esecuzione

Tribunale di Parma – Sovraindebitamento e procedura di liquidazione dei beni: possibile messa a disposizione dei creditori del ricavato di una vendita forzata laddove non sia ancora stato ripartito.

Tribunale Ordinario di Parma, Sez. Fallimentare, 08 luglio 2021 (data del provvedimento) – Giudice Delegato Enrico Vernizzi.

Sovraindebitamento – Liquidazione del patrimonio - Procedura esecutiva immobiliare ancora  in corso – Ricavato della vendita forzata di bene del debitore – Previsione della messa a disposizione dei creditori -  – Atto di frode – Insussistenza – Ammissibilità della proposta.  

Data di riferimento: 
08/07/2021
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Larino – Fallimento e privilegio processuale spettante al creditore fondiario: considerazioni in tema di assegnazione del ricavato dell'esecuzione immobiliare e di pagamento delle spese maturate dagli organi di quella procedura.

Tribunale di Larino, Ufficio Esecuzioni, 28 giugno 2021 – Giudice dell'esecuzione Rinaldo d'Alonzo.

Esecuzione immobiliare - Pendenza del fallimento del mutuatario – Ricavato della vendita – Creditore fondiario – Assegnazione provvisoria – Positiva insinuazione al passivo – Proposizione impedita da cause esterne - Presupposti necessari - Termine finale.

Data di riferimento: 
28/06/2021
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Cosenza – Compenso del legale in caso di interruzione dei giudizi esecutivi in corso alla data del fallimento.

Tribunale di Cosenza, Sez. I civ., 07 giugno 2021 – Pres. Rosangela Viteritti, Rel. Mariarosaria Savaglio, Giud. Massimo Lento.

Fallimento – Procedimento esecutivo in corso – Interruzione – Valutazione circa la prosecuzione spettante al curatore - Mandato del difensore – Scioglimento – Prosecuzione da parte dell'avvocato dell'attività professionale – Curatore – Nessun conferimento di incarico – Non diritto del legale a compenso.

Data di riferimento: 
07/06/2021
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Napoli Nord – Necessario coordinamento nella fase distributiva del ricavato tra procedura esecutiva individuale del creditore fondiario e procedura concorsuale in ipotesi di vendita di un bene ipotecato di proprietà del fallito.

Tribunale Ordinario di Napoli Nord, Sez. II - I civ., 03 giugno 2021 (data del provvedimento) – G.E. Alessandro Auletta.

Fallimento - Creditore fondiario – Procedura esecutiva – Vendita di un bene di proprietà di soggetto fallito – Istanza di attribuzione provvisoria del ricavato – Insinuazione al passivo – Esito favorevole o meno - Incidenza in sede distributiva – Irrilevanza ai fini della procedibilità dell'esecuzione..

Data di riferimento: 
03/06/2021
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Verona –Sovraindebitamento e liquidazione dei beni: considerazioni in tema di procedura familiare, di provvedimento inibitorio emesso dal giudice e di cessazione delle ritenute sullo stipendio conseguenti a pignoramento presso terzi.

Tribunale di Verona, Sez. II civ., 12 maggio 2021 (data della pronuncia).

Sovraindebitamento – Procedura di liquidazione dei beni – Membri di una stessa famiglia anche non coabitanti – Proposizione di una domanda di accesso unitaria – Ammissibilità – Presupposto -  Giudice competente all'apertura.

Data di riferimento: 
12/05/2021
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Livorno – Sovraindebitamento e piano del consumatore: legittimità costituzionale dell'art. 8, comma 1 bis, L. 3/2012 nella parte in cui non prevede la falcidia anche dei debiti per i quali il creditore abbia già ottenuto l'assegnazione.

Tribunale di Livorno, 30 marzo 2021 – Pres. Carlo Cardi, Rel. Luigi Nanni pieri.

Sovraindebitamento – Piano del consumatore – Art. 8, comma 1 bis, L. 3/2012 - Debiti per i quali il creditore abbia già ottenuto l’assegnazione – Mancata previsione della possibile falcidia - Questione di legittimità costituzionale – Trasmissione degli atti alla Corte Costituzionale.

Data di riferimento: 
30/03/2021
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Grosseto – Sovraindebitamento e piano del consumatore: efficacia di un'ordinanza di assegnazione emessa antecedentemente e rilevanza, in termini di meritevolezza, del fatto che il debitore si sia indebitato per assistere un familiare malato.

Tribunale di Grosseto, Ufficio Volontaria Giurisdizione, 16 marzo 2021 (data della decisione). Pignoramento presso terzi - Fallimento di debitore esecutato – Ordinanza di assegnazione – Pronuncia anteriore – Opponibilità – Fondamento – Procedura espropriativa da considerarsi conclusa.

Data di riferimento: 
16/03/2021
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Parma – Sovraindebitamento e procedura di liquidazione dei beni: considerazioni in tema di messa a disposizione dei creditori del ricavato di una procedura esecutiva pendente e di intervento in causa da parte del liquidatore.

Tribunale Ordinario di Parma, Sez, Fallimentare, 02 marzo 2021 (data della pronuncia) - Giudice Delegato Enrico Vernizzi.

Sovraindebitamento – Procedura di liquidazione dei beni –  Procedura esecutiva immobiliare pendente – Ricavato della vendita – Messa a disposizione dei creditori – Apertura della procedura – Ammissibilità.

Sovraindebitamento – Procedura di liquidazione dei beni –  Procedura esecutiva pendente - Liquidatore -  Intervento nei confronti del debitore - Ammissibilità.

Data di riferimento: 
02/03/2021
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Lecco – Concordato preventivo: applicabilità del divieto di cui all'art. 168 L.F. anche alle azioni possessorie poste in essere nei confronti del proponente in pendenza di una domanda c.d. prenotativa.

Tribunale Civile e Penale  di Lecco, Sez. I, 02 marzo 2021 (data della pronuncia) -  Pres. Ersilio Secchi, Rel. Mirco Lombardi, Giud. Carlo Stefano Boerci.

Domanda c.d. prenotativa di concordato - Divieto di azioni esecutive e cautelari - Azioni possessorie – Struttura bifasica - Natura cautelare della prima fase  - Improcedibilità dell’intero procedimento - Insuscettibilità di esecuzione della condanna alla reintegrazione nel possesso.

Data di riferimento: 
02/03/2021
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Pagine