affitto d'azienda

Tribunale di Larino – Concordato preventivo con continuità indiretta: laddove sia previsto che l'azienda prima del suo trasferimento venga affittata risulta necessario che il corredo informativo concerna anche il piano industriale dell'affittuaria.

Tribunale di Larino, Collegio Fallimenti, 18 maggio 2022 (data della pronuncia) – Pres. Rel. Rinaldo D'Alonzo, Giud. Tiziana Di Nino e Stefania Vacca.

Concordato preventivo con continuità indiretta – Previsione dell'affitto dell'azienda in prospettiva del suo successivo trasferimento – Necessità che il corredo informativo concerna anche il piano  industriale della società affittuaria – Ragioni sottostanti.

Data di riferimento: 
18/05/2022
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Livorno – Concordato fallimentare: può ritenersi ammissibile la proposta che contempli l'affitto immediato dell'azienda del debitore e la formazione di una sola classe che includa i creditori privilegiati degradati e i chirografari.

Tribunale di Livorno, 21 marzo 2022 (data della pronuncia) – Giudice Delegato Franco Pastorelli.

Concordato fallimentare – Proposta di affitto dell'azienda del debitore – Mancata previsione dello svolgersi di una procedura competitiva – Presupposto perché risulti ammissibile - Necessità di adottare urgentemente una tale soluzione.

Data di riferimento: 
21/03/2022
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (6772/2022) – Concordato preventivo con continuità aziendale indiretta ed affitto d’azienda: compatibilità e presupposti.

Cass., Sez. 1, 1 marzo 2022, n. 6772, Pres. Scaldaferri, Est. Vella

Concordato preventivo in continuità aziendale indiretta - Art. 186 bis L. fall. - Caratteristiche - Affitto d'azienda – Compatibilità e presupposti – Limiti di cui agli art. 160, ultimo comma, L. fall. ed art. 173 L. fall.

Data di riferimento: 
01/03/2022
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Bologna – Omologazione di una proposta di accordo con i creditori perché più favorevole dell'alternativa liquidatoria ed in linea con la ratio della L. 3/2012 volta a garantire al sovraindebitato un tenore di vita adeguato.

Tribunale di Bologna, Sez. IV civ. e fallimentare, 12 gennaio 2022 – Giudice Delegato Maurizio Atzori.

Sovraindebitamento – Accordo con i creditori – Vantaggiosità rispetto all'alternativa liquidatoria – Conformità con la ratio sottesa alla L. 3/2012 – Omologabilità.

Data di riferimento: 
12/01/2022
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (192/2022) – Cessione d'azienda da parte dell'amministrazione straordinaria ex artt. 62 e 63 del D.lgs. n. 270/1999: consistenza limitata alle condizioni previste dal “disciplinare” autorizzato dal Mise.

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 05 gennaio 2022, n. 192 – Pres. Francesco A. Genovese, Rel. Loredana Nazzicone.

Grandi imprese in crisi - Amministrazione straordinaria – Cessione di compendio aziendale ex artt. 62 e 63 d.lgs. n. 270 del 1999 - Disciplinare autorizzato dal Ministero dello sviluppo economico – Consistenza limitata a quanto ivi contemplato – Rapporti contrattuali inclusi - Accertamento da svolgersi da parte del giudice del merito – Irrilevanza di quelli successivamente conclusi.

Data di riferimento: 
05/01/2022
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Rimini – Considerazioni in tema di di concordato preventivo in continuità c.d. “blindato” e di inapplicabilità della disciplina di cui all'art. 186 bis L.F. laddove sia prevista la liquidazione di un bene essenziale.

Tribunale Ordinario di Rimini, Sez. Civile, 03 dicembre 2021 (data della pronuncia) – Pres. Francesca Miconi, Giud. Sivia Rossi e Lorenzo Lica.

Proposta di concordato preventivo in continuità – Considerazione come “blindata” -  Trasferimento temporaneo della gestione aziendale – Previsione - Contratto d'affitto già in atto – Svolgimento di una procedura competitiva - Totale assenza di una previsione in tal senso – Contrasto con il disposto dell'art. 163 bis L.F. - Sussistenza – Omologazione inammissibile – Fondamento.

Data di riferimento: 
03/12/2021
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Salerno – Sovraindebitamento: possibilità che il tribunale, in sede di reclamo avverso il rigetto da parte del giudice di una proposta di accordo di composizione della crisi, la ritenga, laddove emendata, ammissibile.

Tribunale di Salerno, 20 novembre 2021 (data della pronuncia) – Pres. Est. Giorgio Iachia, Giud. Marina Mainenti e Rosaria Morrone.

Sovraindebitamento – Proposta di accordo di composizione della crisi - Rigetto da parte del giudice – Debitore – Reclamo – Integrazione della documentazione patrimoniale – Riferimento ad un contratto d'affitto d'azienda in precedenza sottaciuto – Eliminazione di una clausola di prelazione costituente atto in frode – Tribunale – Possibile ammissione del proponente alla procedura.

Data di riferimento: 
20/11/2021
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Bergamo – Concordato preventivo misto: criterio per qualificarlo come “liquidatorio” o come “in continuità” al fine dell'applicazione della normativa corretta.

Tribunale di Bergamo, Sez. II civ., Fallimentare e delle Esec. Forzate, 14 luglio 2021 (data del provvedimento) – Pres. Est. Laura De Simone, Giudici Elena Gelato e Bruno Gian Pio Conca.

Proposta di concordato “misto” - Qualificazione come in continuità o come liquidatorio - Giudice - Accertamento da svolgersi preliminarmente - Disciplina da applicarsi - Deduzione conseguente.

Data di riferimento: 
14/07/2021
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte d'Appello di Venezia – Piano di concordato con continuità: mancata ammissione per illegittima destinazione degli utili derivanti dalla prosecuzione dell'attività.Riesame in sede di reclamo avverso la conseguente sentenza dichiarativa di fallimento.

Corte d'Appello di Venezia, Sez. I civ., 05 luglio 2021 – Pres. Domenico Tagliatela, Cons. Rel. Alberto Valle, Cons. Cinzia Balletti.

Concordato preventivo – Provvedimento di inammissibilità - Istruttoria prefallimentare – Consecuzione procedure – Dichiarazione di fallimento – Reclamo ex art. 18 L.F. - Effetto devolutivo pieno – Riesame anche della precedente decisione.

Data di riferimento: 
05/07/2021
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Pagine