Art. 9. - Competenza.

Corte di Cassazione (22389 /2021) – Il trasferimento della sede principale di un'impresa incide sulla competenza a dichiarare il fallimento solo dopo trascorso un anno dal momento della sua iscrizione nel registro delle imprese.

Corte di Cassazione, Sez. VI civ. - 1, 05 agosto 2021, n. 22389 – Pres. Antonio Valitutti, Rel. Massimo Falabella.

Dichiarazione di fallimento - Competenza per territorio - Sede effettiva dell'impresa -  Presunta coincidenza con la sede legale - Proposizione dell'istanza di fallimento -  Trasferimento avvenuto nell'anno antecedente - Irrilevanza – Momento a cui fare riferimento - Iscrizione nel registro delle imprese.

Data di riferimento: 
05/08/2021
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (19618/2021) – Competenza per la domanda di concordato di impresa astrattamente assoggettabile alla disciplina dell’amministrazione straordinaria.

Cass., Sez. 6, 9 luglio 2021, n. 19618, Pres. Bisogni, Est. Terrusi
Domanda di ammissione al concordato preventivo - Impresa astrattamente assoggettabile alla disciplina dell’amministrazione straordinaria – Individuazione della competenza – Sede dell’impresa – Rilevanza – Art. 27 CCII – Applicabilità – Esclusione.
Data di riferimento: 
09/07/2021
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Trani - Fallimento di s.a.s.: azione di restituzione ex art. 2467 c.c. nei confronti di un socio accomandante del rimborso del finanziamento avvenuto nell’anno anteriore.

Tribunale di Trani, Sez. Civ. Area commerciale, 18 giugno 2021 – Giud. Giuseppe Gustavo Infantini.

Società in accomandita semplice - Socio accomandante -  Finanziamento a  favore della società – Dichiarazione di fallimento di quella - Rimborso eseguito nell'anno precedente – Curatore – Azione di restituzione – Esperimento - Competenza speciale delle sezioni specializzate in materia d'impresa  - Esclusione - Competenza funzionale del tribunale fallimentare -  Ragione sottostante.

Data di riferimento: 
18/06/2021
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (16336/2021)- Dichiarazione di fallimento: considerazioni in tema di legittimazione a proporre reclamo ex art. 18 L.F. e di regolamento necessario di competenza.

Corte di Cassazione, Sez. VI civ., 10 giugno 2021, n. 16336 – Pres. Umberto Luigi Cesare Giuseppe Scotti, Rel. Guido Mercolino.

Dichiarazione di fallimento – Reclamo proposto dall'ex rappresentate legale o dal liquidatore della società fallita – Ammissibilità – Fondamento.

Data di riferimento: 
10/06/2021
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (11292/2021) – Spetta al giudice ordinario e non al giudice amministrativo la competenza alla dichiarazione di fallimento di una farmacia, nonostante questa svolga un servizio pubblico.

Corte di Cassazione, Sez. Unite Civ., 29 aprile 2021, n.11292 – Primo Pres. Camilla Di Iasi, Rel. Lina Rubino.

Farmacia privata – Attività d'impresa – Insolvenza – Dichiarazione di fallimento – Giurisdizione del giudice ordinario – Sussistenza – Fondamento – Svolgimento di un pubblico servizio – Irrilevanza -  Competenza del giudice amministrativo – Esclusione.

Data di riferimento: 
29/04/2021
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (4712/2021) – Fallimento di società partecipe con altre società o con persone fisiche ad una supersocietà di fatto: competenza del tribunale originariamente adito a pronunciare il fallimento in estensione.

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 22 febbraio 2021, n. 4712 – Pres. Magda Cristiano, Rel. Francesco Terrusi.

Dichiarazione di fallimento di una società - Supersocietà di fatto di cui  fa parte   - Riscontro successivo dell'esistenza – Pronuncia del fallimento in estensione -  Competenza per territorio - Tribunale che ha dichiarato il primo  fallimento – Fondamento.

Data di riferimento: 
22/02/2021
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Bergamo – Il luogo ove un'impresa abbia la sede effettiva rileva ai fini della sua dichiarazione di fallimento anche se la stessa vi abbia trasferito, nel corso dell'anno anteriore, la sede legale, altrove localizzata.

Tribunale di Bergamo, Sez. II civ., concorsuale e delle esecuzioni immobiliari, 16 dicembre 2020 - Pres. Laura De Simone, Rel. Bruno Conca, Giud. Elena Gelato. 

Fallimento - Competenza territoriale – Anno antecedente all'istanza ex art. 6 L.F. - Trasferimento della sede legale nel luogo di quella effettiva - Applicabilità dell'art. 9, secondo comma, legge fall. - Esclusione.

Data di riferimento: 
16/12/2020
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Bergamo – Tribunale attualmente competente, ai sensi degli artt. 27 e 350 C.C.I., a decidere della domanda di concordato preventivo proposta da una impresa assoggettata o assoggettabile ad amministrazione straordinaria.

Tribunale Ordinario di Bergamo, Seconda Sez. Civ., Fallimentare e delle esecuzioni forzate, 08 luglio 2020 - Pres. Laura De Simone, Rel. Bruno Conca, Giud. Elena Gelato.

Procedure di composizione della crisi e dell’insolvenza – Avvio da parte di imprese “in amministrazione straordinaria” – Competenza – Tribunali sedi di una delle sezioni specializzate in materia d’impresa – Interpretazione dell’art. 27 C.C.I.I. – Imprese da considerarsi assoggettabili - Decorrenza effetti.

Data di riferimento: 
08/07/2020
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (4343/2020) – Tribunale competente a dichiarare il fallimento e coordinamento di quella procedura con quella di concordato preventivo, in particolare se aperta presso un diverso tribunale.

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 20 febbraio 2020, n. 4343 – Pres. Guido Federico, Rel. Eduardo Campese.

Dichiarazione di fallimento – Centro direttivo e amministrativo della società – Tribunale del luogo in cui si trova – Competenza alla pronuncia.

Coordinamento tra concordato preventivo e fallimento – Procedimenti pendenti avanti allo stesso tribunale o a tribunali diversi  - Principi cui attenersi a seconda dei casi.

Data di riferimento: 
20/02/2020
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (28711/2019) – Termine entro il quale l’incompetenza per territorio ex art. 9 L.F. può essere eccepita o rilevata d’ufficio. Pronuncia di fallimento in sede di procedura ex art. 173 L.F. e limiti di applicabilità dell’art. 15 L.F.

Corte di Cassazione, Sez. VI civ. – Sottosez. 1, 07 novembre 2019, n. 28711 – Pres. Est. Rosa Maria Di Virgilio.

Procedimento prefallimentare - Incompetenza per territorio - Applicabilità dell’art. 38 c.p.c.- Termine entro il quale può essere eccepita o rilevata d’ufficio - Eccezione sollevata per la prima volta in sede di reclamo ex art. 18 l.fall. – Tardività.

Data di riferimento: 
07/11/2019
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Pagine