esercizio provvisorio

T.A.R. Friuli Venezia Giulia – Trieste – Insussistenza dell’obbligo del curatore fallimentare di rimuovere i rifiuti dell’azienda fallita.

T.A.R. Trieste, 31 ottobre 2012, n. 385 – Pres. Zuballi, Est. Settesoldi.

Fallimento – Ordine di rimozione dei rifiuti dell’azienda fallita – Curatore fallimentare – Obbligo di rimozione dei rifiuti – Insussistenza – Configurabilità dell’obbligo esclusivamente nell’ipotesi di esercizio provvisorio dell’impresa.

Data di riferimento: 
18/04/2014

Tribunale di Bolzano – Appalti pubblici e fallimento della società progetto appaltatrice: scioglimento ipso iure del rapporto contrattuale ed estinzione del diritto di superficie della società fallita.

Tribunale di Bolzano, decr., 8 novembre 2013, G.D. Bortolotti.

Appalti pubblici – Fallimento della società progetto appaltatrice – Scioglimento del rapporto contrattuale – Esercizio provvisorio dell’impresa.

Contratto d’appalto pubblico – Scioglimento ipso iure – Irrilevanza dell’inadempimento del fallito – Esclusione dell’istanza risarcitoria.

Data di riferimento: 
08/11/2013

Tribunale di Lecco - Esercizio provvisorio ex art. 104 L.F. limitatamente all'adempimento degli ordinativi in corso.

Tribunale Lecco 09 luglio 2013 - Pres. Bricchetti - Est. Colasanti.

Dichiarazione di fallimento - Pregiudizio alla possibilità di cessione dell'azienda - Esercizio provvisorio limitato all'adempimento degli ordinativi in corso.

Data di riferimento: 
09/07/2013

Consiglio di Stato – Accreditamento per obblighi contributivi dell’impresa in esercizio provvisorio.

Consiglio di Stato, sez. III, 16 gennaio 2013, n. 228 - Pres. Botto, Est. Orsola Spiezia.

Curatore fallimentare - Organo del fallimento - Rapporti attivi e passivi dell'impresa fallita - Subentro - Preclusioni - Non sussistono.

Curatore fallimentare - Esercizio provvisorio - Amministrazione del patrimonio fallimentare - Accreditamento per obblighi contributivi e retributivi - Subentro.

Data di riferimento: 
16/01/2013

Corte Cassazione - Esercizio provvisorio, contratti pendenti ad esecuzione continuata o periodica:disciplina della prededucibilità.

Cassazione civile, sez. I , 19 marzo 2012, n. 4303 - Pres. Fioretti - Est. Didone.

Fallimento - Esercizio provvisorio dell'impresa - Crediti sorti durante l'esercizio provvisorio - Prededuzione - Crediti successivi all'esercizio provvisorio - Applicazione della regola generale di cui all'articolo 72 LF e della disciplina della quarta sezione della legge fallimentare.

Data di riferimento: 
19/03/2012

Tribunale di Nocera Inferiore.- Esercizio provvisorio e messa in mora del curatore.

Tribunale Nocera Inferiore, 13 febbraio 2012 - - Est. Ietto.

Fallimento - Esercizio provvisorio dell'impresa - Facoltà del curatore di sciogliersi dai contratti pendenti - Contratto di locazione d'immobili - Autorizzazione del comitato dei creditori - Non necessità.

Fallimento - Esercizio provvisorio dell'impresa - Facoltà di scelta del curatore tra sospensione ed esecuzione dei contratti pendenti - Applicazione analogica dell'articolo 72, comma 2 LF - Messa in mora del curatore che abbia optato per la sospensione - Ammissibilità.

Data di riferimento: 
13/02/2012

Trib. Busto Arsizio - Esercizio provvisorio e crediti relativi a contratti pendenti ad esecuzione periodica o continuata.

Tribunale Busto Arsizio, 18 gennaio 2012 - - Pres., est. Leotta.

Fallimento - Esercizio provvisorio - Crediti relativi a contratti pendenti ad esecuzione periodica o continuata - Prededuzione - Crediti sorti in pendenza dell'esercizio provvisorio.

Data di riferimento: 
18/01/2012

Trib.Busto Arsizio – Esercizio provvisorio – Contratti pendenti – Non prededucibilità dei crediti maturati prima del fallimento.

Tribunale di Busto Arsizio, 03 dicembre 2010 - Pres. Leotta - Est. Maria Eugenia Pupa.

Ai sensi dell'art. 104 LF, comma 9, il momento di decorrenza dell'applicabilità degli artt. 72 ss. LF è individuato nella cessazione dell'esercizio provvisorio. Ne consegue che non è prededucibile il credito relativo al periodo anteriore all'attivazione dell'esercizio provvisorio, maturato nell'ambito dei contratti pendenti (nella specie, contratti di fornitura di energia elettrica e gas). (dott.ssa Irma Giovanna Antonini - Riproduzione riservata)

Data di riferimento: 
03/12/2010

Tribunale di Chieti - Esercizio provvisorio - reclamo ex art. 36 l.f. - Liquidazione concorsuale ed interessi tutelati.

Reclamo art.36

Tribunale di Chieti, 10 agosto 2010 - Pres., est. Ceccarini.

Il reclamo previsto dall'art. 36 LF è un procedimento fortemente destrutturato, nel quale il curatore interviene personalmente a tutela della procedura e non a tutela di un interesse personale, che non integra uno strumento di impugnazione in senso proprio, ma, piuttosto, uno strumento di controllo da parte del giudice delegato sugli atti del curatore e del comitato dei creditori. (dott.ssa Irma Giovanna Antonini - Riproduzione riservata)

Data di riferimento: 
10/08/2010

Pagine