Tribunale di Verona

Tribunale di Verona – Fallimento: compenso spettante al curatore in caso di mancato svolgimento di un'attività di liquidazione e di ripartizione delle somme ricavate.

Tribunale di Verona, 22 febbraio 2021 – Pres. Rel. Monica Attanasio, Giudici Silvia Rizzuto e Pier Paolo Lanni.

Fallimento – Curatore – Attività di liquidazione e di ripartizione del ricavato – Mancato svolgimento – Compenso spettante – Riconoscimento in misura pari ai minimi previsti dal D.M. 30/2012.

Data di riferimento: 
22/02/2021
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Verona – Sovraindebitamento e piano del consumatore: considerazioni in merito al requisito della meritevolezza, alla falcidia di un debito per cessione del quinto e alla convenienza rispetto all'alternativa liquidatoria.

Tribunale di Verona, 05 febbraio 2021 – Giudice Delegato Silvia Rizzuto.

Sovraindebitamento – Piano del consumatore -  Omologazione -  Requisito della meritevolezza – Incidenza di eventi imprevedibili sopravvenuti - Riscontro da parte del giudice –  Modalità.

Sovraindebitamento – Piano del consumatore -  Cessione di una parte dello stipendio futuro ai creditori - Debito per cessione del quinto gravante sullo stesso -  Previsione della falcidia anche di quello – Ammissibilità – Fondamento.

Data di riferimento: 
05/02/2021
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Verona – Concordato preventivo: soggetti interessati alla determinazione dell'indennizzo da liquidarsi alla controparte del proponente in caso di proposizione di una domanda di scioglimento di contratti in corso.

Tribunale Ordinario di Verona, Sez. Fallimentare, 20 novembre 2020 – Pres. Monica Attanasio, Giudici Silvia Rizzuto e Pier Paolo Nanni.

Concordato preventivo – Proponente - Domanda di scioglimento di contratti in corso – Determinazione della misura dell'indennizzo spettante alla controparte – Soggetti  a seconda dei casi interessati.

Data di riferimento: 
20/11/2020
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Verona – Azione cautelare per sequestro conservativo promossa dal creditore all'esito di un'azione revocatoria dallo stesso esercitata: rapporto di strumentalità esistente tra le due azioni.

Tribunale Ordinario di Verona, Sez. I civ., 30 luglio 2020 – Pres. Ernesto D'Amico, Rel. Francesco Bartolotti, Giud. Marco Nappi Quintiliano.

Data di riferimento: 
30/07/2020
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Verona - Sovraindebitamento: proseguibilità in corso di procedura liquidatoria ex L. 3/2012 dei giudizi ordinari pendenti volti al riconoscimento di un credito nei confronti del sovraindebitato.

Tribunale di Verona, 13 gennaio 2020 - Giudice Delegato Luigi Pagliuca.

Crisi da sopraindebitamento - Procedura di liquidazione del patrimonio - Creditrice - Istanza di insinuazione al passivo - Credito basato su decreto ingiuntivo - Giudizio di opposizione pendente - Proseguibilità - Carattere vincolante della decisione definitiva.

Data di riferimento: 
13/01/2020
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Verona – Piano del consumatore e valutazione del requisito della meritevolezza in caso di plurimo ricorso a finanziamenti bancari. Falcidiabilità anche dei crediti conseguenti alla cessione del quinto dello stipendio.

Tribunale Ordinario di Verona, 28 giugno 2019 (data della pronuncia) – Pres. Pier Paolo Lanni, Rel. Luigi Pagliuca, Giud. Cristiana Bottazzi.

Sovraindebitamento – Piano del consumatore – Eccessivo ricorso a  finanziamenti bancari - Situazione di crisi conseguentemente determinatasi –  Omologazione - Requisito della meritevolezza - Valutazione della sua sussistenza o meno – Banca finanziatrice - Merito creditizio – Riconoscimento implicito al finanziato – Circostanza decisiva.

Data di riferimento: 
28/06/2019
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Verona – Fallimento che faccia seguito senza soluzione di continuità ad un concordato preventivo: inaccoglibilità di una domanda di restituzione basata su prova documentale formata nel corso della procedura minore.

Tribunale di Verona, Sez. II civ., 17 giugno 2019 – Pres. Rel. Monica Attanasio, Giud. Pier Paolo Lanni e Luigi Pagliuca.

Fallimento – Domanda di restituzione – Beni consegnati al fallito - Contratto con patto di riservato dominio – Effettiva avvenuta pattuizione di detta clausola – Prova  - Documenti formati nel corso del precedente concordato preventivo – Inopponibilità di tali atti alla procedura fallimentare.

Data di riferimento: 
17/06/2019
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Verona – Necessaria sospensione delle procedure esecutive individuali che siano state avviate anteriormente alla presentazione da parte del debitore di una domanda di concordato preventivo, anche "in bianco".

Tribunale di Verona, Sez. II, 15 aprile 2019 – Giudice unico Luigi Pagliuca

Debitore – Proposizione di una domanda di concordato preventivo – Procedure esecutive individuali avviate nei suoi confronti – Nacessaria sospensione fino al momento dell'omologa – Effetti di un'eventuale non conclusione della procedura.

Data di riferimento: 
15/04/2019
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Verona – Possibilità per la persona fisica che possa contare solo sui suoi futuri stipendi di proporre domanda di liquidazione ex art. 14 ter L. 3/2012 per la composizione del suo stato di crisi da sovraindebitamento.

Tribunale di Verona, 21 dicembre 2018 – Pres. Monica Attanasio, Rel. Silvia Rizzuto, Giud. Pier Paolo Nanni.

Sovraindebitamento – Composizione della crisi – Debitore -  Domanda di liquidazione ex art. 14 ter L. 3/2012 – Possibilità di fare affidamento sul suo futuro stipendio – Assenza di beni – Accesso alla procedura - Ammissibilità – Analogia con l'istanza di fallimento  in proprio.

Data di riferimento: 
21/12/2018
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Verona – Procedimento ex art. 14 ter L.3/2012: necessità di inserimento nello stato passivo del compenso del notaio nella procedura esecutiva immobiliare estinta.

Tribunale di Verona,  Sez. Fall., 21 agosto 2018 – Pres. Silvia Rizzuto, Rel. Pier Paolo Lanni, Giud. Luigi Pagliuca.

Crisi da sovraindebitamento – Procedimento ex art. 14 ter l.3/2012 –  Compenso del notaio nell‘esecuzione immobiliare estinta – Verifica del liquidatore ed inserimento nello stato passivo ex artt. 14 septies e 14 octies L.3/2012 - Necessità.

Data di riferimento: 
21/08/2018
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Pagine