Art. 163 - Atti a titolo gratuito., Art. 2 - Definizioni.

Corte di Cassazione (31051/2019) – Dichiarazione di fallimento di società che aveva depositato, senza darvi seguito, una domanda di concordato in bianco. Revocabilità dell'atto di costituzione da parte della stessa di un pegno di quote di una s.r.l.

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 27 novembre 2019, n. 31051 - Pres. Antonio Didone, Rel. Aldo Angelo Dolmetta.

Deposito di domanda di concordato in bianco - Iniziativa cui il debitore non ha dato seguito - Successiva dichiarazione di fallimento - Unica crisi imprenditoriale - Riconoscimento della consecuzione tra procedure.

Data di riferimento: 
27/11/2019
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Roma – Fallimento: revocabilità dell'atto di scissione parziale posto in essere dalla società poi fallita in periodo "sospetto".

Tribunale di Roma, Sez. Fall., 12 giugno 2018 – Giudice Marco Genna.

Fallimento – Precedente parziale scissione societaria – Procedura attuata in periodo sospetto – Natura riorganizzativa ma anche dispositiva – Possibile lesione della garanzia patrimoniale – Revocabilità.

Fallimento - Atto di scissione parziale – Azioni revocatorie -  Onerosità o gratuità -   Conseguenze patrimoniali per la società scissa – Metro di valutazione.

Data di riferimento: 
12/06/2018
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (15012/2018) – Condizioni di improponibilità o improseguibilità delle azioni revocatorie promosse dalla curatela ex artt. 64 e 67 l.fall. a seguito dell’omologazione del concordato fallimentare.

Cassazione civile, sez. I, 08 Giugno 2018, n. 15012. Antonio Didone, pres., Francesco Terrusi, rel.

Omologazione del concordato fallimentare - Conseguenze sulle azioni revocatorie promosse dalla curatela ex artt. 64 e 67 l.fall.- Improseguibilità - Condizioni

Data di riferimento: 
08/06/2018
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (24701/2017) – Concordato fallimentare omologato: improponibilità o improseguibilità delle azioni revocatorie promosse dalla curatela.

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 19 ottobre 2017 n. 24701 – Pres. Annamaria Ambrosio, Rel. Antonio Pietro Lamorgese.

Concordato fallimentare – Omologazione - Azioni revocatorie promosse dalla curatela - Improponibilità o improseguibilità -  Presupposto necessario della pronuncia.

Data di riferimento: 
19/10/2017
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Milano – Presupposti di esercizio da parte del fallimento delle azioni previste dagli artt. 64 e 67, secondo comma, L.F.

Tribunale di Milano, Sez. II civ., 30 maggio 2017 – Giudice unico Filippo D’Aquino.

Fallimento – Atto solutorio compiuto dal fallito nei due anni anteriori – Pagamento di debito altrui - Inefficacia nei confronti dei creditori ex art. 64 L.F. – Presupposto del riconoscimento della gratuità -  Solvens – Mancato conseguimento di un qualche vantaggio concreto.

Data di riferimento: 
30/05/2017
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (8860/17) - Inapplicabilità del termine decadenziale di cui all’art.69-bis l.fall. alle azioni revocatorie ordinarie promosse dal curatore fallimentare ex art. 66 l.fall.

Cassazione civile, sez. III, 04 Aprile 2017, n. 8680. Pres. Roberta Vivaldi - Est. Chiara Graziosi.

Azione revocatoria ordinaria promossa dal curatore ex art. 66 l.f. – Decadenza dall'azione – Applicazione dell’art. 69-bis l.f. – Esclusione

Data di riferimento: 
04/04/2017
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Treviso – Dichiarazione di inefficacia ex art. 64 l.f. dell’atto di costituzione di pegno quale atto a titolo gratuito se finalizzato al solo interesse del creditore.

Tribunale di Treviso, 10 Gennaio 2017 – Antonello Fabbro, pres. – Elena Rossi, giudice -  Caterina Passarelli, rel..

Fallimento – Garanzia reale prestata nel solo interesse del creditore - Atto a titolo gratuito ex art. 64 l.f. – Configurabilità.

Data di riferimento: 
10/01/2017
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (14781/2016) – Consecuzione tra concordato preventivo e fallimento: retrodatazione del periodo sospetto al fine dell’esercizio delle azioni revocatorie.

Corte di Cassazione, Sez. L civ., 19 luglio 2016 n. 14781 – Pres. Aniello Nappi, Rel. Antonio Didone.

Concordato preventivo seguito da fallimento –Considerazione unitaria delle procedure – Azioni revocatorie – Retrodatazione del periodo sospetto - Ammissione alla procedura minore – Presupposto necessario.

Data di riferimento: 
19/07/2016
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (13611/2018) - Società in amministrazione straordinaria: esperimento di azione revocatoria di pagamento effettuato mediante assegni bancari tratti da società terze, dalle stesse ricevuti.

Corte di Cassazione, Sez. VI civ., 04 luglio 2016 n. 13611 – Pres. Vittorio Ragonesi, Rel. Francesco Antonio Genovese.

Società in amministrazione straordinaria – Insolvenza – Assegni tratti da società terzi – Precedente acquisto della proprietà ex art. 1376 c.c. – Utilizzo quale strumento di pagamento di proprio creditore – Azione revocatoria – Legittimo esperimento.

Data di riferimento: 
04/07/2016
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]