Pres. Antonella Coniglio, Est. Anna Travia, Giudice Paolo Velo.

Concordato con continuità aziendale – Surplus e utili conseguiti – Destinazione ai soli chirografari  - Inammissibilità – Rispetto delle cause di prelazione – Necessità.

Concordato con continuità aziendale - Tribunale – Riscontro –  Mancato rispetto delle previsioni –Non fattibilità giuridica – Giudizio non precluso.

Data di riferimento: 
17/02/2017
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Massa – Effetti della non contestazione di un credito da parte del curatore in sede di ammissione al passivo. Prededucibilità dei crediti derivanti da finanziamenti ai sensi dell’art. 182 quater L.F.

Tribunale di Massa, 23 novembre 2016 – Pres. Rel. Paolo Puzone, Giudici Alessandro Pellegri e Elisa Pinna.

Fallimento - Verifica dello stato passivo – Curatore – Mancata contestazione del credito – G. D. – Necessaria automatica ammissione – Esclusione – Possibile diversa valutazione.

Data di riferimento: 
23/11/2016
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte d'Appello di Firenze –Prededucibilità dei crediti dei professionisti sorti in funzione della predisposizione del piano concordatario. Interpretazione dell’art. 23, comma 1, D. L. 27/06/2015 n. 83.

 

Corte d'Appello di Firenze 27 giugno 2016 - Pres. Orsucci, Est. Di Falco.

 

Concordato preventivo – Crediti sorti in occasione o in funzione della predisposizione della proposta - Prededucibilità dei crediti dei professionisti – Violazione dell’ordine delle cause legittime di prelazione – Esclusione.

 

Concordato preventivo – Prededuzione – Esecuzione individuale - Spese per atti conservativi – Assimilabilità – Utilità generalizzata per la massa.

 

Data di riferimento: 
27/06/2016
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte d'Appello di Milano – Inammissibilità della proposta di concordato che per soddisfare integralmente i crediti per IVA e ritenute, alteri l’ordine delle cause legittime di prelazione.

 

Corte d'Appello di Milano 22 dicembre 2015 – Pres. Buono, Rel. Colombo.

 

Concordato preventivo – Art 182 ter L.F. – Crediti tributari – Possibilità di pagamento parziale – Eccezione - Crediti per IVA e per ritenute – Pagamento integrale - Non prededucibilità -  Ordine di graduazione ex art. 160, secondo comma, L.F. – Assoggettabilità.

 

Data di riferimento: 
22/12/2015
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Pagine