Art. 166 - Atti a titolo oneroso, pagamenti, garanzie.

Corte di Cassazione (26242/2021) – Momento dell’incasso quale presupposto dell’azione revocatoria in caso di pagamenti effettuati dal debitore, ante fallimento, mediante emissione di assegni.

Cassazione civile, sez. VI, 28 Settembre 2021, n. 26242. Pres. Ferro. Est. Dolmetta.

Fallimento - Pagamento di debiti liquidi ed esigibili – Utilizzo di assegno bancario - Revocabilità ex art. 67, secondo comma, L.F. – Periodo sospetto di sei mesi – Data dell’incasso – Momento decisivo – Data della consegna del titolo – Irrilevanza.

Data di riferimento: 
28/09/2021
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (24632/2021) – Retrodatazione del dies a quo per l’esercizio dell’azione revocatoria anche in ipotesi in cui al concordato preventivo abbia fatto seguito l’'amministrazione straordinaria.

Cass., Sez. 1, 13 settembre 2021, n. 24632, Pres. Cristiano, Est. Vella

Azione revocatoria – Concordato preventivo sfociato in un’amministrazione straordinaria - Computo del “dies a quo” – Principio di consecuzione delle procedure – Applicabilità – Fondamento.

Data di riferimento: 
13/09/2021
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (24056/2021) – Accertamento della consecuzione tra concordato preventivo e fallimento ai fini della reiezione della domanda di ammissione al passivo di un credito ipotecario.

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 06 settembre 2021, n. 24056 – Pres. Francesco A. Genovese, Rel. Loredana Nazzicone.

Concordato preventivo e successivo fallimento - Opposizione allo stato passivo - Consecuzione di procedure – Accertamento in quella sede -  Ammissibilità – Mancato precedente riscontro in sede di dichiarazione di fallimento - Irrilevanza.

Data di riferimento: 
06/09/2021
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (23650/2021) – Revocatoria fallimentare: notizie di stampa e prova della conoscenza dello stato d'insolvenza.

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 31 agosto 2021, n. 23650 – Pres. Magda Cristiano, Rel. Lunella Caradonna. 

Fallimento – Società fallita – Pagamento anteriormente effettuato - Revocabilità – Accipiens -  Conoscenza dello stato di insolvenza – Presupposto necessario -  Prova per presunzioni - Notizie apparse sulla stampa – Possibile rilevanza – Condizioni richieste

Data di riferimento: 
31/08/2021
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (23485/2021) – Azione revocatoria proposta con esito favorevole: la dichiarare di inefficacia della cessione di un contratto di leasing non comporta il subentro del curatore nella posizione dell'utilizzatore.

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 26 agosto 2021, n. 23485 – Pres. Magda Cristiano, Rel. Massimo Ferro.

Fallimento – Contratto di leasing immobiliare - Utilizzatore poi fallito – Cessione di quella posizione – Risoluzione del contratto da parte del cessionario -  Curatore – Esperimento favorevole di azione revocatoria - Dichiarazione di inefficacia – Effetti  – Ripristino della posizione contrattuale originaria – Esclusione – Preclusioni conseguenti.

Data di riferimento: 
26/08/2021
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (22666/2021) – Inopponibilità del credito portato da decreto ingiuntivo privo del decreto di esecutorietà e non compensabilità tra credito verso il fallito e debito opposto in via di eccezione revocatoria.

Corte di Cassazione, Sez.I civ., 11 agosto 2021, n. 22666 – Pres. Magda Cristiano, Rel. Massimo Ferro.

Fallimento – Domanda di insinuazione al passivo – Credito portato da decreto ingiuntivo – Presupposto per l'ammissione – Dichiarazione di esecutività - Necessaria preventiva apposizione.

Fallimento - Domanda di insinuazione al passivo –  Curatore - Eccezione di cd. “revocatoria incidentale” - Credito della massa - Crediti vantati verso il fallito - Compensazione – Esclusione.

Data di riferimento: 
11/08/2021
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (19187/2021) – Fallimento e presupposto di revocabilità dell'operazione di anticipo su fatture. Conoscenza da parte della banca dello stato d'insolvenza: incensurabilità, se motivata, della precedente valutazione nel merito.

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 06 luglio 2021, n. 19187 – Presidente Francesco A. Genovese, Rel. Andrea Fidanzia.

Fallimento –Anticipazione su fatture regolata in conto corrente - Operazione posta in essere in periodo sospetto – Banca - Riscossione alla scadenza - Mancato riaccredito – Utilizzo delle somme incassate - Estinzione di pregresse passività della correntista – Anomalia di quell'operazione – Revocabilità.

Data di riferimento: 
06/07/2021
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte d'Appello di Brescia – Fallimento: revocabilità dei pagamenti eseguiti da un soggetto terzo in periodo sospetto con denaro proveniente dal fallito.

Corte d'Appello di Brescia, Sez. I civ., 22 giugno 2021 – Pres. Donato Pianta, Cons. Rel. Maria Tumulello, Cons. Giuseppe Magnoli.

Fallimento – Creditori del fallito - Pagamenti eseguiti a loro favore da soggetto terzo – Utilizzo del denaro del fallito - Mezzo anomalo di estinzione di debiti – Revocabilità ex art. 67, primo comma, n. 2 L.F.

Data di riferimento: 
22/06/2021
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Trani - Fallimento di s.a.s.: azione di restituzione ex art. 2467 c.c. nei confronti di un socio accomandante del rimborso del finanziamento avvenuto nell’anno anteriore.

Tribunale di Trani, Sez. Civ. Area commerciale, 18 giugno 2021 – Giud. Giuseppe Gustavo Infantini.

Società in accomandita semplice - Socio accomandante -  Finanziamento a  favore della società – Dichiarazione di fallimento di quella - Rimborso eseguito nell'anno precedente – Curatore – Azione di restituzione – Esperimento - Competenza speciale delle sezioni specializzate in materia d'impresa  - Esclusione - Competenza funzionale del tribunale fallimentare -  Ragione sottostante.

Data di riferimento: 
18/06/2021
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (9192/2021) – Presupposti perché possa accogliersi l'azione revocatoria ordinaria della costituzione di un fondo patrimoniale da parte dei coniugi fideiussori di soggetto debitore.

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 02 aprile 2021, n. 9192 – Pres. Carlo De Chiara, Rel. Aldo Angelo Dolmetta.

Fallimento di società - Creditore – Azione revocatoria ordinaria - Esperimento  nei confronti di due soci fideiussori della debitrice -  Soggetti coniugati che hanno costituito un fondo patrimoniale - Presupposti perché quell'azione trovi accoglimento.

Data di riferimento: 
02/04/2021
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Pagine