Art. 85 - Presupposti per l'accesso alla procedura., Tribunale di Roma

Tribunale di Roma – Presupposto per la risarcibilità di un danno da procurato fallimento o da procurato concordato preventivo.

Tribunale di Roma, Sez. spec. in materia d'impresa, XVI civ., 01 settembre 2021 –  Pres. Giuseppe Di Salvo, Rel. Guido Romano, Giud. Aldo Ruggiero.

Soggetto creditore inadempiente - Danno da procurato fallimento o da procurato concordato preventivo – Possibile causazione – Presupposto perché sia tenuto al risarcimento del danno -  Prevedibilità dell'insorgere di un tale danno al momento di eseguire la sua prestazione  – Onere dalla prova gravante sul creditore.

Data di riferimento: 
01/09/2021
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Roma – La proposta di concordato con continuità che preveda un aumento di capitale ad opera di un terzo che gli consenta di acquisire il controllo sulla società non necessità dello svolgimento di una procedura competitiva.

Tribunale di Roma, Sez. Fallim., 05 agosto 2019 – Pres. Antonino La Malfa, Rel. Angela Coluccio, Giud. Maria Luisa De Rosa.

Proposta di concordato con continuità diretta  - Prospettiva - Aumento del capitale da parte di soggetto terzo - Acquisizione della posizione di controllo della società – Ammissibilità - Procedura competitiva ex art. 163 bis L.F. -  Necessità della previsione  - Esclusione  - Situazione non assimilabile alla cessione d'azienda.

Data di riferimento: 
05/08/2019
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Roma – Concordato preventivo c.d. “misto”: disciplina applicabile. Presenza necessaria di un liquidatore.

 

Tribunale di Roma 22 aprile 2015 - Pres. Russo, Est. Miccio.

 

Piano concordatario c.d. “misto” –  Possibilità e liceità – Disciplina applicabile – Criteri della prevalenza o dell’integrazione – Applicazione congiunta in caso di compatibilità tra le discipline.

 

Concordato con cessione dei beni – Nomina del liquidatore – Necessità non ovviabile.

 

Data di riferimento: 
22/04/2015
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Roma – Verifica del tribunale circa la ritualità e l’ammissibilità della proposta di concordato con continuità indiretta ex art. 186 bis L.F. Ascrivibilità del c.d. “affitto ponte” alla categoria del concordato in continuità aziendale.

 Tribunale di Roma, 24 marzo 2015 - Est. dott. Luisa De Renzis

Concordato preventivo – Continuità aziendale indiretta - Ammissibilità della proposta – Sindacato del tribunale – Verifica della legittimità formale e sostanziale della proposta e dell’attestazione -  Motivazione necessaria.

Data di riferimento: 
24/03/2015
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]